ManfredoniaMonte S. Angelo

M.S.Angelo, no violenza sulle donne, “non chiamiamolo amore”

Di:

Monte Sant’Angelo – “NON chiamiamolo amore” è il titolo dell’incontro promosso dal Comune di Monte Sant’Angelo, in collaborazione con la Questura di Foggia, l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “G. T. Giordani” e l’Associazione Donne Tilak in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. All’incontro – che si terrà martedì 25 novembre, alle ore 9.30, presso l’Auditorium delle Clarisse – parteciperanno tutti gli studenti delle classi quinte del “G. T. Giordani”.

Dal dicembre 1999 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.

“La violenza sulle donne è oggi una vera e propria piaga sociale che va combattuta quotidianamente e in ogni ambito della società civile – dichiara il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Antonio di Iasio, che aggiunge – A volte si pensa che questo sia un tema per sole donne, invece, dovremmo parlare soprattutto agli uomini. Bisogna tornare a parlare loro di amore. Ma di un amore sano, equo, rispettoso nei confronti delle donne. Un amore che riconosce la dignità della propria compagna, l’emancipazione della madre dei propri figli, il diritto di scelta in una relazione. Le donne non sono un oggetto da possedere o da controllare e gestire. Sono persone e il più delle volte migliori di noi uomini. Ricordiamoci di amarle!”.

All’incontro interverranno: Antonio DI IASIO (Sindaco di Monte Sant’Angelo), Matteo TARONNA (Consigliere con delega alla Legalità), Francesco DI PALMA (Dirigente I.I.S.S. “G. T. Giordani”), Donatella BISCEGLIA (Associazione Donne TILAK), Eugenia TOTARO (Psicologa), Isp. Capo Pasquale CASSANO (Questura di Foggia).

Redazione Stato

M.S.Angelo, no violenza sulle donne, “non chiamiamolo amore” ultima modifica: 2014-11-22T11:05:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi