Manfredonia
“Siamo attoniti e smarriti, ma non dobbiamo piegarci alla violenza e non dobbiamo rinchiuderci nella paura”, afferma il sindaco Angelo Riccardi

Manfredonia, bandiere a mezz’asta per gli attentati terroristici a Bruxelles

Per questo vogliamo condividere il lutto con i cittadini di Bruxelles e con l’Europa intera e, insieme, dire no al terrorismo e, soprattutto, alla paura”

Di:

Manfredonia. Dopo gli attacchi terroristici che hanno colpito, ieri, l’aeroporto e la metropolitana di Bruxelles, causando più di 30 morti e 230 feriti, tra i quali qualche italiano (forse anche una delle vittime, stando alle ultime informazioni), tutte le Amministrazioni comunali sono state invitate a esporre le bandiere a mezz’asta, nella giornata odierna, “in segno di sentita e generale partecipazione al dolore che ha colpito il popolo belga per la tragedia causata dai gravi attentati terroristici all’aeroporto ed alla metro di Bruxelles”, come comunicato dalla prefetto di Foggia, Maria Tirone, su indicazione della Presidenza del Consiglio dei ministri. A Palazzo San Domenico, sede della Città di Manfredonia, sono state esposte a mezz’asta la bandiera italiana e quella europea perché “In questo momento così drammatico, in cui il terrore è tornato a seminare morte e paura nel cuore dell’Europa, il nostro Comune vuole testimoniare la propria vicinanza alle famiglie delle vittime con un piccolo segnale, per dire che siamo vicini ad una città che è stata colpita al cuore. Anche noi – spiega il sindaco Angelo Riccardi – siamo attoniti ed anche noi siamo smarriti di fronte a tanta violenza.

Per questo vogliamo condividere il lutto con i cittadini di Bruxelles e con l’Europa intera e, insieme, dire no al terrorismo e, soprattutto, alla paura”. Ed anche a Bruxelles, come deciso dal presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, le bandiere davanti alle istituzioni europee sono state fatte scendere a mezz’asta. A distanza di pochi mesi dai fatti di Parigi, ci troviamo nuovamente di fronte ad una pagina triste e dolorosa. Nessuno avrebbe più voluto vedere quelle immagini di stazioni devastate, di gente che scappa, di uomini e donne ferite, di bambini in lacrime. Ma le notizie che hanno iniziato a giungere ieri da Bruxelles, attraverso le tv e la rete, ci hanno tolto questa speranza. “La viltà del gesto terroristico ha voluto colpire la capitale belga dove hanno sede anche tante istituzioni dell’Unione Europea. Non dobbiamo piegarci alla violenza e non dobbiamo rinchiuderci nella paura. Alle vittime ed alle loro famiglie il nostro pensiero e la nostra vicinanza”, conclude il sindaco Riccardi.

Matteo Fidanza – Ufficio Stampa – Città di Manfredonia



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!