Capitanata

Foggia, allarme vandalismo. Gadd scrive al Prefetto: “Barbarie dilagante”


Di:

Gli Amici della Domenica a Piazza Tavuto

Foggia – IL GADD è indignato per l’episodio dello scassinamento del parcometro di Via Mele. Così, carta e penna alla mano, scrive al Prefetto chiedendo un intervento. “Noi – scrivono i componenti del sodalizio nato sul social network facebook – vediamo in questo atto vandalico un gesto simbolico di un teppismo ed una barbarie dilaganti che mostra, con quest’offesa alla casa comunale ed a quella prefettizia, il proprio senso di impunità e di arroganza che anima gli autori non più tollerabili”. Parole senz’appello, dunque, che non concedono attenuanti per gli artefici di un gesto che ha trasformato il buon esordio del piano traffico in un’occasione, l’ennesima, di riflessione sul grado di civiltà della comunità del capoluogo dauno. In particolare, torna d’attualità la questione quartieri settecenteschi.

Ancora nei giorni scorsi si sono susseguiti atti violenti come le minacce ad una residente, l’aggressione ad un pasante, il rovesciamento d’un’automobile e la rapina di un market. “Da mesi – scrivono gli Amici della Domenica – stiamo cercando di attirare l’attenzione di tutti sulla situazione, ad esempio, di disagio in alcune zone dei quartieri settecenteschi che , documentato anche da organi di stampa, bande di teppisti mettono a ferro e fuoco terrorizzando intere aree. Le denunce ripetute sul teppismo ed il vandalismo dilagante non seguite da un’azione dello Stato, noi del GADD, temiamo stia alimentando un clima di impunità che sta portando ad un’escalation di violenza dalle conseguenza non prevedibili che ci preoccupa e su cui chiediamo un Suo intervento”. Parole, dunque, che descrivono condizioni d’altri tempi ed altre realtà e che raffigurano uno scenario da far west che, nei fatti, non è poi così distante (più volte ce ne siamo occupati anche noi di Stato)

“Ci chiediamo, – continua la missiva – quali collaborazioni possano essere poste in essere in assenza di risposte dello Stato su fenomeni di delinquenza comune di bassissimo profilo, ad esemplificazione: la piaga dei parcheggiatori abusivi, degli ambulanti selvaggi, fino agli atti di teppismo e bullismo giovanili. Siamo qui a rivendicare, per il Suo tramite, un intervento deciso per stroncare fenomeni non più tollerabili. La mala pianta della delinquenza organizzata si nutre del teppismo delle bande giovanili. La mala pianta dell’omertà si alimenta con l’assenza della risposta dello Stato al bisogno di quella sicurezza del quotidiano che costituisce l’elemento fondante di una comunità”.

La chiosa è un inno alla speranza: “Sognamo semplicemente di vivere in una città normale”. E, visti i tempi, sarebbe già tanto.

Redazione Stato, p.f.

Foggia, allarme vandalismo. Gadd scrive al Prefetto: “Barbarie dilagante” ultima modifica: 2011-10-22T09:49:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Matteo Caputo

    Questa ultima enciclica del Dr Onorati (Sasa`) nella Domenica quando il GADD e`ufficialmente a riposo dopo gli ultimi 3 flops, dovrebbe servire a mantenere motivati i 20 ultras che non possono fare a meno del GADD. Il Dottore parla di teppismo, delinquenza, omerta`, insomma fiumi di paroloni descrivendo i sintomi di questa nostra Citta`… mai cerca di “curare” la causa di tanto degrado : l` esclusione di tanti giovani dal ciclo economico (Sasa`) Dr Onorati vogliono che vi concentrate a adottare un alberello, un Parco Royal all Ippodromo e un interactive Museo al Silos a via Manfredonia tutto pagato dalla fata Morgana..e se questo non basta la promessa fatta dal Conte Franchini sara` rivisitata: il mare a Foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This