ManfredoniaStato news
Nota stampa

Manfredonia, PD – Rifondazione – Comunisti: scrutatori mediante sorteggio

"CHIUNQUE VOGLIA PUÒ ASSISTERE al sorteggio che si terrà oggi presso l’ufficio elettorale ubicato nel Palazzo della Sorgente (ex pretura, zona Acqua di Cristo) a partire dalle ore 16.00"

Di:

Manfredonia. “Il Partito Democratico, Rifondazione Comunista e i Comunisti Italiani, dopo aver rinunciato alla nomina discrezionale degli scrutatori, informano che la consigliera comunale Mariagrazia Campo, componente della commissione elettorale, procederà alla nomina dei 48 scrutatori in quota al Partito Democratico e dei 4 scrutatori in quota ai partiti della Rifondazione Comunista e dei Comunisti Italiani, e dei relativi supplenti, mediante PUBBLICO SORTEGGIO DALL’ALBO. Pertanto, CHIUNQUE VOGLIA PUÒ ASSISTERE al sorteggio che si terrà oggi presso l’ufficio elettorale ubicato nel Palazzo della Sorgente (ex pretura, zona Acqua di Cristo) a partire dalle ore 16.00.”

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • Zuzzurellone Sipontino

    Così estraendo a caso capiterà, come già successo alle passate comunali, di sceglire anche chi già lavora, professionisti, chi non è interessato.


  • quante chiacchiere

    SI dovrebbe dare priorita’ Ai bisognosi, ma siamo a Manfredonia , paese che non brilla certo per buona volonta’ e volontariato


  • sfortunato

    Non è meglio assegnarli ai disoccupati? o meglio a chi ne ha veramente bisogno. il sorteggio per quanto democratico potrebbe favorire famiglie benestanti a discapito di chi con quei soldi vorrebbe farci la spesa.


  • al gore

    Siamo al limite dell’assurdo. Come fai sbagli in questa città. Sono certo che se si prendevano solo i disoccupati ci sarebbero stati altri disoccupati che si sarebbero lamentati oltre agli occupati. Lasciamo al caso. Il problema vero è che chi viene nominato dovrebbe seriamente pensare, a prescindere dal suo livello occupazionale, se è in grado di fare lo scrutatore, se è in grado di reggere la pressione che esercita il seggio, se è in grado di leggere il manuale delle istruzioni che il ministero invia non altro perché se poi uno è incapace, come è successo e come accadrà anche questa volta (anche se chi sbaglia ai referendum è da ritenere proprio imbecille vista la semplicità del lavoro), chi paga le conseguenze siamo sempre noi cittadini con processi a carico della collettività.
    Io sono d’accordo con l’estrarre tra i disoccupati. Ma si dovrebbero mettere dei paletti
    1 diploma di istruzione di secondo grado
    2 età fra i 30 (al di sotto sono studenti e quindi occupati a studiare e non disoccupati) e i 60 (al di sopra diventano troppo confusionari nei seggi c’è gente anziana che nei seggi si presenta con la stufetta un altro po’ e poi chi sta oltre la soglia dovrebbe avere, seppur minima, la pensione)

    Speriamo arrivi presto il voto elettronico così lo stato risparmia, i cittadini non si lamentano


  • Cittadino

    Chissà se tra i presidenti ci sarà anche colui che ha causato tanti problemi a Tomaiuolo e a Danzeris


  • Mariodoniano

    A proposito di trasparenza, ma l’albo è pubblico?

    Sarebbe interessante vedere PRIMA l’elenco da cui verranno estratti questi nomi.


  • IL PD CHE INSEGUE IL M5S E CI METTE UNA TOPPA

    Se volevate dimostrazione di Democrazia e Trasparenza avreste dovuto assistere all’estrazione che è avvenuta presso la sede del M5S senza trascurare che si è data priorità a gente bisognosa.
    Caro PD, se davvero volete iniziare a fare le cose in maniera corretta, prendete esempio dal modo di operare del M5S.
    In questo caso specifico, il confronto avrebbe fatto bene alla città invece siete dovuti correre ai ripari mettendoci una toppa all’ultimo momento, solo perché avete avuto paura che sareste stati criticati dai Grillini.
    Bravi e Grazie a tutti i ragazzi del M5S che con azioni semplici stanno dimostrando alla gente come gestire determinate situazioni abolendo la logica clientelare.


  • Dino

    E secondo voi chiamare a raccolta i bisognosi per gettargli “un pezzo di pane” in occasione delle elezioni per farsi propaganda politica non è fare clientelismo? Si deve sorteggiare dall’albo e basta. Come hanno fatto i comunisti e il pd.


  • m5sbuuuuu

    Io ho letto che il M5s ha chiesto dei nomi (favoritismi? ?? Bho) per presentare una sua lista di nominati, mentre il PD ha fatto un sorteggio…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!