Manfredonia
A cura di Claudio Castriotta

Manfredonia, in ricordo di Saverio ‘spacca Sabbione’

Di:

Manfredonia – ERO piccolo quando conobbi per la prima volta Saverio. Lo trovavi spesso al Cinema Piscinone. Nel locale si proiettavano le pellicole di Maciste e Sansone e il buon Saverio aveva la passione per questi miti tanto che per un periodo praticò pesistica. I risultati sul suo fisico furono evidenti. Ricordo che si era fatto crescere una barba sottile a pizzetto proprio come gli eroi di noi piccoli degli anni ’70. Saverio era dotato comunque di una grande forza naturale tanto che un giorno fu soprannominato ‘spacca Sabbione‘: la sua potenza era tale che con un pugno riusciva a rompere il ‘sabbione’, materiale per i muratori. Ho sempre ammirato la sua educazione unita spesso ad un filo di malinconia. Da adulto era diventato più silenzioso e forse solo. Mai avrei immaginato di sapere che Saverio avrebbe lasciato la sua vita in una triste notte con il cuore sull’asfalto senza aver avuto il tempo di chiedere aiuto al Padre Eterno.

(A cura di Claudio Castriotta , Manfredonia 30 ottobre 2015)



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • La figlia del fotografo

    Ed intanto l’investitore gira libero per la citta’. Che vergogna #perdire


  • Antonello Scarlatella

    Ho sempre ammirato la sua educazione unita spesso ad un filo di malinconia. Da adulto era diventato più silenzioso e forse solo. Mai avrei immaginato di sapere che Saverio avrebbe lasciato la sua vita in una triste notte con il cuore sull’asfalto senza aver avuto il tempo di chiedere aiuto al Padre Eterno.

    Bellissima questa descrizione. Saverio era proprio cosi. Silenzioso educato disponibile e di animo buono.
    Negli ultimi anni proprio grazie all amico che è con lui in foto era meno malinconico.
    Per lui l amicizia con Samuele e con gli amici di Samuele era importante lo faceva sentire meno solo..e molto utile.
    Claudio hai fatto un bellissimo gesto nel ricordare questa silente persona magari ignorata da tanti ma di alto valore morale.
    Una persona per bene.


  • Aiace

    lo ricordo sempre con affetto…


  • Respighi


  • pino

    E l’assassino gira libero!!!!!!
    – schifo


  • Anto

    Quelle immagini mi hanno profondamente scosso, una retromarcia velocissima senza curarsi di niente, mi chedo come sia possibile guidare in quella maniera, povero Saverio.


  • Donna Assunta

    Il suo mito era Steve Reves da giovane era il più’ forte di Manfredonia aveva una forza Erculea era buono e generoso ciao saverio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati