CronacaManfredonia
"Reintrodurre la tassa sui carburanti serve a poco per risolvere il problema sollevato dai sindaci "

Tassa sulla benzina, Borraccino “No secco. Decaro chieda aiuto a Renzi”

"Serve una svolta, non a parole come sta facendo il premier Renzi, ma con i fatti, finanziando adeguatamente il trasporto pubblico locale ai Comuni e alle Regioni"

Di:

Una nota del consigliere Cosimo Borraccino, presidente II Commissione

“Reintrodurre la tassa sui carburanti serve a poco per risolvere il problema sollevato dai sindaci per il giusto ammodernamento del parco mezzi. La tassa porterebbe nelle casse regionale poco più di 20 milioni di euro. Siamo parlando dell’acquisto di circa 10 bus, neanche due per ogni provincia. Sarebbe un prelievo forzoso nelle tasche di tutti cittadini, anche di quelli più indigenti, perché colpirebbe trasversalmente chiunque acquisti il carburante.

Rivolgiamo un invito al presidente Emiliano: sollecitare il suo amico Antonio Decaro, sindaco di Bari, presidente dell’Anci, a farsi portavoce di questa istanza al premier Renzi. La militanza nello stesso partito di Decaro con il premier Renzi ed essere un suo uomo fidato gli deve consentire la possibilità di poter fare tale richiesta per i comuni della regione Puglia che devono ammodernare il parco mezzi e rottamare vecchi bus molto inquinanti. Qui si tratta della annosa vicenda che da tempo noi segnaliamo come Sinistra Italiana che riguarda il trasporto pubblico locale che oramai non è più finanziato in forme adeguate da molti anni e che sta portando le città italiane soprattutto quella dell’Italia meridionale a trovarsi con mezzi di trasporto inquinanti e poco sicuri.

Serve una svolta, non a parole come sta facendo il premier Renzi, ma con i fatti, finanziando adeguatamente il trasporto pubblico locale ai Comuni e alle Regioni.

Per questo noi diciamo no alla introduzione della tassa sui carburanti e chiediamo a Decaro di farsi portavoce di questa istanza istituzionalmente, perché egli è il presidente dell’Anci non solo quando deve fare propaganda per il sì al referendum ma soprattutto e fondamentalmente per tali mansioni”.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • "2 NO -1"

    BASTAVA RISPARMIARE I 230 MILIONI DI EURO DELL’AEREO PRESIDENZIALE DI RENZI PER FARE UN NUOVO PARCO AUTOBUS PER TUTTA LA REGIONE PUGLIA.


  • UN NO PER LIBERARE L'ITALIA E RICOSTRUIRLA.

    Vampiri dimezzatevi gli stipendi e i gettoni di presenza si poi il ragazzo viziato toscano che spende una fortuna per i suoi capricci! E bello fare il Trump con il culo degli italiani che non riescono ad arrivare manco alla metà del mese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati