Manfredonia
"Nessuna risposta sull'ospedale di Manfredonia"

Piano riordino, Gatta “Puglia ‘rimandata’. Smantellamento sanità”

Di:

Bari. “La Giunta regionale brancola nel buio, tra una approvazione romana del Piano di Riordino solo di facciata e la costante incertezza che regna nella definizione della rete ospedaliera. Perché la verità è che la Puglia è stata “rimandata” e la vera “promozione” giungerà solo e se si adempirà alla lunghissima e corposissima lista di obblighi redatta dal ministero”. Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta. “Non vogliamo immaginare –aggiunge- cosa accadrà sui territori quando gli ulteriori tagli richiesti verranno varati. Quando i cittadini saranno costretti a rivolgersi al settore privato, se potranno permetterselo, perché non ci saranno reparti se non a decine e decine di chilometri di distanza. È uno sfacelo, una parabola discendente di smantellamento della sanità nella Regione che si sviluppa da undici anni. Il tutto in un clima volutamente di caos e scarsa informazione: ho depositato, per esempio, più interrogazioni per chiedere quale sia il destino che attende l’ospedale di Manfredonia. Ad oggi, -conclude Gatta- non solo non ho ricevuto risposta, ma nessuno fiata a riguardo”.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Pasquino

    Ancora! Ma è chiaro e lampante che l’ospedale di Manfredonia verrà chiuso alla faccia di tutto il bacino di utenza. Dobbiamo dire grazie ai tanti politici locali che hanno fatto e continuano a fare niente per questo paese. Manfredonia offresi quale frazione a chi ci accetta.


  • Santo spiriticchio

    Ci facciamo togliere l’ospedale non vogliamo i posti di lavoro dell’energas mi spiegate cavolo vogliamo fare di manfredonia?


  • Carlo

    Cara redazione può verificare se sia vera la voce che gira , cioè che ci sono nell’asl mezzi ospedalieri con fermo amministrativo perché non sono stati pagati i bolli auto. quanto paga mensilmente l’asl le ambulanze della sanitò service .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati