Cronaca
"Nonostante le tante proteste, il governo Renzi, subito dopo le scorse elezioni regionali, ha dato il via libera alle ricerche di idrocarburi"

Attivisti 5 Stelle Barletta: giù le mani dal nostro mare

"Sappiamo che il Sindaco, l'assessore Pelle ed alcuni consiglieri hanno ricevuto il testo della delibera che per sicurezza abbiamo inoltrato a tutti i capigruppo consiliari"


Di:

Barletta – ”Gli attivisti 5 stelle Barletta sollecitano il Sindaco Cascella e i consiglieri comunali ad approvare, venerdì 24 luglio, la proposta di delibera presentata dal coordinamento regionale “No Petrolio Puglia” contro la ricerca di idrocarburi e le trivellazioni nel nostro mare. Nonostante le tante proteste, il governo Renzi, subito dopo le scorse elezioni regionali, ha dato il via libera alle ricerche di idrocarburi. Le multinazionali del petrolio, grazie agli artt. 37 e 38 della legge “Sblocca Italia”, potranno devastare così i nostri mari, prima attraverso l’invasiva tecnica di ricerca denominata air-gun e successivamente con l’estrazione del petrolio.

È inutile sottolineare il tremendo impatto che tale decisione scellerata avrà sulla bellezza dei nostri territori, sull’ambiente marino, sull’economia e sul turismo locali. Sulla base di queste considerazioni, con la proposta di delibera, inviata a tutte le amministrazioni pugliesi, si chiede principalmente ad Emiliano, neo-Presidente della Giunta regionale Pugliese, di impugnare urgentemente innanzi al TAR, tutti i decreti di compatibilità ambientale rilasciati dal MATTM (Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) per le attività di prospezione petrolifera al largo delle coste pugliesi. Si chiede inoltre di promuovere il conflitto di attribuzione dinanzi alla Corte Costituzionale per ogni altro atto conseguente allo “Sblocca Italia”, ritenuto lesivo dei diritti costituzionalmente garantiti agli Enti Locali e di attivarsi al fine di giungere ad una consultazione referendaria richiesta dalle Regioni, per restituire ai cittadini la sovranità popolare in merito ad importanti scelte energetiche fortemente impattanti.

Sappiamo che il Sindaco, l’assessore Pelle ed alcuni consiglieri hanno ricevuto il testo della delibera che per sicurezza abbiamo inoltrato a tutti i capigruppo consiliari, in modo che potessero leggerla ed eventualmente presentarla come mozione o ordine del giorno del consiglio comunale di venerdì 24 luglio. Ci auguriamo che almeno su un tema cosi’ importante le forze politiche locali, di maggioranza e di opposizione, trovino la necessaria convergenza, dimostrando per una volta che la tutela del nostro mare non è solo un argomento da spendere a fini propagandistici prima di ogni competizione elettorale. Convinti che la salvaguardia delle nostre coste, dell’ambiente marino e del paesaggio siano capisaldi imprescindibili per uno sviluppo sostenibile del nostro territorio, invitiamo tutti i cittadini interessati ad approfondire queste tematiche ad avvicinarsi al banchetto informativo che si terra’ domenica 2 agosto presso la Litoranea di Levante, in occasione del NO TRIV DAY. Il mare e’ di tutti e tutti abbiamo il dovere di tutelarlo per continuare ad avere il diritto di godercelo!”

(Savio Chiariello, Giacomo Di Trizio e il gruppo attivisti 5 stelle Barletta)

Attivisti 5 Stelle Barletta: giù le mani dal nostro mare ultima modifica: 2015-07-23T23:43:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This