Scuola e Giovani

Unifg e Uniba: “Agroalimentare per lo sviluppo del territorio”

Di:

Il rettore dell'Università di Foggia Giuliano Volpe (immagine d'archivio)

Bari – Illustrare i risultati e le esperienze più significative dei progetti strategici ed esplorativi di ricerca in ambito agroalimentare: è l’obiettivo del workshop “I doni della scienza nell’agroalimentare pugliese”, in programma domani, giovedì 22 settembre (a partire dalle ore 10), al Salone degli Affreschi dell’Università degli Studi di Bari (Palazzo Ateneo, Piazza Umberto I, 1), organizzato dall’Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione della Regione Puglia, l’ARTI, Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione e il DARe, Distretto tecnologico regionale dell’agroalimentare.

Finanziati dalla Regione Puglia, i progetti strategici, di durata triennale, sono stati finalizzati a condurre attività di dimostrazione, ricerca e sviluppo tecnologico; mentre i progetti esplorativi, di durata annuale, sono soprattutto studi di fattibilità, presentati da Università, Enti e Centri di ricerca senza fine di lucro, in compartecipazione con imprese, ed hanno avuto per obiettivo la sperimentazione di innovazioni di processo e di prodotto vantaggiose per le imprese e con risultati immediatamente applicabili.

Moderato da Annamaria Monterisi, responsabile delle Relazioni esterne e della comunicazione dell’ARTI, il seminario vede la partecipazione di Giuliana Trisorio Liuzzi, presidente dell’ARTI, Adriana Agrimi, dirigente dell’Ufficio ricerca industriale e innovazione tecnologica della Regione Puglia, Annamaria Fiore, economista dell’Area politiche dell’innovazione dell’ARTI e Gianluca Nardone, direttore del DARe.

La seconda parte del workshop è dedicata alla presentazione di alcuni casi d’eccellenza tra i “doni della scienza” nell’agroalimentare pugliese: si va dalle tecnologie ICT utilizzate per tracciare i prodotti agroalimentari al miglioramento e valorizzazione di produzioni casearie ed enologiche tipiche pugliesi, passando per le innovazioni nella produzione di paste funzionali, cioè utili in particolari diete. Il tutto raccontato attraverso le testimonianze degli imprenditori che hanno partecipato alla ricerca e le storie dei giovani ricercatori coinvolti nei progetti.

Le conclusioni sono affidate a Loredana Capone, vice presidente e assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia. L’iniziativa rientra nel programma di “Made in Italy Agroalimentare”, in svolgimento a Bari e Foggia dal 21 al 25 settembre. Organizzata dall’Ufficio ILO del Cnr di Bari, “Made in Italy Agroalimentare” è la tappa pugliese (interamente dedicata all’agroalimentare) dell’iniziativa “150 anni di Scienza”, ideata e promossa da Cnr – Consiglio nazionale delle ricerche ed Associazione Festival della Scienza per le celebrazioni dei 150 dell’Unità d’Italia.

A FOGGIA, PROGRAMMA – Orario: 15.30 – 19.00
Foggia – Aula Magna Facoltà di Agraria dell’Università di Foggia (via Napoli, 25)

onvegno: ‘La ricerca nel settore agro-alimentare: opportunità di sviluppo per il territorio e di crescita per le imprese pugliesi’

Saluti:
Prof. Giuliano Volpe – Magnifico Rettore della Università degli Studi di Foggia;
Prof. Agostino Sevi – Preside della Facoltà di Agraria;
Prof. Gianluca Nardone – Direttore DARe
Introduzione ai lavori:
Dott. Fabrizio Cobis Autorità di Gestione PON R&C
Interventi:
Prof. Francesco Faretra: Promozione di Processi ECO-sostenibili per la valorizzazione delle
Produzioni agroalimentari Pugliesi (ECO_P4).
Prof. Matteo Alessandro del Nobile: Soluzioni innovative di packaging per il prolungamento
della shelf-life di prodotti alimentari (INFOPACK).
Prof. Agostino Sevi: Protocolli Tecnologici e clinici innovativi per la produzione di alimenti funzionali (Pro.Ali.Fun.).
Dott. Angelo Visconti: Strumenti Innovativi per il Miglioramento della Sicurezza Alimentare:
Prevenzione, Controllo, Correzione (S.I.Mi.S.A.).
Prof. Marco Gobetti: Sviluppo di prodotti alimentari innovativi mediante soluzioni biotecnologiche, impiantistiche e tecnologiche (PROINNO_BIT).



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi