Cronaca

Barletta, sequestro area residenziale gestita da “Il Borgo srl”


Di:

Barletta, sequestro area residenziale - Cartina (ST)

Barletta – IL Comando provinciale della Guardia di Finanza di Bari – gruppo di Barletta – sotto il coordinamento della procura della repubblica di trani – ha eseguito il sequestro preventivo di un’area vasta 400 mila metri quadrati, in località Montaltino di Barletta (bat), dove erano in corso i lavori per la realizzazione del villaggio residenziale “il Borgo”. nello specifico, gli investigatori delle fiamme gialle hanno accertato una trasformazione artificiosa dei terreni agricoli mediante un piano di lottizzazione illegittimo, approvato con delibera del consiglio comunale, finalizzato ad avvantaggiare i proprietari dei suoli e l’impresa esecutrice dei lavori, con la costruzione di villette a schiera e l’allocazione di oltre 180 abitazioni in 46 edifici con relativi servizi, comprensivi di centro di ristoro e parcheggio coperto di 1.200 mq.

L’artifizio, scoperto era sostanzialmente quello di far risultare formalmente l’esercizio di un’attività turistico – residenziale complementare a quella agricola, eseguendo, di fatto, un’irreversibile trasformazione dei suoli ad uso meramente residenziale senza mantenere la vocazione agricola della zona.
sulla vicenda si era anche pronunciato il T.a.r. di bari con due sentenze di maggio e giugno scorso. Al fine di trasformare la destinazione d’uso dell’area interessata e conseguire l’estensione dell’indice di fabbricabilità a tutti i suoli insistenti sulla superficie, anche di quelli prossimi o contigui al borgo stesso, snaturando di fatto la tipizzazione dei suoli agricoli dell’intero agro di barletta, il consiglio comunale, nella seduta del 4 agosto 2009 ha approvato il piano di lottizzazione, collegando falsamente l’attività residenziale a quella agricola con l’intento di occultare la vera finalità di edilizia residenziale. In pratica, si voleva realizzare una sorta di super condominio di unità abitative residenziali gestite dalla società “Il Borgo s.r.l.”, senza che vi fossero i requisiti di stretta interdipendenza tra le unità dedite a scopi turistici e l’attività agricola che, in ogni caso, doveva rimanere tale rispetto a quella abitativa.

Nell’ambito dell’intervento, eseguito dalla guardia finanza di Barletta con la collaborazione dei reparti del corpo di Roma, Bari, Foggia, Andria, Altamura, Margherita di Savoia e Giulianova, oltre al sequestro dell’intera area si è proceduto anche alla notifica di avvisi di garanzia nei confronti dei proprietari dei suoli, dei dirigenti e funzionari dell’ufficio tecnico e della commissione paesaggistica del comune di barletta, nonché di tecnici e progettisti della lottizzazione, del rappresentante legale dell’impresa costruttrice e dei direttori dei lavori.

Le indagini, tuttora in corso, riguardano le ipotesi di reato di lottizzazione abusiva (art. 44 lett. c) d.p.r. 380/01), abuso d’ufficio (art. 323 c.p.) e falso documentale (artt. 481, 48, 479, 81c.p.).

Redazione Stato@riproduzione riservata

Barletta, sequestro area residenziale gestita da “Il Borgo srl” ultima modifica: 2011-11-22T21:52:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This