Manfredonia

Via mail il (presunto) Movimento ‘Manfredonia per il lavoro’ si schiera “Sì Energas”

Di:

Manfredonia. “SI’ all’Energas”, dunque all’installazione del deposito costiero gpl nel territorio sipontino, da parte di un cittadino, di nome Marco, che ha inviato una mail a nome del (presunto,ndr) movimento ‘Manfredonia per il lavoro’. Informazioni sono state richieste sul logo e referenti ufficiali del citato movimento. Al momento non si sono avute risposte. La nota giunge in redazione all’indomani della notizia relativa ad un prossimo referendum consultivo sul tema a Manfredonia.

Questo il testo. ”Sulla sponsorizzazione della società Energas al Manfredonia si esprime in merito la consigliera regionale M5S Rosa Barone, che su Facebook dichiara: “Come già espresso tante volte e in altre sedi, sono profondamente contrariata rispetto questa scelta e questo modo di fare, la vita e la salute delle persone valgono di più di questi mezzi di compravendita del consenso”. Noi del movimento manfredonia per il lavoro vorremmo far presente alla consigliera Barone che ci teniamo alla salute dei manfredoniani ma al contrario di chi dice no a priori specie dopo che il ministero dice si al deposito energas esprimento la compatibilità ambientale subordinata al rispetto delle prescrizioni firmato dal ministero dell’ambiente e dal ministero dei beni culturali ci informiamo sia sulla validità dei progetti che sul loro impatto ambientale.

La Barone prosegue: “Sinceramente, spiace notare anche che si sia preferita addirittura la sponsorizzazione di una società non pugliese, a fronte dell’offerta di alcune realtà locali da incentivare e sponsorizzare” vorremmo ricordare alla Barone che i consiglieri pentastellati milanesi non si sono lamentati che l’Inter è passata ai cinesi e il milan quasi perchè al contrario nostro valutano i progetti.

Prosegue ancora dicendo “Non dobbiamo essere ipocriti, la sponsorizzazione dell’ENERGAS celerebbe una sorta di consenso comprato verso la tifoseria e i manfredoniani, che invece da sempre mostrano diniego verso la società e i piani dell’azienda di costruire proprio a Manfredonia un impianto che non ha nessuna ricaduta positiva sul territorio, che non rispetta lo vocazione turistica e paesaggistica del Gargano e che potrebbe rappresentare un pericolo per la Provincia di Foggia.Ci teniamo a ricordare alla Barone che non bisogna dare per buono solo il proprio pensiero ma tenere conto anche di quello degli altri per dare una corretta informazione alla popolazione senza creare inutili allarmismi e seminare panico graduitamente. Per chiudere la Barone invita i cittadini a non farsi affascinare da questo modo di comprare il loro consenso.””

A questo vorremmo rispondere alla Barone che i cittadini di Manfredonia non sono in svendita e se il progetto energas è valido ben venga se porta lavoro ad un territorio ormai martiorato dai fallimenti e dai falsi investimenti. Vorremmo sapere come mai la Barone tiene così a cuore la lotta contro l’energas e invece quando in consiglio regionale parlano della chiusura o del ridimensionamento dell’ospedale San Camillo non dice una parola? Lo scrivente movimento sta cercando di reperire vari pareri riguardo la costruzione dell’impianto energas partendo dall’impatto ambientale per finire all’occupazione non facendo proclami ma confrontandosi con tutti i soggetti che ne fanno parte ivi compreso la prioprietà di energas la quale si è detta disponibile a fornici la documentazione in loro possesso. Vorremmo dare una risposta anche all’avvocato Basta che dice basterebbero quattro lidi balneari a dare occupazione, anche se per soli quattro-cinque mesi, ad un numero di giovani pari a quelli da impiegare per il gasdotto. Niente di più vero ma bisogna ricordare all’avvocato Basta che un lavoro retribuito ci vuole per tutto l’anno non solo per quattro/ cinque mesi e magari in nero e sottopagati e che comunque non darebbero gli 80/100 posti garantiti da Energas senza contare l’indotto intorno. Noi del movimento manfredonia per il lavoro vogliamo sensibilizzare la cittadinanza affinché si lotti per avere posti di lavoro e che non ci si deva stare sempre sotto il ricatto politico di promesse mai mantenute energas è una realtà non un miraggio”.

(Marco M., Manfredonia, 23.06.2016)



Vota questo articolo:
125

Commenti


  • Mah

    Finalmente qualcuno che pensa al lavoro e non agli interessi personali


  • Antonella

    Si si è ancora si ai posti di lavoro forza energas


  • Paolo

    Ben venga energas ben vengano i posti di lavoro ben vengano gli investitori


  • U Pac

    Come mai i politici non vogliono energas? Energas per caso non ha unto? Si a posti di lavoro liberi


  • Paolo

    Finalmente si è capito che dietro il NO Energas ruotano oscure presenze che nulla se ne fregano né della popolazione né di altro e pensano solo ai loro interessi e quelli di chi con menzogne li sta aiutando. SI ENERGAS ! SI AL LAVORO !! SI ALLA LEGALITÀ ! SI A CHI INVESTE SOLDI PROPI RISPETTANDO LE LEGGI ITALIANE ! FORZA ENERGAS ORA CI ASPETTIAMO CHE LA GENTE VENGA CORRETTAMENTE INFORMATA SUL PROGETTO.


  • Depurtato

    Ora speriamo che i politici vedendo i favori della popolazione a energas non ci mettano le mani per accaparrarsi i posti disponibili


  • La macchina

    E’ partita la campagna SI ENERGAS…con i soldi che hanno chi pensate che vinca? Manfredonia popolo di prezzolati


  • Franco

    Impatto 0 rischi 0 perché rifiutare posti di lavoro? Ci volete tutti all’inizio coperti e sottomessi? Le favole son finite si energas


  • Filomena nick inventato come Marco

    Ma si può leggere un anonimo di nome Marco che non ha neanche il coraggio di firmarsi e che scrive di un non meglio specificato comitato x l’energas? Ma marco chi ?uno dei tanti nick inventati che gira nei forum?


  • Zuzzurellone Sipontino

    Spero di sbagliarmi, anzi sicuramente mi sbaglierò. Ma probabilmente , di quei 78 ( impiegati a tempo indeterminato), una 20tina verra da fuori. Per la costruzione delle opere a mare, il deposito e gli impianti tecnologici, circa 200/300 persone per 2 anni. Ma sono lavori molto specializzati che l’azienda, ne sono assolutamente sicuro, affiderà ad imprese di provata esperienza e capacità. Non esistenti a Manfredonia. Qui ci sarà il movimento terra, qualche palazzina uffici, ed impianti elettrici minori, e poco più. Ripeto, ma sono sicuro della corretteza dell’azienda, che a ridosso dell’inizio lavori darà cifre ufficiali. Il tempo sarà galantuomo.


  • antonella

    Se esiste questo marco si faccia avanti e si facciano conoscere anche gli aderenti al comitato pro energas da lui indicato, Marco sei vero o un altra invenzione dei soliti noti, ti invito a farti avanti firmarti, uscire con il tuo comitato in pubblica piazza, perché se speri di convincere qualcuno con un nome a caso e una e
    Mail, rischi di passare per falso e che nonhai il coraggio delle tue azioni, in questo mondo devi essere serio, metterci
    la faccia accettare il confronto in piazza,
    allora restiamo in attesa di sapere chi sei
    e le tue ragioni, confronto aperto in piazza.


  • Rita

    Con i posti di lavoro di energas si sbloccherebbe un po’ di circolazione dei soldi anche per i commercianti tartassati dalle tasse e con sempre meno gente che spende visto che non hanno soldi si ad energas


  • Lella

    Avevo una famiglia una casa ora dopo il fallimento dell’aziende del contratto d’area non ho più nulla quindi ben venga chi crea lavoro in una città morta


  • Marco

    Sono vero come te Antonella so tutto io al contrario tuo noi vogliamo lavorare non vogliamo fare politica e ci informiamo a breve saprete chi sono


  • Valentino

    Io credo che chi scrive un articolo così ben fatto , dove la verità è sovrana rispetto a tutte le menzogne che fino ad oggi ci avete propinato pur di impedire l’apertura del deposito gpl certamente non ha paura di metterci la faccia ! Io spero che questo comitato per il SI , sia reale e che ne nascano altri affinché questa città smetta di campare di assistenzialismo e di nullafacenti che sonnecchiano l’intera giornata.


  • Pasquale

    Basta con si teatrini energas si energas no. Ormai i giochi sono fatti energas si farà ed è inutile e dannoso mettere la gente una contro l’altra si fa solo il gioco dei politici


  • Masha

    Sono nauseato da questa campagna mediatica messa in atto a favore dell’Energas. Spuntano come funghi quelli che sarebbero favorevoli, ma nessuno ci mette la faccia. Anonimi commentatori qui, su Facebook e su altri siti, pagati con promesse. E’ a queste persone che rivolgo il mio biasimo. Mi permetto di far notare anche qualcosa che non troverà d’accordo la redazione, che fa il proprio lavoro con tempestività, ma che si basa su atti formali:
    Per la Cassazione civile (n. 2271/ 2005) “il giornalista ha l’obbligo di controllare l’attendibilità della fonte informativa, a meno che non provenga dall’autorità investigativa o giudiziaria, e di accertare la verità del fatto pubblicato, restando altrimenti responsabile dei danni derivati dal reato di diffamazione a mezzo stampa, salvo che non provi l’esimente di cui all’art. 59, ultimo comma, c.p. e cioè la sua buona fede. A tal fine la cosiddetta verità putativa del fatto non sussiste per la mera verosimiglianza dei fatti narrati, essendo necessaria la dimostrazione dell’involontarietà dell’errore, dell’avvenuto controllo – con ogni cura professionale, da rapportare alla gravità della notizia e all’urgenza di informare il pubblico – della fonte e della attendibilità di essa, onde vincere dubbi e incertezze in ordine alla verità dei fatti narrati”.
    La giurisprudenza dominante ritiene la non eludibilità di tale obbligo di controllo neppure per le esigenze di speditezza del servizio di informazione. Ed infatti, la Suprema Corte con sentenza 6041/2008, ha confermato che “nell’esercizio del diritto di cronaca la verità dei fatti deve essere controllata dal giornalista non solo con riferimento all’attendibilità della fonte, ma anche con un lavoro di accertamento”.
    La redazione ha già detto che la fonte è ignota ma nel frattempo ha pubblicato lo stesso il testo e chi ci ha guadagnato? L’Energas! Per favore redazione, si tratta di un argomento molto delicato. Cercate, per favore, di non dare risalto agli avventurieri misteriosi. Grazie e buon lavoro.


  • Dario

    Zuzzerellone sipontino già da ciò che scrivi è lampante che sei totalmente disinformato. Noi ci siamo documentati , abbiamo visto documenti firmati e protocolli di intesa ! TUTTO NERO SU BIANCO ! Inutile che continuate a fare disinformazione o se lo fate in buona fede andatevi ad informare come abbiamo fatto in tanti. I posti sono 78 tutti esclusivamente per residenti del territorio di Manfredonia.

    Esiste anche un protocollo firmato da Energas e dalle imprese che sono perfettamente al corrente dei lavori da eseguire. BASTA DISINFORMAZIONE !


  • NICOLA

    Bravo Marco,il tuo articolo mi piace come mi è piaciuto quello dell’ex Sindaco di Manfredonia il Sig.Magno che disse all’epoca:parole sue “che ben venga l’Enichem e se ci sono ostacoli la costuiremo in Piazza Duomo” e poi sappiamo come è finita.Vent’anni di prosperità e in un attimo tutta Manfredonia è stata terrorizzata dall’uscita dell’aresenico.Vogliamo ripetere la stessa cosa ora con l’Energas?A noi manfredoniani l’ardua sentenza.


  • Redazione

    Buongiorno, grazie innanzitutto per l’intervento e la professionalità con la quale ha esternato la sua riflessione. Convenendo su quanto ha riportato (che ribadisce quanto stabilito con l’istituzione dell’albo professionale), le comunichiamo che, attraverso il testo, abbiamo reso la possibilità ad un cittadino di esternare la propria opinione sul tema (art.21 Costituzione, sempre nel rispetto dei principi per l’esercizio del diritto di critica: verità seppur putativa, continenza, pertinenza), come facciamo da anni con le segnalazioni di tanti lettori. Come del resto facciamo attraverso l’utilizzo del forum, nonostante l’anonimato. Al contempo, abbiamo evidenziato che, al momento, non vi sono notizie sulla costituzione di alcun movimento per il lavoro (??), o a sostegno di politiche occupazionali, correlato al deposito gpl. Da qui abbiamo scritto che si tratta di una mail di un cittadino. Inoltre, abbiamo evidenziato che la nota del lettore arriva all’indomani della notizia di un prossimo referendum consultivo sul tema. In base ad una nostra visione sull’informazione, quanto emerge da una valutazione tra testi, notizie, attualità, commenti sulla tematica, costituisce intrinsicamente o meno un’ulteriore notizia. Ad una linea di pensiero se ne sta opponenendo un’altra, come era ampiamente prevedibile. Ai lettori come sempre un’opinione sui fatti e sulla correttezza delle metodologie di informazione o di persuasione utilizzate in contrapposizione. Accogliamo naturalmente la sua riflessione, a presto; Stato Quotidiano.it – segreteria@statoquotidiano.it

  • Questo è il risultato di chi, in buona o cattiva fede, ha voluto il refrendum.


  • antonella

    Marco ti diffido dal prenderti licenze sulla mia persona, come ti permetti, ti ho chiesto di palesarti se non sei solo un altro nome fantasma di questi forum, non permetterti altre liberta di saccenza o arroganza che non puoi concederti.
    NO ENERGAS


  • Pasquale

    Siamo un popolo abituato a vivere di assistenzialismo ben vengano movimenti in favore del lavoro lontani dalle false promesse politiche io sono favorevole ad energas

  • ed è solo l’inizio. La storia ri ripete.


  • Pasquale

    Diciamo no ad energas? Bene all’ollora perché abbiamo detto si ad eta? Energas non ha emissioni eta si perché energas no a santo spiriticchio e eta si nei pressi di borgo mezzanonone?Forse non sono manfredoniani? Abbiamo detto si ad un impianto inquinante e diciamo no ad uno che non lo è. Io direi di informarci prima di rifiutare dei posti di lavoro che danno ossigeno ad una popolazione zeppa di disoccupati


  • Marco

    Si ad energas si al lavoro senza raccomandazioni si a un salario che ci faccia vivere SI ENERGAS


  • Gino5st

    Ci sono voci in giro e non so se siano vere che alcuni politici (dati non pubblicabili, in assenza di qualsiasi prova,ndr), ripeto sono voci da parte di qualcuno che dice di avere già posto sicuro
    Ma se fossi così sarebbe nuovamente scandaloso è però sono sicuro che chi scrive a favore alzando la bandiara del lavoro forse ha avuto già una promessa


  • Masha

    Grazie redazione per la risposta professionale e argomentata. Io non sono del mestiere e ho provato a informarmi su internet se tutti hanno diritto di mandare testi e farseli pubblicare. Da quello che ho capito è una cosa che si può fare e adesso si spiega meglio la strategia del signor Menale. Ha aperto le gabbie e adesso sono tutti fuori i suoi leoni (da tastiera). Esprimo il mio personale apprezzamento per aver inserito anche nel titolo dell’articolo che questo movimento è presunto. Resta il fatto che la tattica è chiara: fingere che ci siano maree di persone favorevoli all’Energas così si bilancia l’opposizione già espressa dalla città con migliaia di firme, che portano nome e cognome al contrario dei bravi ingaggiati per favorire la “corretta attività d’informazione” come l’ha chiamata Menale. Corretta perché a suo favore? Allora spero che tutta la stampa non si faccia intimidire e non si faccia ammaliare da personaggi senza scrupoli che pensano solo ai loro profitti, che danneggerebbero una intera città. Viva l’informazione libera, abbasso i pennivendoli a gettone.


  • Redazione

    La ringraziamo per l’intervento, buona giornata. Stato Quotidiano.it


  • Uno di Voi

    Come in Bangladesh!

    Per gli schiavi dei soldi facili da prendere sotto casa e possibilimente con poco sforzo (e non del lavoro per il quale si gira il mondo per trovarlo e realizzarsi in modo autonomo) il si ad Energas va oltre allo Stato di diritto.

    Per costoro, (la cui posizione è comprensibile ai più ed è la stessa di coloro che si sono illusi con le cattedrali del deserto del Contratto d’Area e dell’Enichem) non contano nulla che quelle zone siano zone paesaggisticamente importanti per l’Europa, per l’Italia, per la Regione Puglia, la Provincia di Foggia.

    Ed allora come è stato possibile avere l’autorizzazione dal Ministero dell’Ambiente e dei Beni Culturali?

    Grazie all’appoggio della politica locale!

    Come?

    Nel PRG del1998,in contemporanea alla presentazione del progetto Energas, INSPIEGABILMENTE l’area protetta da tutto il continente europeo è stato volutamente battezzato “INDUSTRIALE” e solo l’anno scorso ( a babbo morto, quando i buoi sono scappati dal recinto, è stata fatta la proposta di modifica della destinazione d’uso.

    Non basta!

    L’Ente Parco Nazionale ha escluso quel’area dal Parco Nazionale del Gargano con tanto di atto di “RIPERIMETRAZIONE”.

    Un Ente pubblico che fa gli interessi esclusivi del privato è un caso da studiare in modo approfondito dalla Procura di Foggia che dorme al fine di mantenere la pace sociale!

    Quindi avremmo una Bomba al confine con il ParcoNazionale e a ridosso dell’ OASI LAGO SALSO!!!

    Un paradosso tutto italiano e poi sipontino!

    Basta?

    Manco per niente!

    Per finire l’opera tutta la classe politica di allora ha fatto pagare alla regione Puglia una muta all’Europa per l’infrazione fatta sull’area dall’Europa stessa vincolata!

    Cosa ha fatto un giudice? Un uomo corruttibile per sua natura, com’è l’Uomo nel frangente propizio?

    Ha detto che grazie alla multa pagata, si può continuare ad infrangere la legge e il vincolo,grazie ad una parolina magica “COMPENSAZIONE”.

    Fin qui le responsabilità gigantesche della classe politica locale nel favorire il progetto.

    Si è fermata qui?

    manco per niente!

    Nel 2013 l’Energas forte di questi MIRACOLI POLITICI, ha fatto sposare SAN GENNARO CON LA MADONNA DI SIPONTO.

    Ma questo matrimonio deve essere mantenuto nascosto!

    Ma i fatti lo fanno emergere imponente!

    Quando?

    Con il silenzio dell’amministrazione tutta, politici e dirigenti, classe politica e dirigenziale, il mondo delle associazioni cittadine, dai Lions, al Rotary, alla Massoneria.

    Silenzio mantenuto addirittura in campagna elettorale!!!!

    Ora che il progetto è alle ultime battute per essere approvato, e nemmeno Gesùcristo in persona riuscirà più ad impedire il progetto, ecco che arrivano i PALADINI IPOCRITI E VIGLIACCHI, che per evidenti interesse privato si sono messi a capo di una pretesa protesta sempre annunciata, ma ami praticata nei fatti, ma solo su carta straccia!

    Si dirà che l’impianto è sicuro!

    Tutti gli impianti sono sicuri, altrimenti non si realizzerebbero, ma ad un cittadino non interessa la sicurezza dell’impianto,ma il rischio a cui è sottoposto!

    Ora, anche un deficiente, sa che oggi che l’impianto non è costruito, si è a rischio nullo, mentre con l’impianto realizzato, tutta la popolazione è a rischio d’incidente rilevante.

    RISCHIO INCIDENTE RILEVANTE non lo dico io, ma la normativa, la Legge, che di solito viene fatta per difendere l’interesse generale della popolazione che per sua natura è debole rispetto a quello forte dell’interesse particolare del privato!

    Quindi, per forza di cose, tutta la popolazione dovrà esercitarsi per attuare il Piano d’emergenza e quello d’evacuazione!

    A questi ci sarebbero altre decine di motivazioni reali su cui essere informati,tra cui l’area archeologica, le masserie del settecento, dell’ottocento, della strada romana, delle interferenze con la ferrovia, con la SS 89, con il traffico marittimo, con la biologia marina del Golfo, con le strutture decrepite della banchina A5 del porto industriale, delle condotte sotto la strada, sotto gli edifici di Siponto, sotto la spiaggia dell’Ultima Spiaggia, sotto i fondali.

    Senza tener presente che l’area, a differenza di tutte le altre aree è zona sismica, zona ad alta pericolosità idrogeologica.

    Tutto questo popò di roba che farebbe desistere una pesona di buon senso come viene superata?

    Considerando che l’area è sottosviluppata economicamente, tecnicamente è “depressa economicamente” (da sempre!….ma i nostri politici sono i migliori della provincia!!! dicono i benpensanti), allora 50-60 posti sono visti come un volano alla ripresa economica di Manfredonia, con la logica da perdenti: meglio questi che niente!

    Stessa logica da 150 anni a questa parte, propria dei contadini che odiavano lo Stato di diritto.

    Ecco perchè il referendum, anche se consultivo, se era fatto un’anno e mezzo fa, quando era stato proposto dal meetup Sipontini in Movimento era un modo di farsi una foto, come collettività e senso civico, e vedere come fosse venuta!

    Quella foto ce la vogliono scattare ora per salvarsi dalla loro evidente IPOCRISIA E VIGLIACCHERIA!

    Si potrebbero salvare con una grande e periodica manifestazione popolare promossa da loro stessi, da svolgere ogni settimana, con partenza dal Comune fino al luogo del deposito….

    ….. ma non ci pensano proprio, per loro conservatori affaristi all’italiana conta la pace sociale per inserire la supposta in modo indolore!

    …o per avere finanziamenti europei senza realizzare l’opera!

    OPERE DEL GENERE SI PRESENTANO E SI REALIZZANO NEI DESERTI DEL SAHARA……. O NEI DESERTI SOCIO-ECONOMICI-CULTURALI.


  • Antonio il nero

    Quando non avete argomenti vi arrampicate sugli specchi siete solo dei sanguisuga se non volete un lavoro siete solo capaci di vivere come parassiti sulle spalle dei servizi sociali andate a lavorare. Quando hanno costruito l’Eta dove eravate? Una fabbrica dove bruciano immondizia ed emette diossine e non ne volete una che non ha emissioni e non brucia nulla? Sveglia paese dei balocchi


  • Siamo noi Marco

    Per chi a fatej ce ghirlanda checozz . Marco sono tutti quelli non vogliono andare ai servizi sociali o leccare il …… al poltico per poter lavorare e mettere il piatto a tavoglia per tutta la famiglia . Noi vogliamo lavorare punto. Chiamateci come volete . Il lavoro è un dovere e non un piacere per gli amici degli amici . Quindi se l’energas da lavoro , noi diciamo Sì all ‘Energas.


  • Capacchione

    Hai signori policiti , oltre a dire semplicemente no all’energas . Dicano cosa vogliono fare per dare il lavoro a TUTTI I CITTADINI . Fatti non parole vuote


  • Angelo il casino

    Finalmente
    Bravo signor marco
    Felicissimo


  • Jolly

    i politici non vogliono l’Energas ? Allora è un industria valida . Tutti voteremo SI .


  • Senza dignità

    I soliti leccapiedi che cercano il lavoro tramite i politici? Magari sono i soliti della solita cerchia! NO energas andare a zappare la terra che cӏ tanto di lavoro!


  • E' UNA MOSTRUOSA MESSA IN SCENA!

    Raccapricciante! Sconvolgente! —FALSI!


  • Osservatore

    Se continua cosi scoppiarenno tumulti e incidenti per colpa di imbecilli avventuriersi senza senno! A mio umile parere questa questa questione salità alla ribalta nazionale e forse peggio del 1988.


  • Sciascia

    Nessuno osa contraddire ” Uno di voi”..neanche anonimamente..


  • Doppio gioco

    Come tutti i politici non vogliono Energas? Al contrario, la vogliono! L’importante e che la massa lo sappia e sappia dove andare a protestare!!


  • Il pennivendolo massone sipontino

    Mala tempora currunt


  • Mimias gocce x dormire!

    Siamo stufi di convivere con il terrore della più spaventosa quantita di gpl mai introdotta in un territorio sismico! Non lo dico io, lo dicono gli studiosi! Siamo stufi di convivere con i nostri figli con le nostre famiglie questo incubo! Basta!
    Sindaco e politici ponete fine a questa disgraziata vicenda perchè i danni li potremmo chiedere a voi! Non basta il terrone dei morti al cimitero dei nostri parenti e chissà quanti ne verrano non basta il passato ora anche il gpl in quantità mostruose sotto i nostri piedi, cicino la nostra città!!!! NON SE NE PUO Piu!!


  • Donato

    Antonella scrive in modo anonimo e chiede a Marco di palesarsi, mah…che barzelletta.

    Si al lavoro, si all’Energas ed a chiunque porti uno straccio di lavoro a Manfredonia.

    Tanti Manfredoniani per mancanza di lavoro si sono dovuti spostare al nord, ed adesso vivono circondati da tante energas e da fabbriche di tutti i tipi, solo che li si pensa a lavorare, e non alla tintarella.


  • si lavoro

    Dopo le migliaia di articoli che ho letto su questa testata….è la prima volta…dico e ripeto la prima volta…che leggo un articolo di qualcuno che costituisce un comitata perchè vuole lavorare…penso che questa sia una cosa da scrievre nei libri di scuola per mafredonia… e che forse un domani si studierà anche a scuola….paese assurdo pronto a dire sempre NO e costiuire comitati per non lavorare…provate a fare qualcosa del genere (dire no l lavoro) in un altro paese…vi mangerebbero vivi…tipo ravenna…che ha turisco e enichem nel paese…mentre noi che siamo più intelligenti…..e parlo di tutti dalla classe politiica a tutto l resto…ci permettiamo di dire no a tutto…e inoltre di far chiudere tutto quello che produce lavoro….vedi mucafer…enichem contratto d’ aria…
    S I A L L A V O R O


  • michele

    Come mai vi stancate di tutto , tranne di votare gli stessi politici ogni volta che in questi anni hanno fatto chiudere le industrie , l’ospedale , l’artigianato e tanto altro . Questa ormai è una città morta i giovani sono costretti ad andare via per poter lavorare . Rimmaremo solo pochi vecchi con la paura di morire. ma per favore.
    X Senza dignità , hai ragione bisogna andare a zappare , io ho unterreno se vuoi puoi venire a lavorare con me .
    X Magno caro politico mi dica cosa farebbe per evitare che i nostri figli vadano a lavorare fuori .
    x tutt i politici dimostrateci con i fatti che nei prossimi anni ci sarà lavoro èer tutti i giovani di questa città e io voterò no , in caso contrario io voto chi porta lavoro in questa città , e voterò si


  • Ex elettore Magno pentito.

    Caro professore Magno hai seminato vento e stai raccogliendo tempesta. A quando il prossimo comunicato inutile.


  • Angelo scuro

    Si all’energas almeno abbiamo un’industria pulita che non inquina e che ci dà lavoro. Ma quando hanno impiantato l’eta perché nessuno a protestato? Sappiatelo eta brucia immondizia immette fumi e ceneri inquinando i terreni che lo circondano e noi che comunque mangiamo i prodotti di quelle terre . Si ad aziende pulite si ad aziende che creano lavoro si ad energas bravo Marco siamo in tanti a volere energas


  • antonella

    L’insediamento di energas a manfredonia, l’invio dei tanti curriculum da parte di giovani disperati per poter lavorare nonostante il pericolo imminente, fa capire tanto, facendo un analisi concreta della situazione, si evince la netta incapacità politico-amministrativa di rispondere alle esigenze del territorio e del sociale sempre più pressanti, dove tutto è chiuso e fallito, non si riesce a escogitare e mettere in campo politiche serie per l’occupazione, per creare produttività sul territorio e far girare l’economia, quindi che fare? Energas è una societa con capitali da investire, ed arriva al momento giusto, demandare tutto a energas che oggi, per tanti disperati rappresenta la panacea di tutte le mancanze sociali è politiche, sembra la soluzione e il rimedio migliore anche per i tanti che hanno fatto molte promesse durante le scorse elezioni, a cui nessun riuscirebbe a far fonte. Energas vince dove la politica amministrativa ha fallito. Il dado è tratto.

  • Mah io non mi capacito perche ci siano tanti no, come mai qui tanta ostilità e a brindisi si trova di fianco al parco divertimenti o ancor peggio a napoli di fronte allo sbarco delle crociere per non parlare di chioggia che srà costruito di finco al mercato ittico. Come al solito siamo una massa di persone che segue il primo che spara una cavolata vi invito a leggervi i documenti prima ancora di esprimervi in maniera favorevole o contrario :http://www.va.minambiente.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/973/1868
    Questo sito gentilmente tratto da stato quotidiano mi è stato utile per capire il mio parere?
    Fatemi sapere come posso contribuire al comitato per il SI
    PIUTTOSTO SONO INCAVOLATO CON L’ATTUALE MAGGIORANZA CHE HO VOTATO PERCHE’ DA COME PARLANO GETTERANNO 300 MILA EURO DI SOLDI COMUNALI PER FARE UN REFEERENDUM INUTILE E NEL FRATTEMPO MIO FIGLIO CHE FREQUENTA IL PALADANTE SI CAMBIA IN UNO SPOGLIATOIO CON IL SOFFITTO CHE FA ACQUA DA TUTTE LE PARTI LA PALESTRA DELLA SCUOLA CROCE FA ACQUA INVITO LA REDAZIONE AD OCCUPARSI DI QUESTE SITUAZIONI EDIFICI PUBBLICI RECENTEMENTE RESTAURATI CHE FANNO ACQUA DALTRONTE COME FA ACQUA IL BILANCIO COMUNALE


  • polipo

    Vorrei tanto che la categoria della pesca si mobilitasse per una manifestazione, poi vedremo delle belle!!


  • Mario

    Dovremmo fare casino per dire SÌ al lavoro, altro che NO all’energas.


  • Loredana

    Marco come ti permetti di prenderti licenze su Antonella , solo lei e la cooperativa MANFREDONIA VECCHIA hanno la licenza di inveire, insultare, chi la pensa in maniera diversa. Non sentì la gente, non senti i cittadini non leggi sul forum i commenti contro energas quasi quarantamila. Ma dove vivi. Invece di una azienda potremmo realizzare le famose PIAZZE D’ACQUA. O UN ACQUARIO CON DENTRO CICALE, SEPPIE E MOSTRI MARINI.Marco non ti permettere …anche perché ti celi dietro un falso nome, sai loro sanno tutto di tutti, loro sono quelli che hanno cervello, mentre gli altri …poverini.Devi rassegnarti Marco sei un poco di buono, sei una nullità, invece loro sono fortunati hanno tanti pregi e un privilegio,secondo loro, hanno come condottiero che scrive commenti inutili : il professore. Comunque Marco al di là delle proprie convinzioni e con tutto il rispetto delle proprie idee IO DICO NOO A ENERGAS.


  • Siccia

    State creando lo stesso clima di quando c’era l’enichem la guerra tra poveri proprio quello che vuole la politica. E poi perché dovrebbero mobilizzarsi i pescatori? Una categoria sempre lasciata sola dalla politica che ora cerca il loro aiuto? Energas non danneggia il mare anche perché il tubo che dovrebbe portare il gpl ai serbatoi è posto entro le 3 miglia dove la pesca è interdetta chiedere a capitaneria di porto. E poi se non si guadagna chi compra il pesce? A giusto i commercianti che speculano sui poveri pescatori qutruplicando i loro guadagni esportando il nostro pesce al nord per farci mangiare quello proveniente da Grecia e Spagna.Siamo un popolo di ignoranti se diciamo no ad energas e no al lavoro in altre città le due cose coinvivono da anni possiamo farlo anche noi FORZA MANFREDONIA non persiano un’altro treno


  • Aragosta

    Scusatemi dite no ad energas e poi girate con le macchine a gpl mai sentito di macchine con impianto GPL scoppiate tanto meno di distributori di GPL eppure a Manfredonia ne abbiamo e qualcuno autorizzo la costruzione sulla vecchia siponto. Ma fatemi il piacere di non prenderci per il culo il tempo degli asinelli che volano è finito


  • Marco e Dario andatevene in Germania!

    Questo movimento Pro Energas non esiste, sono sempre i 4 solito prezzolati traditori! Vi dicono bugie, come quel Dario che scrive che saranno assunte 78 persone tutte di Manfredonia. Da sola questa notizia basta a dare l’idea delle cavolate che i Dario e i Marco stanno mettendo in giro a favore di Energas. Infatti Menale si è già impegnato ad assumere metà del personale tra i dipendenti della Manfredonia Vetro che sono anche di Monte, di Mattinata e di altri comuni limitrofi. Per cui quella di Dario è l’ennesima bugia per prendervi in giro. Non saranno assunte persone di Manfredonia, anzi la maggior parte sarebbero forestieri! E voi volete mettere in pericolo le vostre vite e quelle dei vostri figli per far lavorare gente di Manfredonia che del nostro territorio non gliene frega niente?!


  • michele

    Il sindaco si è detto contrario all’Energas , bene ci dica come vuole creare lavoro per i giovani . Sicuramente non si avrà mai risposta


  • gli uffici di collocamenti aprono i battenti solo ul giovedi sera

    Brindisi..rischio sismico zero..maledetta ignoranza.


  • Rosanna fiera del marito pescatore

    Vi sfaciamo il popo’ oltre ai nostri mariti verremo anche noi!


  • Puledro

    Vogliamo lavorare basta elemosinare basta stare sotto schiaffo politico ben venga energas e chi crea lavoro concordo con l’analisi di Antonella


  • Mimmo

    Il signor menale ha sbagliato
    Approccio.
    Doveva dividere la mela.
    Cosi, non facendolo e andando incontro alla popolazione
    Ha scatenato questa fantomatica storiella del no energas.
    Manfredonia non è pronta a imprenditori seri.
    Ha bisogno di quelli del contratto d aria che compravano macchinari nuovi e a manfredonia portavano i vecchi, mentre i nuovi nelle loro città
    Se questo menale avesse fatto la strada degli uffici….
    Magari qualche regalo…..
    Adesso stesse gia lavorando.
    Basta pensare che si stanno avviando le varte per una ventrale termoelettrica a 100 metri dall abitato e nessuno ne parla,
    Ma tutti pronti ad ritagliarsila loro opinione si stato quotidiano manfredonia news.
    L eni sa come si cammina.
    Basti pensare a quello che ci ha lasciato che a noi popolazione non è dato sapere.
    Complimenti pecoroni.


  • l'anticristo si e' fermato a Manfredonia

    La provvidenza divina e’ immensa.


  • cchicch

    Noi siamo pronti ma l’assessore e ‘ oronto?


  • Francesco

    A Livorno due depositi di GPL al centro della città: Antonella & C fatevelo spiegare dal M5S come si concilia con le leggi sulla sicurezza.


  • zak

    I no energas stanno solo cercando di alzare il prezzo… vedrete….


  • Il porto turistico senza barche e il mercato ittico senza pesci

    Ase se la vede tutto Ase.Avete visto il mercato ittico?Floppissimoooop


  • Uditore discreto

    La schiacciante maggioranza dei sipontini è contraria all’installazione, udendo molti pareri sono rimasto sconcertato i più si fidano del fatto che abbiano firmato la petizione e che Sindaco e del Comune del fatto che abbia assicurato ai cittadini circa la sicura (??) del deposito di gas. Tra il popolino specialmente nei baretti frequentati da sportivo hanno seminato la voce che il deposito di Gpl non comporta nessuno rischio anzi che è più pericolosa una pompa di benziana..altri dicono ” ca ste tutt fatt e ca stann tutt d’accord” sciorinando nomi innominabili. I commenti più interessanti sono fatti dalle donne ad esempio qualcuno parlava come forma di protesta di buttare la spazzatura per strada..vedremo che succederà. Una cosa è certa in ogni caso in primi a pagarne le conseguenze e l’intera classe politica sipontina attualmente ridicolizzata da certa stampa (vedi calcio) e impacciata, impaurita, timida, assente.

  • Quanta capre stan a quest paes prim no poi si penzat alla salut e all’umare ca tenim e alle impres pulit no alla vecchia Enichem che per il lavor ci a rovinat la vita a tutti li Manfredunien e dai facim le persone intelligente no sempre li capre e cmbiat partit

  • Il mio nome è quello autentico che si legge, finalmente qualcuno si è svegliato con la voglia di lavorare. E’ da tempo che io predico che una struttura industriale che porta posti di lavoro è in ben venuta. Facile dire no gas perché io lo prendo da internet oppure no all’inceneritore perché i miei rifiuti organici devono smaltirli altrove. I politici hanno l’obbligo e il dovere di procurare lavoro ai propri cittadini (non solo ai propri parenti) e di vigilare sulle norme di sicurezza e di funzionamento dell’impianto non soltanto di dire no a prescindere. Io non ho bisogno di lavoro sono felicemente pensionato, ma può essere utile a 10 15 o 20 giovani per crearsi un futuro, una speranza.


  • CONTRARIO

    ANCORA UNA VOLTRA UNO STUPRO ALLA NOSTRA TERRA ANCORA UNA VOLTA DECISO DA GENTE LOCALE SENZA SCRUPOLI! ANCONA UNA VOLTA VENDUTI CON CON LA NOSTRA TERRA E QUESTA VOLTA PER UN MISERO PIATTO DI LENTICCHIE!!! RIBELLIAMOCI STANNO INCULCANDO L’IDEA CHE NON POSSIAMO FARE NULLA, INVECE SE INCALZA LA PROTESTA SI DEBBONO FERMARE! SI DEBBONO FERMARE!


  • viale dei Pini

    non vogliamo i vostri tubi di gas!!


  • Per un pugno di posti di lavoro

    60 MILA ABITANTI E IL SUO TERRITORIO non possono essere OSTAGGIO di un gruppetto di aspiranti lavoratori, dei pruriti e gli appettiti di una impresa energetica e della negligenza (ad essere buono) dei politici sipontini.
    VOGLIONO CREARE UN GRANDISSIMO MEGADEPOSITO DI GPL regalando panettoni!!


  • Valentina

    Certo che a sentire tutti questi signori che si aspettano il lavoro da ENERGAS e tutti quelli che mi hanno detto che l’azienda li ha portati a Napoli dove hanno potuto saggiare un antipasto del futuro lavoro, ad occhio e croce saranno almeno tremila. Vorrei ricordare a loro signori che si tratta di un deposito e non di una fabbrica. Ed ai cari bugiardi e in malafede politici di professione venditori di fumo state comprando la disperazione di tanti sciocchi che ci credono veramente o in malafede che sono pronti a vendere la loro vita e quella dei propri cari per una promessa di lavoro che non verrà per loro ma per voi la possibilità di accontentare qualche potente che vi ha portato voti e soldi per la campagna elettorale e che vi permetterà di stare a galla ancora per un pò. Non si spiegherebbe il regalo inatteso per energas del referendum che aimè anche tutta l’oposizione tranne il prof. Magno nella riunone dei capigruppo hao detto si al referendum ben sapendo che una multinazione può comprarsi la coscienza dei tanti zalazolli della classe dirigente di Manfredonia compresi coloro che per vocazione dovrebbero dire no ad un simile progetto. parlo della (al momento non risulta,ndr) che ha accettato la sponsorizzazione Energas facendosi comprare. Che dire mala tempora currunt.


  • antonella

    Loredana guardati la testolina che ti spuntano da tutte le parti. In fondo ti capisco per soldi ci sono persone che si vendono tutto, donnine allegrotte che pensano che un paio di scarpe griffate valgono una bomba sotto il sedere, uomini cinici fino allo sfinimente che si venderebbero mogli e figli pur di prendere soldi sotto banco per potersi permettere feste in alberghi, donnine e campagne, darebbero il loro celato benestare anche alla bomba acca. Giovani presi in giro che portano il curriculum a destra e manca , sballottati dalle promesse politiche, credono a tutto anche agli asini che volano, un popolo asservito non dalla fame e mancanza di lavoro ma dai vizi più sfrenati e subdoli e inconfessabili.
    Finiscila di nickarti continuamente sei ridicolo, e poi, vorrei capire , proprio non puoi fare a meno di me, fammi capire ti sei innamorato/a non riesci a farne al meno? Sai le tue attenzioni non mi fanno molto piacere, mi dai i brividi.


  • Leonardo

    Leonardo ti prego dopo tutti sti commenti prepara il tubo da 10 non sto beneeeeee


  • Cettola

    Qualunquemente e sempremente con energas più pilu per tutti quindilmente diciamo si ad energas


  • Allegria

    Da quello che leggo il 70/80% vuole energas solo chi è stato sull’arca di Noè si ostina a dire no. Sig.Menale a pensato di ungere i contrari? Credo che anche la Clerici sia d’accordo se le offre un contrattino


  • La città dei balocchi

    La colpa è nostra, il padreterno ci ha fatto balocchi e balocchi moriremo. L’approccio di Energas fatto di panettoni e calcio è la regina di tutte le prove, siamo un popolino senza dignità alcuna e pensiamo solo alla panza siamo talmente immaturi e corti di cervello che basta pochissimo per metterci tutti proni al primo venditore di fumo di turno.


  • Marco C.

    A Manfredonia non vogliamo depositi di nulla,
    non vogliamo pale eoliche,
    non vogliamo industrie di nessun tipo.

    A noi ci piace il sole ed il mare.
    La mattina caffè e giornale davanti al bar e poi quattro chiacchiere al sole fino all’ora di pranzo.

    Per i soldi, vogliamo assistenza, vogliamo i sussidi a vita, vogliamo i redditi di cittadinanza.

    Le fabbriche, i depositi, le pale eoliche, centrali e tutta l’altra robaccia simile che richiede lavoro, le mettessero dove già ce ne sono altre, nelle città del nord, oppure in Germania, in Inghilterra, in posti insomma dove la gente ha voglia di lavorare.

    Gli unici investimenti ipotetici che vogliamo sono quelli sul turismo, non scherziamo, noi vogliamo investire sul turismo come la Grecia, e non sulle industrie come la Germania.

    A noi piace il relax, la pennichella pomeridiana è la passeggiata per il corso, non ci rompete più le scatole con questo gas.


  • Giuann Ursacchi

    Stamc, stamc, uagnn, al bar stann aggirann uh! film sul registo che truffo i sipontini tantannfe, uh mill999…..stammc stammmc….chisa mo vec ca m pigghin coom cumpars…..


  • Allegria

    Molti vogliono energas e una minoranza di no sembrate il PD dove la minoranza vorrebbe comandare vai Menale inizia a mettere la prima pietra che le pecore si sposteranno per pascolare


  • Filippo D.

    Vorrei vedere quanti d questi che commentano a favore dell’Energas sono disoccupati.

    Hanno tutti la pancia piena.

    Viva l’Energas e tutte le aziende che portano lavoro a Manfredonia.

    1, 10, 100, 1000 Energas.


  • politici sipontini inu

    Chi è il proprietario copyright symbol del Manfredonia calcio?
    E’ pregato di invitare il Manfredonia calcio ( nel caso non fosse il proprietario) per il futuro di non apporre sulle maglie il delfino con il pallone in testa.

    Si metta un emblema avente come sfondo il vesuvio e le piramadi di San Spiriticcho. Si invita a cambiare, altresì i colori sociali dal bianco celeste al nero verde.

    Invito la giunta comunale, ha formulare presso la Presidenza della Repubblica un quesito inteso a cambiare il nome della città fondata da Re Manfredi, da Manfredonia in Menaldonia.

    Invito il Sig. di Manfredonia, intraprendente sportivo vincente nonchè fautore dello stadio di Manfredonia di cambiare il nome dello Stadio da Miramare a Miragas.

    Propongo ai sig. Sindaco e la giunta comunale di ordinare un monumento in bronzo raffigurante un’autobotte Energas e di posizionarla al centro della nascente piazza nuono del Largo Diomede e denominarlo in Piazza Gippiello da Napoli.

    Propongo di togliere San Lorenzo dall’emblema del Comune di Menaldonia e metterci San Gennaro.


  • Nicola

    6.000 firme vs 1.000 panettoni senza crema – 70 posti di lavoro ( 500/600 illusi)?
    evviva Manfredonia!


  • Pendistelle

    Energasstadium si al deposito si ai posti di lavoro si ad imprenditori seri. Scusatemi abbiamo l’eta che è inquinante e non dovremmo avere energas? Forse perché all’eta lavorano tutti i parenti e gli amici degli amministratori e da Energas non li vogliono? 1 10 100 1000 Marco per il bene di chi vuole lavorare a Manfredonia


  • chiandasel

    E basta per favore tanto il lavaggio al cervello lo potete fare solo ai mediocri!


  • Loredana

    Hai visto Marco il linguaggio scurrile della donnina Antonella sputaveleno. Basta pensarla diversamente e giù con offese e ingiurie. Poverini è gente frustrata abituata al dolce far niente. COMUNQUE SEMPRE NOOO A ENERGAS.


  • Angelo scuro

    X Loredana lasciala perdere non vale la pena con la Clerici e comunque si ad energas


  • Manfredonia in Movimento

    Questo “movimento manfredonia” che cita la portavoce Barone è un espediente disinfomrativo molto sottile e PRELUDE ALLA DISINFORMAZIONE CUI ASSISTEREMO IN CASO DI REFERENDUM

    MEDITATE GENTE


  • Antonello Scarlatella

    Ed ecco servito il piatto a chi non voleva credermi. Le strategie vincono, le mediazioni, e non gli isterismi e le lotte. In molti non capiranno nulla di cosa ho scritto. Mi rivolgo in effetti ad amici con i quali abbiamo più volte affrontato l argomento. Le città ospitano questi impianti hanno ricevuto in controprestazione migliaia di euro da investire in sostenibilità oltre a indotto e posti di lavoro. Noi non avremo un ca-o. Perché sappiamo solo gridare. Ma chi grida e dice sempre no ad ogni costo è destinato a perdere. Non siamo in grado di fare progetti, un popolo cosi non sa dove andare. Ed ecco il popolo diviso in due fazioni. Il si e il no.
    Per chi ha capito ha capito. Chi invece non ha capito ed a volte mi ha dato anche dell ipocrita gli rispondo che l ipocrisia è una cosa, la strategia è altra cosa. Nelle strategie a volte devi tornare indietro sui tuoi passi …….
    Ma non è ipocrisia. Ho l impressione che l unico ad aver capito cosa fare ed ha una strategia è Riccardi. Ma se è come penso io lo vedremo più in avanti
    Per chi avesse voglia di capire ciò che ho scritto deve leggere molto tra le righe.


  • antonella

    Questo movimento è facile capire da quali capi bastone è messo in piedi, ci sono nick che commentano e la dicono lunga sulla pantomima esistente dietro, commedie da dilettanti allo sbaraglio.
    Loredana, angelo nero , prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrralla totò, prendete e portate a casa.


  • Clerici

    Ci mancava scardatello con la Clerici e manfredonia decrepita è al completo fatevene una ragione energas si farà


  • miriam

    Ci sono politici che stanno promettendo posti di lavoro, no energas é solo una finta….smettetela politici –


  • michele

    Dopo aver letto tutti i commenti , vorrei fare i complimenti all’imprenditore, bravo a formato un ottima squadra di campioni . Cari signori e politici dobbiamo ammettere che ci hanno stracciato e siamo solo all’inizio . Tanto di cappello ha costruito una grande squadra e non parlo del Manfredonia calcio


  • Mantino

    Purtroppo l’ENERGAS toglie lavoro aManfredonia. A quanti intervengono inneggiando al lavoro promesso dall’Energas bisogna ricordare che a frante di qualche decina diposti di lavoro promessi ne fanno sparire centinaia di posti esistenti. L’installazione del deposito di GPL porta solo disoccuppazione, impoverimento, aumento dell’emigrazione, distruzione di risorse con un’alta potenzialità economica. Quelli che hanno già fatto inciuci con il napoletano sono di quella razza che non ha bisogno del lavoro, loro vogliono solo sfruttare quest’occasione per arricchirsi ancora di più. Mi dispiace per quanti, in buona fede, si fanno -da qualche pennivendolo al soldo del padrone.


  • Valentina

    Certo che si farà, ma prima dovrete passare sul cadavere di chi non si rassegna ad essere colonizzato da un altro mostro peggio dell’Enichem, e sapete perchè si farà perchè abbiamo una classe di docenti, avvocati, ingegneri, insomma un sacco di veri zalazolli, per la gente ignorante e umile tanto di rispetto, ma per questi sedicenti intellettuali tutto il mio disprezzo e vi dico vergognatevi, Manfreddonia meriterebbe di saltare in aria con tutta sta -, purtroppo ci sono anch’io e perciò lotterò fino allo sfinimento e poi se si farà me ne andrò via perchè non voglio vivere con l’incubo di saltare in aria.


  • Loredana

    Ma che cosa è la bomba acca?

    La bomba del vecchio spot pubblicitario con Sofia Loren che diceva…accattatevill???

    Credo che al massimo si chiami bomba H, cioè a idrogeno, non acca…

    ahahahahahahahahahahahahahhahaha


  • Clerici

    Martino mi sa tanto che vivi nello zimbawa si energas si al lavoro no agli immigrati


  • L'odissea di San Spiriticchio

    Bisogna lottare ora e in maniera decisa. i poteri forti sono in crisi nera e sono in crisi nera anche i lobbisti delle potenze energetiche anche il governo Renzi ha avuto un’altra umiliante batosta con Brexit!


  • Floriana

    Abbiamo la possibilità di aver dei posti di lavoro e li rifiutiamo? Non è possibile si energas


  • Alex

    Sig. Menale ha fatto una squadra d’assalto complimenti neanche il sindaco è riuscito a fare meglio


  • Angelo

    Si ad energas si a chi iveste a Manfredonia si a chi crea lavoro


  • La stazione fantasma di Manfredonia ovest

    Le pietre sono stufe di aspettare!


  • Santo spiriticchio

    A santo spiriticchio l’energas si farà per buona pace di tutti si avranno i posti di lavoro e finalmente sta pagliacciata di no energas finirà


  • antonella

    A= abuso
    C= completo
    C=continuato
    A= ad personam

    S=


  • sipontino

    Energas , Manfredonia vetro , ospedale , turismo , e i politici cosa fanno Dormono . Manfredoniani alle prossime elezioni votate gente sveglia


  • libero

    Visto che spenderanno tanti soldi pubblici per un referendum inutile , rendiamo utile aggiungendo una scheda dove si chiede chi è d’accordo ad uscire fuori dalla Regione Puglia .


  • Davide

    X libero se fanno un referendum sull’uscita dalla Puglia tutti andranno a votare e tutti voterebbero si . Come sicuramente voteranno si al lavoro


  • Loredana

    Brava Antonella, noto con piacere che se ti impegni riesci a tirare anche tu fuori qualcosa di spiritoso.

    ROTFLMAO

    Rolling
    On
    The
    Floor
    Laughing
    My
    Ass
    Off


  • Si faccia chiarezza!

    L’impianto rientra nella Legge Seveso III? Si o no? Se si qualcuno delle Istituzioni ci risponda:

    Premesso che ho l’impressione che la linea di attenzione sia accentrata su di una ludica diatriba calcistica, sedicenti comitati pro lavoro nascenti e quant’altro, intanto nessuno parla di sicurezza reale:

    Nel caso in cui l’opera di che trattasi rientrasse in quelle catalogate a rischio giusta quanto previsto dalla Legge Seveso III:

    1) A quando le prime prove di evacuzione della città durante le attivià lavarative e anche prove nottur ne?

    2) Sono state acquistate le 300 o 400 sirene di allarme o altri sistimi finalizzati ad allertare la popolazione di imminente pericolo?

    3) Ho letto di guardie giurate, oltre a esse sono state richieste al ministero della difesa delle truppe specializzate nell’antisabotaggio? Come minino ci vuole un raggrupamento di almeno 100 soldati specializzati possibilmente alloggiati in una struttura vicina al deposito! E stato chiesto l’intervento dei droni dell’A.M. per monitarare dall’alto la situazione?

    4) Che cosa è previsto ai fini della massima sicurezza per tutta la fauna (preziosissima del lago Salso)?

    5) E prevista una particolare tutela per i lavoratori e gli utenti della statale 89 e visitatori delle attività commerciali vicinissime al Deposito?

    6) E previsto un distaccamento fisso dei Vigili del fuoco?


  • Santo spiriticchio

    Loredana The Best l’anti Antonella Clerici

  • Taci il nemico ascolta.

  • Vogliamo il lavoro,ma non a questo prezzo!!! No Energas


  • antonella

    Loredana guardati la testa che ne sei piana, comunque continua, non solo non capisci un ass di nulla, però continua pure tranquillamente, più ti mostri mentecatta più ci divertiamo, a salutami tutti i menteccati con te. Ti spuntano a iosa.

  • Anke noi disokkupati ma il -non lo diamo a nessuno!!


  • Loredana

    Ne sei piana???

    Ti spuntano a iosa??? Cosa? ma di cosa parli???

    Antonella, sei proprio messa male…

    Solo perchè mi sto affezionando a te, ti do qualche consiglio gratuito…

    – Scrivi quando vuoi e non scrivere quando non hai idea di cosa parlare.
    – Scrivi poco, ma bene, e rileggi tutto prima di pubblicare il tuo messaggio.
    – Ferma ogni singola idea perché dopo dieci minuti non sarai più in grado di ritrovarla.
    – Non utilizzare parole troppo complesse.

    Non serve che mi ringrazi, buona serata.


  • L'anticristo si è fermato a Manfredonia

    La provvidenza divina è con i buoni, i giusti, gli onesti e i puri di cuore.
    Forza e coraggio.


  • NO ENERGAS SEMPRE

    Energas toglierà quelle ultime poche prospettive di sviluppo turistico e lavorativo per il nostro territorio. Il lavoro si crea con la progettualità a lungo termine, coerente con la vocazione del territorio, non prostituendosi allo sciacallo di turno.Vi siete dimenticati la farsa del contratto d’aria, Manfredonia vetro (giusto per citare i più recenti),l’inceneritore ETA che ha messo in ginocchio gli agricoltori e gli allevatori del posto, ecc?Loro almeno promettevano centinaia di posti, non una manciata di posti . SIATE ORGOGLIOSI DI DIFENDERE IL VOSTRO TERRITORIO, NON VENDETEVI PER UN PANETTONE!


  • Santo spiriticchio

    Loredana la Clerici non scrive le cose pensate da lei ma dettate dall’ilustrissimo professore. Comunque si ad energas


  • VIVA 'NGIUL'N

    La strategia del sindaco di cui parla Scarlatellal’abbiamo capita tutti….questa menata del referendum è l’ennesimo tentativo per prendere tempo e avvantaggiare l’Energas. Difatti Riccardi non ha fatto niente di concreto contro questo progetto scellerato, se non qualche dichiarazione saltuaria mezzo stampa giusto per…..
    “E Per fortuna che c’è il Riccardi
    che da solo gioca al biliardo
    non è di grande compagnia
    ma è il più…………. che ci sia……”


  • antonella

    Loretta ma vatt- ca te ton, mi raccomando la testolina. Guardatele.


  • U professor

    Ma Antonellina clerici quante volte ancora ti devo dire che devi scrivere solo quando io ti do ilbigliettino da copiare? Non sforzare la testolina altrimenti fa figuri di…….

  • Troppa frustrazione stressa e tempo vicino al cellukare anche se in comodi Suv creano logorio mentale. Godetevi la famiglia fate l:amore e per un buon riposo cisono le goccine.


  • Il Re Mida sipontino nato negli giunchi.

    Fosse per me metterei una centrale atomica altro che il Gpl.


  • le cene più belle con energas

    Il cesto dei regali come lo volete pieno di primizie di terra oppure pieno di leccornie di mare? Cari politicanti a voi la scelta.


  • GIaco

    MARCO MA NON DOVEVI PALESARTI???????

    SEI SOLO PUBBLICITA’ AL SOLDO DI IMPRENDITORI SENZA SCRUPOLI!!!

    Dici che Menale è un “imprenditore serio”… quindi lo conosci?!!

    Ti se fatto SGAMARE (frecht) !!!!! 😉

    Sti commenti sono tutti dello stesso povero sfigato che fa commenti a raffica.

    (RIMOSSO PER REITERATE OFFESE E DENIGRAZIONI NEL TESTO E NELLA MAIL, NDR)

    SENSAZIONALISMO… È UNA ASSONANZA FINISCE ALLO STESSO MODO, MA NON È GIORNALISMO!

    L’ennesima occasione persa per sembrare persone serie!

    tu che ti spacci per cento persone diverse e ti firmi Marco (e tanti altri nomi tutti con lo stesso “typing”)… sei un poveraccio e mi fai pena in quanto essere umano.

    Non hai pietà dei tuoi simili. In questi giorni si ricordano i 40 anni della fuga di arsenico 26 settembre 1976… si ricordano i morti dell’anic (Enichem)… si ricordano gli errori fatti
    .., ti vorrei conoscere davvero di persona… solo per rinconoscerti tra 40 anni…e chederti “che tumore hai? Di che tumore sono morti i tuoi cari?”

    Sempre che tu sia di Manfredonia… nel qual caso sono contento per te…. qui si muore ancora per lo sbaglio dell’on. Russo … un uomo che ha fatto mangiare tanta gente e per questo ancora qualcuno lo ricorda con affetto… non ricordando, però, quello che ha fatto a Manfredonia.

    Non è neanche colpa tua…. ma della ignoranza che hai…

    su una cosa sono d’accordo con te… non c’è lavoro.

    Se avessi un minimo di conoscenza di quello di cui parli capiresti che il lavoro è possibile, rispettando uomini e ambiente…. sei solo molto, troppo ignorante per saperlo.

    Studia! (come dovrebbero studiare i nostri politici!!!)

    Spero Manfredonia saprà informarsi prima di andare al voto del referendum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati