Capitanata

Alberona, il Presepe Vivente più grande della Capitanata

Di:

Alberona – SARA’ il Presepe Vivente più grande della Capitanata quello che, ad Alberona, riprodurrà la notte santa e le scene di vita quotidiana di Betlemme al tempo della nascita di Gesù. Per il sesto anno consecutivo, l’associazione culturale “Giovani nel Tempo” e la Parrocchia Natività di Maria Vergine, in collaborazione con il Comune di Alberona, organizzeranno la manifestazione che fa rivivere la notte santa del Natale e l’antica città di Betlemme. Quest’anno l’evento sarà ampliato e arricchito grazie alla larghissima partecipazione della popolazione.

Saranno oltre 100 le persone coinvolte nella rappresentazione tra figuranti, volontari e addetti all’accoglienza. Il Presepe Vivente alberonese sarà visitabile martedì 24 dicembre (dalla mezzanotte), il 25 (dalle 18.30 alle 20.30) e il 28 dicembre (dalle 18.30 alle 20.30) e, infine, il 6 gennaio 2014 (dalle ore 19) quando sarà inscenato l’arrivo dei Magi). Il Comune di Alberona ha organizzato cartellone ricco di appuntamenti per celebrare il periodo natalizio. L’Auditorium comunale, per diverse serate, ospiterà il Mercatino di Natale. Sabato 27 dicembre, nell’ambito delle iniziative natalizie, alle ore 17, l’Auditorium Vincenzo D’Alterio ospiterà la presentazione di “Il processo di Giusta, vita pubblica e privata in Ercolano e Pompei prima dell’eruzione del 79 d.C” con una conferenza di Francesco Paolo Maulucci. Sarà il concerto di Frances Nickerson & Gospel Italian Singers, diretti dal Maestro Francesco Finizio, a inaugurare l’arrivo del nuovo anno ad Alberona. L’evento si terrà venerdì 2 gennaio 2015, alle ore 18.

Scene e ambientazioni del Presepe Vivente alberonese saranno ospitate nella parte più antica e meno conosciuta di Alberona, in un percorso che si dipanerà tra gli archi, le viuzze di pietra, le piazzette e le abitazioni dei quartieri storici. Nella precedente edizione, il percorso allestito nel cuore del centro storico alberonese mise in mostra quasi 30 scene: dalla Locanda al Pozzo alle Lavandaie, dal Mercato all’Annunciazione alla dimora di Erode, dalla Sinagoga fino alla Grotta di Gesù. Un cammino che si è snodato lungo archi, abitazioni, viuzze, piazze e saliscendi del cuore medievale del borgo entrato recentemente a far parte de Les Villagese plux beaus de la Terre, dopo il riconoscimento della Bandiera Arancione e il marchio de I Borghi più belli d’Italia.

E’ un’atmosfera magica quella del presepe vivente alberonese alla quale contribusce la musica e la magia che accompagna la visita ai diversi ambienti, dalle botteghe degli antichi mestieri alla rappresentazione degli episodi evangelici più importanti. Per quattro serate, Alberona si trasforma in Betlemme non solo per merito di figuranti e volontari ma anche grazie a una sapiente regia che sa curare nei minimi particolari l’utilizzo di costumi, attrezzi, oggetti e stoffe adeguati alla rappresentazione. Alberona fu sede dei cavalieri Templari, leggendari difensori della cristianità.

Redazione Stato

Alberona, il Presepe Vivente più grande della Capitanata ultima modifica: 2014-12-22T14:16:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi