Manfredonia

Riordino dei “punti nascita”, Negro: “No a tagli indiscriminati”


Di:

Salvatore Negro, UdC (fonte image: iltaccod'italia.it)

Bari – “NO a tagli indiscriminati che non tengano conto delle esigenze dei territori. La relazione del Comitato ‘percorso nascita regionale’, che prevede una proposta di ristrutturazione della rete ospedaliera materno-infantile, illustrata dal Governo regionale in Commissione Sanità (Focus ), merita un approfondita riflessione. Secondo quanto previsto, in provincia di Lecce i reparti di ostetricia passerebbero dagli attuali 7 a 4, a danno soprattutto di alcuni territori come il Sud Salento che vedrebbero ulteriormente aumentare rischi e disagi per gli utenti”. Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro intervenendo ieri in III Commissione durante l’audizione dell’assessore alla Salute Tommaso Fiore sul progetto di razionalizzazione dei “punti nascita”.

“L’innalzamento del numero dei nati, da 500 a 1000, indispensabile per il mantenimento di un ‘punto nascita’, secondo il contenuto dell’accordo Stato-Regioni che ha previsto questi ulteriori tagli – ha spiegato il capogruppo Udc – avrà conseguenze negative e disagi sul territorio, a scapito soprattutto delle fasce più deboli della popolazione. Ancora una volta il buon senso rischia di cedere il passo alle aride cifre. In un territorio come quello del Sud Salento, non si può perdere il reparto dell’Ospedale di Scorrano per una lunga serie di ragioni, soprattutto di carattere territoriale, di viabilità e di dotazioni di servizi. Inoltre appare una contraddizione la nascita di un nuovo ospedale (previsto dal piano di riordino ospedaliero) che sia già privo dell’attività specialistica ostetrico-ginecologica”. “Auspichiamo – ha concluso Negro – che tale previsione possa essere rivista e rimodulata, invitando sin da ora il Governo regionale a individuare soluzioni alternative che non ledano in alcun modo il diritto alla salute dei cittadini di Puglia”.


Redazione Stato

Riordino dei “punti nascita”, Negro: “No a tagli indiscriminati” ultima modifica: 2011-11-22T22:51:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This