Cronaca

La maggioranza a Damone: “Fuori di testa, crede di essere il Padre Padrino della politica sanseverese”

Di:

Damone (Ppdt)

Il consigliere F.Damone (immagine d'archivio - IlGrecale)

San Severo – “IL Cecchino sanseverese ha perso la memoria: invece di fare opposizione a Bari, si accanisce contro la sua ex maggioranza”. E’ quanto dichiarano gli esponenti della coalizione di maggioranza compatta attorno al sindaco Gianfranco Savino. “Ancora una volta il solito Cecchino Damone – continuano – non perde occasione per fare brutte figure cadendo nel tranello dell’ex sindaco Giuliano Giuliani e di alcuni giornalisti. Con articoli e manifesti, a firma del coordinatore cittadino, il Cecchino, calunnia e diffama l’attuale amministrazione comunale. Tutto questo perché? Perché l’ex sindaco Giuliani, in piena autonomia e senza alcun contatto ufficiale con l’attuale amministrazione comunale, ha ritenuto di fare alcune dichiarazioni alla stampa riconoscendo i meriti dell’attuale amministrazione per i finanziamenti ottenuti e le progettualità avviate”.

Secondo gli amministratori comunali di maggioranza questo riconoscimento inaspettato, non dimostrerebbe che tra l’amministrazione e l’ex sindaco si sia svolto un incontro politico. “Purtroppo Damone – continuano dalla maggioranza – è rimasto legato al vecchio, inutile, modo di fare politica fondato su: clientelismo, mistificazione dei fatti e della verità e sulla diffamazione. Infatti, ancora una volta lancia la sua crociata senza alcun riscontro reale basando le sue mistificazioni solo su congetture. Infatti, è stato sufficiente che l’ex sindaco Giuliani riconoscesse i meriti di quest’amministrazione comunale per fare scatenare le ire del Cecchino. Se Giuliani chiede un incontro con Savino, non si può desumere che ciò sia il preludio della guerra a Damone. Il consigliere regionale Damone (eletto per grazia ricevuta da parte dei politici che compongono l’attuale amministrazione) è fuori di testa perché ritiene di essere il Padre Padrino della politica sanseverese, senza rendersi conto che la sua politica è vecchia e superata. Il Cecchino regionale, continui pure a sparare calunnie davanti ai Bar o con comunicati stampa, oramai tutti hanno capito quel è la sua vera natura e quali i suoi veri interessi”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi