Manfredonia
Sabato 29 ottobre 2016, dalle ore 17,00 nell’Auditorium “C. Serricchio” - Palazzo Celestini

Deposito gpl Energas, Gianni Lannes a Manfredonia

Nel corso della manifestazione Gianni Lannes, che da giornalista investigativo ha scoperte tante trame, ci spiegherà come arrestare in forma legale ed efficace il deleterio progetto Energas/Q8

Di:

Manfredonia. Sabato 29 ottobre 2016, dalle ore 17,00 nell’Auditorium “C. Serricchio” – Palazzo Celestini Manfredonia, l’Associazione Manfredonia Nuova organizza una grande manifestazione, con musica e recital, per informare la popolazione sui gravi rischi che comporta l’insediamento del deposito Energas nel nostro territorio e far partecipare tutti, in maniera consapevole ed attiva, al voto referendario cittadino del 13 novembre prossimo.

Clou della serata Gianni Lannes

Scrittore, fotografo, documentarista, esploratore subacqueo, giornalista investigativo, ha lavorato in Italia con la RAI, LA 7 e le testate giornalistiche PANORAMA, FAMIGLIA CRISTIANA, L’ESPRESSO, LA REPUBBLICA, IL VENERDÌ DI REPUBBLICA, D-LA REPUBBLICA DELLE DONNE, IO DONNA, AVVENIMENTI, LEFT, AIRONE, IL MANIFESTO, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DELLA SERA; LIBERAZIONE, L’UNITA’, LA NUOVA ECOLOGIA, MEDICINA DEMOCRATICA, IL GARGANO NUOVO. 

italomagno-mf

Per impegno professionale e personale batte spesso le piste polverose di terre lontane. Ha subito alcuni attentati e minacce di morte. Dal 2009 fino al 2011 ha vissuto sotto scorta della Polizia. Il suo libro, “Nato, colpito e affondato”, pubblicato il 2009 ottiene la riapertura giudiziaria di una strage di Stato archiviata nel 1997. Nel 2010 riceve in Sicilia il “Premio Internazionale all’impegno sociale 2010, XVI Memoriale Rosario Livatino e Antonino Saetta”. Risolutive le sue indagini sulla strage di Ustica e la scomparsa dei colleghi Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.

Numerose le sue pubblicazioni, tra le quali: “Il grande fratello. strategie del dominio” ; “terra muta”; “Italia usa e getta”; “La montagna profanata”; “Nè vivi nè morti”.

Nel corso della manifestazione Gianni Lannes, che da giornalista investigativo ha scoperte tante trame, ci spiegherà come arrestare in forma legale ed efficace il deleterio progetto Energas/Q8.

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
24

Commenti

  • LA COSA CHE NON CAPISCO E VERO CHE IL DEPOSITO GPL PUO AVERE O DARE DEI GRAVI PROBLEMI AL PAESE PERO LA COSA CHE NON CAPISCO PERCHE NON SI MANIFESTA ANCHE PER LA MANCANZA DI LAVORO CHE AFFLIGGE LA NOSTRA CITTA PERCHE NON SI MANIFESTA E SI LOTTA ANCHE PER TENERE O MIGLIORARE L O SPEDALE SAN CAMILLO QUESTO NON CAPISCO. COSA VOGLIAMO O COSA VOGLIONO I NOSTRI POLITICI PER MANFREDONIA ,IL TURISMO NON ESISTE ,IL LAVORO MANCA IN EFFETTI LE FABBRICHE ANNO CHIUSO E I NOSTRI POLITICI E I CITTADINI COSA ANNO FATTO E L OSPEDALE CHE STA MAN MANO PER NON DIRE GIA E MORTO STA CHIUDENDO E TUTTI DORMONO COSA VOGLIAMO IN REALTA PER MANFREDONIA . SE ANDIAMO AL NORD O AL CENTRO ITALIA CI SONO ANCHE DELLE RAFFINERIE AD ESEMPIO IN LIGURIA . IL GUAIO CHE PER MANFREDONIA ESISTONO SOLO FESTE E FESTICCIOLE IL BEL PAESE ED I GIOVANI MAN MANO VANNO VIA O SI TRASFERISCONO IN ALTO ITALIA .O AL CENTRO ITALIA.

  • Purtroppo è già tutto scritto grazie ai nostri ……….


  • ezio

    IL DIAVOLO A MANFREDONIA SI RIPETE , IN PIEMONTE SPAVENTA UNA FERROVIA A MANFREDONIA UN DEPOSITO DI GAS INTERRATO SICURO FUORI CITTÀ. PER COERENZA ALLORA DOVREBBERO VIVERE COME GLI AMISH IN AMERICA E RINUNCIARE ALLA MODERNITÀ. GLI STESSI SOLO QUELLI CHE HANNO IIMPEDITO GLI IMPIANTI EOLICI OFFSHORE NEL GOLFO DI MANFREDONIA. A NAPOLI SI DICE MANGIA E FOTTI E QUI LO STESSO.


  • ezio

    alcune limitazioni degli amish, avere corrente elettrica in casa, possedere un televisore, una radio o un computer, guidare un’automobile o usare il trattore ecc. ecc.


  • nicola

    E’ tutto vero quello che dici,mancanza di lavoro,fabbriche che hanno chiuso etccc e non si fa nulla per migliorare la situazione.I politici nicchiano,per loro è importante prendere tutto quello che possono,dallo stipendio esagerato e dai sottobanchi per raccomandazioni varie.E’ importante che i cittadini di Manfredonia si sveglino e incominciano a fare scioperiad oltranza come ai tempi della nave dei veleni , per costringere questi signori a muoversi ma muoversi veramente.Manfredonia ha la vocazione turistica nel sangue e allora devono battere questa via.Hanno costruito un porto bellissimo ma non si vede una nave crociera attraccare.Queste portano soldi a palate!!!!!!!!!! Energas deve sbarcare altrove e non a Manfredonia,non vogliamo che questo mostro come la nave dei veleni genga ad installarsi a pochi metri da casa nostra.ENERGA NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO


  • Zuzzurellone Sipontino

    No al bombolone,
    No alla riforma costituzionale di parte,
    No all’ Italicum ( che diffrerenza c’è dalla legge Acerbo del ventennio, dalla legge truffa democristiana?????),
    No al trattato CETA e peggio ancora No al trattato TTIP ( fine dello stato di diritto??????)


  • matricola 134

    Sapete che la TAP inizia a novembre la costruzione della rete di gas che attraverserà tutta l’Italia con gas che arriva dalla provincia di Lecce e fornirà gas in tutta europa. Questi sono concorrenti ai prodotti petroliferi(tra questi GPL).
    NON SIATE MISERABILI. NON VENDETEVI PER UN PIATTO DI LENTICCHIE PERCHE’ CI VOGLIONO SCHIAVIZZARE.
    I vostri figli vi ringrazieranno.


  • Maria Guerra

    Ieri ho chiacchierato con la moglie di un meccanico che lavorava all’Anic. E’ favorevole a Energas perchè il figlio meccanico dovrà andare a saldare i tubi del gas. Mi pare che vengono da Gela. Tanto cosa gli importa del nostro territorio.
    Il deposito non si farà e Renzi cadrà, perchè ci vuole frecare a noi pugliesi ma noi lotteremo e se ne andranna a casa Renzi e le sue iniziative pericolose americane.


  • Maria Guerra

    Ho saputo, ed anche dagli spot pubblicitari energas lo fanno intendere, che è già tutto deciso. Non è vero nulla perchè la legge non può esere retroattiva. Quindi dipende dalla decisione della regione ed Emiliano ha già detto NO.
    Non fatevi infinocchiare da questi pezzenti che si sono fatti comprare dai padroni.
    Tanto per essere chiari: “informatevi su quelli che sono favorevoli” e direte no al mostro


  • Manuel

    Per Nicola :
    Tu parli di vocazione turistica ma devi essere coerente con ciò che dici e che esiste e dirmi di cosa parli.
    Sai benissimo che non abbiamo un albergo ( salvo il Reggio hotel che è fuori città ) , che non esiste un lungomare con negozi , locali , bar o quant’altro potrebbe attrarre un turista.
    Sai che il porto turistico è sull’orlo del fallimento con pochissime persone impiegate , e che nello stesso porto turistico eliminando i due ristoranti esistenti , c’è il NULLA totale .
    Secondo te cosa dovrebbero farci i turisti a Manfredonia ? Andare a fare lo struscio sul corso e mangiare un gelato da Tommasimo ?
    Il solo ” turismo ” che abbiamo ammesso che si possa definire tale , quello della gente della provincia di Foggia e provincia che nei mesi estivi si riversa sulle nostre spiaggie.
    Sai anche che quel tipo di turismo non porta un bel nulla , anzi non fa altro che peggiorare la situazione generale e favorire esclusivamente quelli che fittano le case senza un contratto e senza pagare un centesimo di tasse.
    Questa è la vocazione che abbiamo nel sangue ?
    Io penso che si sta facendo una guerra contro una attività che non conosciamo e della quale non sappiamo nulla , se non quello che conviene a qualcuno di farci sapere , semmai perché dietro questa opposizione c’è la mano di aziende concorrenti ad ENERGAS o interessi politici .
    La cosa di cui nessuno parla , e che qui non si discute se scegliere ENERGAS o la DISNEY , non se avere 10 villaggi turistici o un deposito di GPL , ma se impedire che 70 famiglie trovino lavoro e stabilità , ed il NULLA !!
    Caro Nicola , l ‘alternativa al momento è il NULLA purtroppo !
    E se sei di Manfredonia e conosci i luoghi di cui si parla , e più di tutto se si vuole essere obbiettivi e realisti continuare non ad immaginare la ” gallina prataiola ” , il gufo grillaio , la cicogna viola , il lupo della prateria il delfino flipper , le orchidee delle favole e altre tremila farneticazioni , continuare a tenersi terreni come discariche pieni di eternit , gomme di auto abbandonate , ed altri mille rifiuti tossici e non.
    Questa la verità Nicola , e negarla o far finta che non sia così e che viviamo nel paese dei balocchi e che tutto sia perfetto è pronto per vedere il porto pieno di navi da crociera e le strade invase dai turisti , è da veri ipocriti , o da gente che fa opposizione a qualsiasi opportunità si presenti al territorio per ben altri motivi rispetto a quelli sbandierati.


  • Silvana

    Maria ma quale spot pubblicitario hai visto ? Gli spot sono trasmessi sulle reti Mediaset e io che li ho visti , ed in tutta sincerità non ho riscontrato alcun riferimento ad Energas di nessun genere.
    Sono semplici spot che pubblicizzano un prodotto come se ne vedono tanti , è veramente non capisco perché si debba dire la sciocchezza che lo spot lasci intendere qualcosa i che faccia riferimento a Manfredonia.
    Di fesserie già sebne sono dette tante , cerchiamo di non dirne altre o diventeremo ridicoli.


  • Giggino

    Quanta confusione genera MANFREDONIA VECCHIA. Caro professore se stai a casa fai meno danni. Tanto tu dici di votare NO ,ma per fare un dispetto a RICCARDI voterai e farai votare si. Oramai sei carta conosciuta.


  • Domenico

    Lo scopo di energas e complici e’ il seguente:vedi manfrediano il calcio e’ mio la stampa cartacea e mia il governo sta dalla mia parte ti apro il distributore di carburante i vostri politici non valgono un -e comando io e i miei fiancheggiatori. Fate anche il referendum -. Invece Votiamo i due no Renzo non arriva a Natale stanno entrando diecimila profughi al giorno il pallonaro sta minacciando l e’ Europa.. se cade Renzo cade energas a Manfredonia e chissà potrebbero succedere delle belle dei bei regolamenti di conti.


  • Distruzione Manfredonia: ultimo atto

    LANNES AIUTACi TU.

  • CARO MANUEL 1 NON CE SOLO COME ALBERGO IL REGGIO HOTEL MANFREDI MA BENSI CI SONO ALTRI 3 ALBERGHI CHE SONO SITUATI IN ZONA SIPONTO E POI NON CI SONO SOLO LE PERSONE CHE VENGONO DALLA PROVINCIA DI MANFREDONIA A MANFREDONIA MA CI SONO ANCHE PERSONE CHE VENGONO DAL NORD A TROVARE I PROPRI CARI A MANFREDONIA E ANCHE DALLA GERMANIA CI SONO ALCUNE PERSONE CHE VENGONO A MANFREDONIA A TROVARE I PRORPI CARI . TI DO RAGIONE SU UNA COSA CHE NON CI SONO PUB E ALTRE STRUTTURE COME DISCOTECHE E LOCALI AI PIENAMENTE RAGIONE COME ANCHE IL FATTO CHE IL NORDISTA NON E ABITUATO A VEDERE LA SPORCIZIA D ESTATE SUL LUNGOMARE ED A TERRA CHE IL NORDISTA QUANDO VIENE D ESTATE A FARSI LE FERIE LA PRIMA COSA CHE GLI FANNO GLI ROMPONO IL VETRO DELLA MACCHINA PER RUBARGLI I VESTITI O QUANTALTRO SONO QUESTE PICCOLEZZE CHE FANNO LA DIFFERENZA .SE CI SAREBBE PIU CIVILTA IN QUESTA CITTA E METTEREBBERO PIU LOCALI O PER ESEMPIO UN ACQUAPARCK PER I BAMBINI LE COSE CAMBIEREBBERO


  • Alberto

    Solo in un terra di un popolo di idioti senza dignità e senza identità potevano progettare qualcosa del genere.


  • La Repubblica delle Banane

    Renzi e tutti i filistei (anche sipontini cadranno) e l’Energas non si farà, ufficializzamolo con un bel doppio NO ai referendum!


  • Maria Guerra

    Silvana, guarda il commento d Checco (il secondo in alto) e puoi considerarlo un risultato. Ci sono diverse pubblicità (non tutte di nonno libero).
    P.S. Anche tu hai gradito il panettone?


  • Lettore

    Questo giornalista è micidiale! Se qualcuno ha sbagliato iniziasse a tremare! Mi meraviglio che da qualche anno mi pare non ha più la scorta! Mo so cazzi vostri!!


  • Sipontino esiliato a Roma

    Attenzione in giro ci sono sabotatori virtuli che scrivono che il Ministero ha già dato le autorizzazioni. Nulla di più falso, voglioni indurci alla rassegnazione! Andiamo a votare in massa NO e comunque il “CASO MANFREDONIA” pur senza tumulti popolari sta assumendo connotati nazionali e internazionali e questo da fastidio ai burattinai, è proprio quello che temevano…il “clamore dei mass media” ora tocca a noi rispondere con una magnifico e compatto NO!


  • ATTENZIONE AI SABOTATORI DEL REFERENDUM FIANCHEGGIATORI DI ENERGAS VANNO DICENDO IN GIRO CHE E' INUTILE ANDARE AL VOTO

    NON DATEGLI RETTA VOGLIONO INCULCARE L’IDEA CHE E’ INUTILE ANDARE AL VOTO IL 13 NOVEMBRE! SONO SABOTATORI DELLA NOSTRA CITTA’! SONO DEI FALSI!


  • FRANCESCO BRUNETTI

    ALTRO CHE ENERGAS, DAI GUSCI DEI BIVALVI MARINI UNA CITTA’ DI MARE COME MANFREDONIA PUO’ RICAVARE UNA PREZIOSA RISORSA COME IL BICARBONATO DI SODIO.

    http://www.ibix.it/it/prodotti/sistemi-di-sabbiatura/inerti/bicarbonato-di-sodio


  • FRANCESCO BRUNETTI

    Anche iniziative come quelle di questa imprenditrice sarda:

    https://www.youtube.com/watch?v=hr8G61EBSt4


  • FRANCESCO BRUNETTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati