Cronaca
Ultima chiamata del free magazine alla ricerca di storie esemplari

Foggia. Premio 6Donna: il 26 febbraio stop alle candidature

Novità del 2017 è una menzione speciale per le foggiane che si sono distinte in tutta Italia e all’estero per l’impegno e l’abnegazione nella loro professione e che hanno dunque portato in alto il nome della città

Di:

Foggia. C’è tempo solo fino a domenica 26 febbraio per inviare le candidature al Premio 6Donna. Giunto alla sua terza edizione, è un riconoscimento al silenzioso impegno di donne che contribuiscono al miglioramento della città, al benessere della comunità, e antepongono la vita del prossimo, spesso degli ultimi, alla loro stessa, superando ogni egoismo di cui è pervasa la modernità.

Il free magazine 6Donna, diretto da Maria Grazia Frisaldi, edito dalla Publicentro di Franco Di Gemma, ha attivato la ricerca nei mesi scorsi attraverso le sue pagine e i social network, per individuare con l’aiuto dei lettori e di tutti i foggiani eroine civili che incarnino i valori dell’altruismo, il senso di comunità, il sacrificio e la dedizione al bene comune. Storie esemplari ma sconosciute, lo specchio della Foggia migliore, persone che si sono distinte nel campo della solidarietà, nel sociale, nel lavoro quotidiano, nella cura dei malati, nelle attività per l’inclusione sociale: solo grazie alla segnalazione di un amico, un collega, un conoscente, un parente potranno uscire dall’anonimato ed essere raccontate. Basta inviare un’e-mail all’indirizzo redazione@6donna.com oppure telefonare al numero 0881728115, motivando la candidatura e fornendo tutti i riferimenti utili per rintracciarla. Requisito fondamentale è che le candidate siano davvero persone comuni e non ricoprano (o abbiano ricoperto in passato) alcuna carica pubblica, non rivestano alcun ruolo o incarico di prestigio, né facciano parte dei direttivi di associazioni. Devono essere foggiane o comunque donne che vivono la città.

Novità del 2017 è una menzione speciale per le foggiane che si sono distinte in tutta Italia e all’estero per l’impegno e l’abnegazione nella loro professione e che hanno dunque portato in alto il nome della città, anche fuori dai confini regionali e nazionali.

Il Premio 6Donna è ormai un’istituzione, entrato nel cuore dei foggiani. E saranno proprio loro a dare un volto alla donna dell’anno che sarà premiata mercoledì 8 marzo nella magica cornice del Teatro Umberto Giordano. La macchina è sempre più articolata e complessa e, da quest’anno, è stato costituito un comitato organizzatore, presieduto da Angela Dalicco, direttore marketing del free magazine, unico mensile di genere in Puglia dedicato alla famiglia, distribuito a domicilio in 43mila copie a Foggia e in provincia. La cerimonia di premiazione sarà un evento che coniugherà le storie di piccole grandi sfide quotidiane con l’arte e il talento al femminile.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi