Foggia
Andata playoff

Foggia corsaro, Lecce ko al Via del Mare

Tifosi rossoneri aggrediti a Bari

Di:

Foggia. Un super Foggia fa sua l’andata della semifinale playoff. In un “Via del Mare” gremito in ogni ordine di posto, i rossoneri si impongono per 2-3 ai danni dei padroni di casa del Lecce, spinti dalla doppietta di Iemmello e dal gol di Sarno, guadagnando un minimo vantaggio sui rivali in vista del ritorno, in programma domenica 29 maggio allo “Zaccheria”.
Il Foggia ha le idee chiare fin da subito e passa in vantaggio dopo soli 2’, Gerbo con un pregevole scavetto pesca Iemmello che, a tu per tu con Perucchini, non fallisce il tocco sottomisura e sigla lo 0-1, mandando in delirio i circa settecento sostenitori ospiti. Neanche quattro giri di lancette più tardi ed i Satanelli trovano il raddoppio: Chiricò resiste ad un avversario sulla sinistra e mette al centro, trovando ancora Iemmello, il quale con freddezza punisce la retroguardia salentina marcando la propria doppietta personale. La prima frazione sembra essere totalmente dominata dagli ospiti, al 18’ Agnelli impensierisce Perucchini con una gran botta dalla distanza respinta dall’estremo difensore in tuffo. Il Lecce non ci sta ed accorcia le distanze al 37’, sugli sviluppi di una punizione Abruzzese riceve in area e mette al centro, dove Moscardelli è prontissimo a battere a rete, segnare e riportare in partita i suoi. Il primo tempo non termina qui: al 41’ splendida triangolazione tra Iemmello e Sarno, quest’ultimo riceve in area piccola e può bucare Perucchini per il tris rossonero. L’ultima emozione della frazione la regala Moscardelli cogliendo il palo alla destra di Narciso al minuto 42.

Nella ripresa è ancora il bomber romano a mettere i brividi all’estremo difensore dei Satanelli, provando una gran rovesciata al 53’, ma mandando la sfera a lato. I salentini hanno sette vite e si riportano in partita al 70’, allorquando Narciso stende in area Doumbia (contatto non chiarissimo nell’occasione), causando il penalty in favore dei padroni di casa; dal dischetto va Lepore, palla da un lato, portiere dall’altro, arriva il 2-3. Gli ultimi minuti sono di vera passione per il Foggia, ma la pressione offensiva del Lecce porta soltanto a due conclusioni, la prima di Surraco (87’), parata da Narciso, mentre l’altra, ben più pericolosa, di Moscardelli, su cui lo stesso portiere dauno si esalta in tuffo, con il neoentrato Sowe che scivola e non riesce a ribadire a rete. Al triplice fischio il settore ospiti può esplodere di gioia: De Zerbi ed i suoi tornano a casa con un successo fondamentale.

TIFOSI ROSSONERI AGGREDITI A BARI – Poco prima del match, un gruppo di supporter rossoneri diretti al “Via del Mare” hanno subito un’aggressione in una stazione di servizio in quel di Bari (quartiere Japigia), presso cui aveva fatto sosta il proprio pullman. In due hanno avuto la peggio, uno è stato medicato sul posto, l’altro condotto al pronto soccorso (dieci giorni di prognosi); gli aggressori sarebbero arrivati a bordo di un’auto armati di pietre e bottiglie.

(A cura di Salvatore Fratello – Redazione Stato Quotidiano.it)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Lucio_BO

    Partita SECCA, come dice il Mister De Zerbi! Prepariamo quindi un’altra bolgia per domenica sera e ricacceremo all’inferno i salentini…….. Con umiltà ma consapevoli di avere degli Uomini veri che rappresentano degnamente un’intera città! Forza Ragazzi. Za’Fogg’!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi