Regione-Territorio
Coinvolti soggetti residenti o domiciliati tra Salerno, Castel San Giorgio (SA), Capaccio (SA), Cava dè Tirreni (SA), Nocera inferiore (SA), Napoli, Ravenna, Campodarsego (PD) e in Brasile

Truffa sim ai danni Tar Salerno, 10 ordinanze misura cautelare

L’attività odierna costituisce l’epilogo di una complessa indagine diretta dal Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Salerno


Di:

Napoli – I militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Salerno, nell’ambito delle indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Salerno, hanno dato esecuzione a 10 ordinanze di misura cautelare personale (4 arresti domiciliari e 6 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria) emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno, Dott.ssa Elisabetta Boccassini. Disposti anche sequestri preventivi per equivalente per quasi 500.000 euro. Le ipotesi di reato formulate dal Pubblico Ministero con l’avviso di conclusione delle indagini nei confronti di 12 persone sono quelle, a vario titolo, di associazione per delinquere, truffa aggravata ai danni dello Stato, peculato, abuso d’ufficio, falso e truffa aggravata ai danni dei gestori telefonici TIM, VODAFONE, WIND, H3G, POSTE MOBILE e BT ITALIA.

Coinvolti soggetti residenti o domiciliati tra Salerno, Castel San Giorgio (SA), Capaccio (SA), Cava dè Tirreni (SA), Nocera inferiore (SA), Napoli, Ravenna, Campodarsego (PD) e in Brasile.

L’attività odierna costituisce l’epilogo di una complessa indagine diretta dal Sostituto Procuratore della Repubblica del Tribunale di Salerno – Dott. Vittorio SANTORO – che ha svelato un articolato sistema di frode e una molteplicità di delitti perpetrati ai danni sia del Tribunale Amministrativo Regionale Campania – T.A.R. – Sezione di Salerno sia delle principali compagnie telefoniche operanti in ambito nazionale. Le indagini sono partite da una relazione su alcune anomalie gestionali riscontrate nel mese di settembre dell’anno 2014 dal dirigente ad interim del TAR di Salerno inviata al Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa e da questo trasmessa a questa Procura della Repubblica. L’inchiesta è stata avviata nel settembre 2014 ed è sfociata un mese dopo in numerose perquisizioni nei confronti dei soggetti coinvolti, fino all’esito odierno. A maggio del 2015 la vicenda aveva anche destato l’interesse del noto programma televisivo d’inchiesta Report.

Redazione Stato

Truffa sim ai danni Tar Salerno, 10 ordinanze misura cautelare ultima modifica: 2015-07-23T14:24:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This