CulturaStato news

Un covo di vipere – A.Camilleri, 2013

Di:

Manfredonia – “Un covo di vipere” è uno degli ultimi romanzi di Andrea Camilleri che hanno come protagonista il popolarissimo commissario Montalbano, probabilmente figura tra i migliori.

UN COVO DI VIPERE. Montalbano indaga sull’omicidio del ragioniere Cosimo Barletta, noto donnaiolo e usuraio, circondato da nemici e quindi da potenziali assassini. Anche all’interno della famiglia Barletta si agitano oscuri sentimenti e segreti inconfessabili, che rendono il quadro ancor più complicato. Il ragioniere, poco prima di morire, aveva modificato le sue volontà testamentarie, ma del documento non c’è alcuna traccia.

ANALISI. Di Camilleri e del suo personaggio più famoso si è detto e scritto già tutto. Questo romanzo si inserisce nel solco più tradizionale della serie e non apporta novità significative. I personaggi sono quelli di sempre: Fazio, Augello, Catarella, Livia. Il commissario è sempre più maturo e inquieto, dovendosi qui confrontare con i misteri di una comunità e con i segreti più profondi di una famiglia. Il tutto narrato con il linguaggio eccezionale di Camilleri, che è un po’ il suo marchio di fabbrica, e che viene impreziosito da citazioni e metafore. Il romanzo si apre con un sogno di Montalbano, nel quale il commissario si trova in compagnia della sua compagna Livia in un giardino dell’Eden che ricorda il quadro “Il sogno” di Rousseau il Doganiere. Un sogno che procura a Montalbano una sottile inquietudine che lo accompagnerà nel corso di tutta l’indagine e che troverà in qualche modo conferma e compimento proprio nella soluzione del caso.

L’AUTORE. Andrea Camilleri è nato nel 1925. È diventato uno dei casi letterari più eclatanti degli ultimi anni. La sua produzione è estremamente multiforme e comprende romanzi storici, narrazioni di ambientazione contemporanea, rielaborazioni di miti e leggende e, naturalmente, i popolarissimi gialli con protagonista il commissario Montalbano. Tra i suoi successi ricordiamo: Trilogia delle metamorfosi, Un sabato con gli amici, Il tailleur grigio, L’intermittenza, Una lama di luce, Il campo del vasaio, L’età del dubbio, La danza del gabbiano, La caccia al tesoro, Il sorriso di Angelica, il gioco degli specchi.

Il giudizio di Carmine
Andrea Camilleri
UN COVO DI VIPERE
2013, Sellerio
Valutazione: 4/5

Fonte image: http://blog.cookaround.com

Redazione Statoquotidiano@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi