Manfredonia

Di Iasio: verso approvazione Regolamento per il centro storico

Di:

Monte Sant'Angelo, centro storico (st@)

Monte Sant’Angelo – CONDIVISIONE e partecipazione. Sono le due parole d’ordine su cui l’Amministrazione comunale di Monte Sant’Angelo sta costruendo il percorso che porta all’approvazione del Regolamento del centro storico, della buffer zone e della zona ambientale. Prima le associazioni culturali e di categoria. Poi tutti i tecnici della Città. Nel frattempo continuano gli incontri su “Idee a Monte”, il progetto di riqualificazione urbana del centro storico.

“Abbiamo avviato un importante momento di condivisione con le associazioni culturali e di categoria della Città per pianificare, confrontarci e discutere di un tema molto importante per la nostra comunità: la riqualificazione del nostro centro storico e della buffer zone. Prima di approvare in Consiglio comunale il Regolamento, abbiamo pensato di incontrare tutti gli operatori interessati, per ascoltare segnalazioni e suggerimenti. Molto disponibili e disposte le associazioni, sintomo di collaborazione e di cittadinanza attiva, un sintomo che miriamo sempre più a rafforzare.” – dichiara Antonio di Iasio, Sindaco di Monte Sant’Angelo.

“L’Amministrazione intende disciplinare, attraverso una serie di criteri e di norme, gli interventi sull’insieme di manufatti che concorrono a definire l’immagine della città e che si riferiscono all’aspetto esteriore degli edifici e delle attività commerciali, al fine di salvaguardare i valori architettonici e ambientali della città. – dichiara Antonio Mazzamurro, assessore al Turismo, Urbanistica e Ambiente del Comune di Monte Sant’Angelo, che prosegue – Il Regolamento disciplina: gli interventi di arredo urbano, norme di speciale tutela e linee di indirizzo per l’esecuzione degli interventi edilizi e norme sul colore. Questi interventi sicuramente miglioreranno l’immagine della nostra Città e quindi l’attrattività turistica, ma speriamo anche che possano invogliare le giovani generazioni ad intraprendere gli antichi mestieri molto presenti in passato a Monte Sant’Angelo, rappresentando quindi un incentivo sia economico che occupazionale. Infine, – conclude Mazzamurro – le indicazioni presenti nel Regolamento anticipano le regole complessive per gli interventi nel centro storico e per il patrimonio edilizio in generale, che saranno definite dal redigendo Pug”.

Dopo l’incontro di giovedì 17 gennaio con le associazioni culturali e di categoria in cui si è discusso del Regolamento del centro storico, mercoledì 23 gennaio (nell’aula consiliare del Comune di Monte Sant’Angelo) l’incontro per il progetto Pia Turismo, il progetto di riqualificazione urbana del centro storico, che ha visto un primo momento pubblico di presentazione il 27 dicembre scorso. Venerdì 25 gennaio invece, sarà la volta dei tecnici della Città. Ingegneri, architetti e geometri si confronteranno sul Regolamento.

Il centro storico di Monte Sant’Angelo quindi al centro della programmazione e della progettazione dell’Amministrazione comunale della Città dell’Arcangelo, come sottolinea il Sindaco di Iasio: “Stiamo lavorando affinché il nostro centro storico ritorni ad essere il punto nevralgico della città, dal punto di vista sociale, culturale ed economico”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • ANONIMO

    Cosa dice il nostra assessore palumbo a manfredonia del piano di recupero del centro storico? ovviamente gradiremmo dal signor assessore non pianti e lamenti ma fatti. fateci il favor!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi