Manfredonia
Il prestigioso riconoscimento è stato conferito stamane durante la premiazione dei "Comuni ricicloni" di Legambiente

“Manfredonia miglior start up 2016 in Italia per il servizio differenziata porta a porta”

Nell'occasione De Feudis ha comunicato che nel secondo mese di raccolta porta a porta, la percentuale della differenziata é cresciuta ulteriormente rispeg rispetto al 72% del periodo precedente

Di:

Manfredonia. “Manfredonia miglior start up 2016 in Italia per il servizio di raccolta differenziata porta a porta“. Il prestigioso riconoscimento è stato conferito stamane durante la premiazione dei “Comuni ricicloni” di Legambiente, svoltasi a Roma alla Casa del Cinema di Largo Marcello Mastroianni. A ritirare il premio è stato Francesco De Feudis, Amministratore Unico di Ase Spa (gestore del servizio nel Comune sipontino), in rappresentanza del sindaco Angelo Riccardi, da tempo convinti dell’efficacia dell’avvio del nuovo sistema di raccolta e conferimento dei rifiuti, entrambi soddisfatti ed orgogliosi del risultato conseguito e dei benefici igienici e di decoro addotti alla città. Nell’occasione De Feudis ha comunicato che nel secondo mese di raccolta porta a porta, la percentuale della differenziata é cresciuta ulteriormente rispeg rispetto al 72% del periodo precedente (nei prossimi giorni saranno pubblicati dettagliatamente i dati). Un risultato ottenuto grazie all’impegno sinergico di Ase ed Amministrazione comunale, unitamente alla convinta e partecipata risposta dei cittadini sempre più virtuosi e con maggior senso civico ‪#‎differenziamoci. (NOTA STAMPA ASE MANFREDONIA)



Vota questo articolo:
27

Commenti


  • incredibile

    date i giusti meriti a chi ha lavorato prima di voi per ottenere ciò…….lo so che non lo farete mai…siete piccoli….


  • Zuzzurellone Sipontino

    Complimenti vivissimi. L’immagine di Manfredonia ci guadagnerà, ne trarra giovamento. Chissa se continuando così poter ottenere, in futuro una bandiera blu. Impegniamoci tutti. Sarebbe bellissimo, che bella sfida.


  • svolta

    ?????????????? dov’è ?????????????


  • Antonello Scarlatella

    Concordo. È stato un successo. Complimenti.
    Ricordo per giunta quando andai a prendere i fustini alla Ase. Personale di una educazione e professionalità esemplare.
    Inoltre voglio aggiungere. Per lavoro ho a che fare con tante municipalizzate in Italia. L Ase di Manfredonia è un esempio di solidità finanziaria a fronte di migliaia di municipalizzate fallite e gestite a membro di cane. Ricordiamoci però che si può sempre far meglio e non abbassare mai la guardia. Ci vuole piu impegno nella pulizie delle aree urbane


  • salassato dal balzello comunale

    La prova del fuoco avverrà solo dopo aver tolto tutti i bidoni dalla circolazione
    auto che si fermano scende l’autista di altre zone di Manfredonia è scarica il sacchetto. Il bilancio si potre fare solo dopo aver collaudato gli zoccoli durissimi di Monticchio e rione stazione.


  • Il porto turistico senza barche e il mercato ittico senza pesci

    Bravissimi ma nel mercato ittico non si è capaci proprio?


  • Pescatore xxl

    Nel mercato purtroppo i pescatori non hanno fiducia in loro perché sanno fare altro.Non è posto loro.


  • Pescatore xxl

    Antonello ma del mercato ittico non sai niente? Ci stanno affamando stanno navigando in un mare che non conoscono e affonderemo presto scommettiamo?


  • Anonima

    Io invece so di gente che lavora ed è praticamente soggetta a sfruttamento tra le altre cose non capisco come facciano sti lavoratori a starsene fermi senza mettere invece un buon legale e far valere i propri diritti.


  • Pescatore

    Siamo noi che li permettiamo.di stare ancora nel mercatoa fra un po di tempo vedrete un calcio in culo e via chi non sa fare proprio lavoro deve sparire.La fortuna e che noi pescatori che frequentiamo il mercato siamo tutti brave persone i gangster vanno ai magazzini ca se stavano quelli sotto i piedi andavano a finire sicuro.


  • Gino5st

    X Antonello scartatela
    Evidentemente quando parli di solidità finanziaria non ricordi un recentissimo passato sempre era Riccardi amministratore dicembrino
    Hai dimenticato le famose delibere cancella debiti e di ripianamento tra ASE e comune di Manfredonia ??
    Antonello perdi colpi
    E tieni presente che comunque questi due soggetti contano come una (o) con una sbarra al centro (sono comunque nominati dalla politica , tranne forse per l’ingegnere per un concorso dove forse si è presentato da solo – detto tutto -)
    È sempre uno che decide tutto


  • antonella

    Caro Antonello come ovvio, non sono d’accordo, legambiente avrai i suoi motivi per questo premio, io ho i miei dubbi, da gennaio che è partita questa porta a porta, le zone di raccolta sono solo 4 su 11, poi, si è voluto applicare un modello di porta a porta usato per i piccoli comuni, tra le tante cose la citta è di fatti ancora sporca, immondizia in ogni dove, mancano i cestini portarifiuti, non esiste un ente accreditato che possa verificare e certificare i dati eviscerati fin qui sulla raccolta, non sappiamo come si chiude il ciclo rifiuti , come viene chiuso, cioè dove finisce ogni frazione, non abbiamo il conto economico del rispormio avuto grazie alla stessa raccolta, in poche parole a oggi, a distanza di circa 3 mesi, le parole sono tante.fermo restante il lavoro e la gentilezza degli operatori.


  • Manfredoniani trattati come gli indigeni della foce del Niger.

    Ma allora esiste una Legambiente di Manfredonia? Ma si interessa di ambiente o di partite di calcio?
    Che strana città sono spariti anche i Generali paladini dell’ambientalismo.


  • svolta

    Eppure qualcuno grazie alle battaglie ambientali è stato eletto in parlamento, in consiglio comunale, ecc. ecc…… qualcosa in merito all’ambiente che qualcuno intende violentare la dovrebbe dire…. se non altro per la continuità del proprio impegno e per onestà intellettuale.


  • Antonello Scarlatella

    Caro Gino non credo di perdere colpi. Le Municipalizzate in Italia sono per antonomasia dei colabrodo, poltronifici.
    Non solo hanno delle consistenti perdite di bilancio, spesso non pagano stipendi, in moltissimi casi gli amministratori sono indagati per reati penali e per “sottrazione di denari dalla cassa” . Tutto ciò non solo a scapito dei cittadini che si trovano l’immondizia per strada ma anche a scapito dei dipendenti che non percepiscono salari e stipendi.
    Ci sono altri comuni poi che hanno deciso di affidare ai privati la raccolta dei rifiuti. Li non ti dico cosa accade. Il 95 per cento delle imprese falliscono sempre a scapito dei dipendenti e dei cittadini.
    Che il comune ripiani i debiti di una sua azienda non è una cosa grave.
    Comunque prima di esprimere un giudizio su Ase e municipalizzate in genere ti invito a fare una ricerca su internet cosi ti renderai conto da solo di cosa accade negli altri comuni.
    Se poi vuoi una visione più approfondita, passa a trovarmi e ti faccio vedere di persona le valutazioni economico- patrimoniali, una sorta di “rating” di un centinaio di municipalizzate Italiane.
    Vedi Gino, non si può essere sempre contro a tutto. Le valutazioni debbono essere fatte per tramite di attente analisi. Questo vale anche per l’amica Antonella.
    Cara Antonella, ti faccio presente che in Italia migliaia di comuni specie del sud non ancora hanno neanche messo in cantiere la raccolta differenziata.
    Quindi 4 su 11 è già un grande risultato. (ovvio si deve sempre far meglio)
    Tra queste città che non fanno differenziata ci sono:
    – Pescara
    -Bari
    – Roma
    -Taranto
    e tanti e tanti altri……

    L’attenzione invece io la sposterei non sulle cose che funzionano ma su quelle che non funzionano.
    Vedi la mancanza di cura e decoro delle aree comunali, verde pubblico, ecc ecc
    Il continuo fa cacare i cani per strada. Ecc Ecc.
    Il comune non fa sanzionare duramente gli incivili. Questa è una cosa grave.
    Ti faccio un esempio.
    Delle aree nei pressi del cimitero nei pressi dell’ Autoparco Padre Pio, pulite oggi il giorno dopo piene di bottiglie di plastica e immondizia.
    Come questo caso che ne sono altre centinaia.
    Vedi Anto, e te lo dico con grande rispetto. Continuare su questa strada dove si vede sempre nero in ogni luogo ed inibendo i nostri sguardi e la nostra attenzione sulle cose che invece non funzionano, ci farà solo sbattere vicino ad un muro.
    Gestione vicenda Energas, docet.


  • Sta per arrivare baffone!

    La pacchia sta per finire, possono sparare solo le ultime cartucce.


  • PolliceVerde

    La migliore?! non oso immaginare le altre…
    Diciamolo chiaramente, ci sono un bel po’ di lacune da rivedere e migliorie da effettuare. C’è da lavorare tanto ma soprattutto bene.
    Abbiate a cuore l’ambiente non gli articoli e i proclami.


  • Michele

    Ciann jiov nett e la mamm l’avev zuret .E’ un detto Manfredoniano :è ancora presto per assegnare un premio da parte di legambiente. La processione si vede alla fine,si premia la volontà del cittadino che riesce a coinvolgere gli altri nella raccolta porta a porta.Il premio non deve andare a chi organizza , ma soprattutto a chi partecipa.


  • Pasquino

    X Scarlatella – Guarda che avere municipalizzate non è un obbligo di legge per i comuni. Il personale costa di gran lunga più di quanto occorre per un dipendente comunale. Allora perché non internalizzare il servizio? Si eviterebbe di pagare fior di stipendi e non ci sarebbe bisogno di ripianamento e di ruoli suppletivo. Con quello che paghiamo Manfredonia dovrebbe risplendere ma ovunque e’ pieno di sporcizia. Non abbiamo vigili urbani e se ci sono girano la testa. Questo è un ulteriore danno al paese. Il problema di fondo è che se si toglie l’ASE gli amici e gli amici degli amici dove li metto?


  • Antonello Scarlatella

    Pasqualino, è vero non è un obbligo. Io preferisco che i servizi essenziali siano in mano allo stato. Te la immagini una Manfredonia piena di monnezza perché la società privata di raccolta è fallita?
    Questo Pasqualino accade ed anche spesso. Noi per due giorni che avevano sequestrato la discarica abbiamo fatto finire il mondo.
    Anche in quel contesto Ase ha dato prova di massima efficienza.
    Facciamo analisi sulle cose ripeto.
    Immagina una Manfredonia che ha una azienda privata per la raccolta dei rifiuti. In tempi di crisi il popolo è in ritardo con i pagamenti o non paga i rifiuti. Secondo te l azienda privata ti raccoglie la monnezza?


  • Pasquino

    X Scarlatella – Forse hai mal interpretato quanto da me scritto. Io ho parlato di internalizzazione del servizio e cioè la gestione diretta dello stesso e non di darlo a privati. Questo ridurrebbe i costi di gestione di diverse decine di migliaia di euro.


  • Antonello Scarlatella

    Pasquino… Hai ragione scusa.
    Ma l’ Ase che io sappia è 100% comune di Manfredonia. Quindi cosa cambierebbe?


  • antonella

    Antonello, hai scritto una parola magica, privata, che io trasformo in privatizzare, cosa? I servizi pubblici, la loro gestione, sarebbe meglio dire, sappiamo tutti che acapo del comune c’è il sindaco e la giunta da cui scaturiscono tutti gli atti di governo amministrativo, poi vi è il consiglio comunale formato da tanti consiglieri che dovrebbero contribuire al governo cittadino attraverso l’appprovazione di atti importanti, se invece si abolisse questo apparato di stampo politico, lo chiamo cosi perché a mio avviso oggi la polica è esattamente come la mafia e gestisce la cosa pubblica come cosa nostra, e quindi si abolisse il tutto, tanto non possiamo neanche dire che questi eletti, sono espressione del popolo che sceglie atttraverso il voto, sappiamo che i voti per la maggiore possono essere comprati in tutti i modi, quindi andando oltre la rappresentativita, si potrebbe privatizzare tutti i servizi, privatizzando i comuni stessi, istituendo un buon apparato di vigilanza e controllo,si avrebbe efficenza burocratica, decisionale, amministrativa, risparmio costi, e tutti lavorerebbero in efficienza perche altrimenti a casa, a tutti i livelli, fatto salvo che bisogna abolire o
    annientare interamente tutti i partiti fino a
    oggi conosciuti, e rimpostare il cervello di questo popolino rimettendolo in versione legalità. Cioè gli esempi che dovrebbero scaturire dall’alto ma che non vedremo mai.


  • Pasquino

    X Scarlatella – L’ASE è una SpA del comune con presidente e CdA che non credo ricevono la paghetta dei bambini. Il personale ASE costa il 30% in più del personale comunale. Con questo credo di aver chiarito.


  • Pasquino

    X Antonella – La privatizzazione non è la panacea di tutti i mali. Il grasso unge i mozzi e le ruote girano. Non devi prendertela con i politici ma con chi, pur sapendo chi erano, li hanno votato a stragrande maggioranza.


  • Alberto Ziccardi

    ma siamo impazziti! Manfredonia che supera il 72% io ho la sfortuna di avere comprato una casetta a Ippocampo e siamo sommersi di rifiuti, non esiste una raccolta differenziata i contenitori sono sempre strapieni e circondati da sacchetti a terra che nessuno ritira. ho chiesto ad un addetto alla raccolta che nel sollevare il cassonetto ha perso, dursnte il sollevamento dello stesso una parte dei rifiuti. ho chiesto il motivo per cui non raccoglieva il materiale disperso e mi ha detto: non è compito mio.


  • Alberto Ziccardi

    ho una vasta documentazione fotografica della situazione di Ippocampo e non so come fare per spedirla. potete inviarmi un indirizzo mail a cui spedire la documentazione fotografica e cartacea con le raccomandate di protesta che inutilmente spedisco da anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati