GarganoManfredonia
"Speriamo che tutte le regioni possano condividerlo"

Riparto sanitario.Emiliano “Il piano ci soddisfa”

“La Puglia adesso è una regione con la sanità che ha i conti in ordine paragonibali a quelli di tutte le altre regioni"

Di:

Bari. “Il piano di riparto sanitario, messo a punto su suggerimento del presidente Bonaccini, ci soddisfa. Speriamo che tutte le regioni possano condividerlo”. Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha partecipato questa mattina a Roma alla Conferenza delle Regioni che, tra i punti all’ordine del giorno, ha discusso della proposta delle Regioni per la ripartizione delle disponibilità finanziarie per il Servizio Sanitario Nazionale per l’anno 2017.

“La Puglia ha fatto, quest’anno, passi da gigante – ha continuato Emiliano dialogando con i giornalisti – concluderemo l’anno con un equilibrio finanziario perfetto. La Puglia ha il bilancio sanitario in pareggio, anzi con qualche migliaio di euro di avanzo e questo è un risultato strepitoso nel primo anno di governo della Regione.
Con questo piano di riparto possiamo affrontare il futuro nonostante la riconversione fatta, nel primo anno di governo, di ben 10 ospedali che è stata una cosa molto dura e della quale ringrazio tutte le comunità. Cittadini e sindaci che hanno subito la riconversione e che pur difendendo vivacemente le proprie strutture, hanno anche assicurato la loro collaborazione al Presidente della Regione e agli uffici per ottenere questo equilibrio finanziario”.

“La Puglia adesso è una regione con la sanità che ha i conti in ordine paragonibali a quelli di tutte le altre regioni. Non siamo più in quella situazione di difficoltà che ci aveva caratterizzato sino ad oggi. E questo – ha concluso Emiliano – anche con l’aiuto sia del Ministero della salute, del ministro Lorenzin, che del MEF, in particolare della dott.ssa Adduce che è severissima ma è anche capace di importanti suggerimenti”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi