Stato news
Come stabilito con recente atto

Manfredonia, rilascio immobile ERP: Comune riassegnerà in favore famiglia in difficoltà (II)

Manfredonia, rilascio immobile ERP: Comune riassegnerà in favore famiglia in difficoltà (II)

Di:

Manfredonia. CON recente delibera, il Comune di Manfredonia ha preso atto dell’invito di ARCA Capitanata ad individuare un soggetto avente titolo, “al fine di procedere alla riassegnazione dell’alloggio di edilizia residenziale pubblica sito in Largo delle Euforbie, n. 1, int. 7 (lotto 545/scala 10), della superficie utile di mq. 95,00, stante il rilascio dello stesso, da parte dell’assegnatario, programmato per il giorno 26.02.2016.

Come emerge dalla delibera di Giunta che si riporta in allegato, l’Ente comunale ha dato atto che “non esiste una graduatoria valida per l’assegnazione dell’alloggio in questione” e che “è in corso di pubblicazione il nuovo bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica nel comune di Manfredonia, ai sensi della Legge Regionale n. 10 del 07.04.2014 e ss.mm.ii.”.

Da qui si è stabilito che si procederà all’assegnazione, in via temporanea, del suddetto alloggio e.r.p., avvalendosi della disciplina di cui all’art. 12 della Legge Regionale n. 10 del 07.04.2014, in favore di soggetto il cui nucleo familiare si trovi in una grave e documentata situazione di emergenza abitativa.

L’alloggio, di mq. 95,00, potrà essere occupato da nucleo familiare composto da 6 persone ed oltre, nel rispetto dello standard abitativo di cui all’art. 10 della citata L. R. n. 10/2014, fino ad avvenuta assegnazione in locazione semplice dello stesso in favore di avente diritto identificato mediante graduatoria definitiva formata a seguito delle procedure concorsuali avviate dal Servizio ed in narrativa illustrate, e, comunque, per un periodo non superiore a quanto previsto dalla vigente normativa regionale”. “L’assegnatario sarà individuato tra coloro ai quali, in considerazione del particolare stato di indigenza e di specifiche condizioni di fragilità sociali o sanitarie, accertate dal Servizio Sociale Professionale, è corrisposto, giusta deliberazione della Giunta Comunale n. 171 del 13.08.2015, un contributo utile al pagamento parziale del canone di locazione mensile, nel rispetto dei criteri fissati con delibera del Commissario Straordinario n. 516/1995, modificata ed integrata con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53/2003, e con riserva per i nuclei familiari con composizione corrispondente allo standard abitativo di cui al precedente accapo”.

Disposto pertanto che “i Servizi Sociali coadiuvati da un dipendente tecnico dell’Ufficio Tecnico Comunale” dovranno redigere una “apposita graduatoria tra i soggetti sopra indicati, sulla scorta della documentazione depositata agli atti del Servizio nonché, qualora necessario, attraverso l’ausilio di 3 strumenti informatici (Sister e Siatel dell’Agenzia dell’Entrate), attribuendo agli interessati, in applicazione dei criteri fissati dall’art. 5 della L. R. n. 10/2014, i seguenti punteggi:
– reddito del nucleo familiare (ultima dichiarazione fiscale 2015 – redditi 2014) determinato con le
modalità di cui all’art. 21 della legge n. 457/1978, non superiore ai seguenti limiti:
– inferiore ad una pensione sociale (€ 4.790,76 annui): punti 4;
– inferiore ad una pensione minima INPS (€ 6.511,44 annui): punti 3;
– inferiore ad una pensione minima INPS più una pensione sociale (€ 11.302,20 annui): punti 2;
– nucleo familiare composto:
– da 6 unità: punti 2;
– da 7 unità ed oltre: punti 3;
– un componente con uno o più minori a carico: punti 2;
– presenza di disabili nel nucleo familiare: punti 3 (ai fini dell’attribuzione del punteggio si
considera disabile il cittadino affetto da una diminuzione permanente della capacità lavorativa
pari almeno al 75%);
– richiedenti che abitino con il proprio nucleo familiare in alloggio sovraffollato rispetto allo
standard abitativo definito all’articolo 10 della L. R. n. 10/2014:
– oltre 2 persone in più: punti 1;
– oltre 3 persone in più: punti 2.

“In caso di parità di punteggio, ai fini della priorità in graduatoria, si terrà conto del punteggio per sovraffolamento e in caso di ulteriore parità sarà effettuato un sorteggio
a cura del Segretario Generale del Comune”.

atto integrale
n031 del 17022016

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This