Manfredonia

ENI: progetti nelle rinnovabili “un sito a Manfredonia”. “Posti di lavoro”

Di:

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 23 giu – Per i progetti di Eni nelle rinnovabili “inizieremo a parlare con le Regioni, approveremo gli investimenti a settembre e si partira’ a inizio 2017”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi nella conferenza stampa a Palazzo Chigi su rinnovabili ed energia. Descalzi ha precisato che si partira’ con due siti in Sicilia, due in Sardegna e uno a Manfredonia, tutti dedicati al fotovoltaico e “si creeranno posti di lavoro”. Gli investimenti globali, ha ricordato Descalzi, andranno da 700 milioni ad un miliardo.



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • Mario

    Adesso arriveranno i soloni No Eni a protestare.


  • Antonio Giordano

    Caro Mario, i soloni avrebbero anche ragione ad aver perplessità dato che l’ultima volta che Eni si è affacciata al nostro territorio ha nell’ordine 1) buttato ammoniaca e arsenico nei nostri uliveti e sulla nostra città; 2) scaricato a mare a pochi km dalla costa qualsiasi scarto di lavorazione industriale; 3) preso in regalo e reso proprietà privata Pugnochiuso, ossia una delle baie più belle del Gargano. Una bella canzone di Elio e le Storie tese recitava “se mi metti la mazza di scopa in culo, ti ramazzo anche la stanza…”


  • sipontino

    Adesso tutta la gente a dire noooooo. I politici ? Dipende …..


  • spazioc

    E le “Stelline” non hanno fatto sentire il loro NO!! categorico…. eh, eh, eh stano perdendo colpi.


  • Dino

    Si al fotovoltaico


  • Zuzzurellone Sipontino

    Dici bene Mario. Se ci crede anche l’ENI nelle rinnovabili, perchè non farlo anche noi. Inoltre il fotovoltaico permetterà sub appalti, guardania, manutenzioni, con posti di lavoro superiori all’eolico, a portata di tante imprese locali. Inoltre sarà un bel fiore all’occhiello come immagine della città.


  • Per un pugno di posti di lavoro

    Si informi la cittadinanza e non come hanno fatto per l’energas che hanno taciuto per anni i -!


  • Aldo

    Corre voce di un probabile arrivo a Manfredonia di una delegazione europea.


  • enercazzole sipontine

    tra poco verranno anche i turchi


  • Quei maledetti tubi vicino all'ultima spiaggia

    a chi bisogna consegna i curricula?


  • cccill

    me dai, speriamo. mettete alavorare ammio figlio però no solo i figli dei politici di mamfredonia che quelli stanno già apposto. mio figlio e bravo e fatiatore, cià 28anni e il diploma di geometro, non mettete solo i parenti del mettete pure i altri che ci stiamo morendo di fame ciao


  • Mario

    Caro Antonio Giordano,
    lo hai letto l’articolo prima di far il solito Manfredoniano bastian contrario?

    Si parla di fotovoltaico, lascia perdere il passato, siamo nel 2016.


  • Pasquino

    Qui nessuno pensa che quel territorio è di Monte Sant’Angelo e che non darà nessun lustro a Manfredonia e nemmeno tanti posti di lavoro. Gli onori saranno di altri mentre i danni si ripercuoteranno su di noi.


  • 100 posti

    Giusto il territorio é di monte…meno male…altrimenti era l ennesimo no dei manfredoniani….bene almeno siamo certi che l eni si insedierá con il fotovoltaico…e qualche posto di lavoro…e se si bonifica anche dove stava la manfredonia vetro….diventiamo tra i più grandi produttori di energia alternativa pulita….


  • PolliceVerde

    Da valutare con calma e cognizione di causa. Senza euforia, proclami o aprioristiche contrarietà. L’importante è che tutto sia chiaro e fatto limpidamente.
    E speriamo in posti di lavoro veri.


  • Gaetano

    Siete certi che sono più i NO che i SI? Sono di Manfredonia, ma non ho una grande stima delle menti e delle coscienze e conoscenze di molti manfredoniani. Quelli bravi sono tutti fuori e molti di quelli che restano aspettano gli spiccioli dall’alto per sbranarsi l’un l’altro. Quindi, Il fotovoltaico è cosa buona, ma bisogna analizzare il progetto nel rispetto del bene comune, prima di dire Si o No. Poi se vi fate comprare con un panettone o una ciambellina, o con il calcio, la conferma di quanta mediocrità…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati