BAT
A cura dei finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria Bari

Bancarotta fraudolenta. Sequestrati opificio e quote società

L’amministratore della società fallita è attualmente indagato per bancarotta fraudolenta patrimoniale

Di:

Bari. I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria Bari hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica, avente ad oggetto un opificio industriale con annessa area pertinenziale, situato a Bitonto, già sede della società Cucinella Gaetano & C. S.A.S., operante nel settore del commercio all’ingrosso di bevande, dichiarata fallita dal Tribunale di Bari, e partecipazioni societarie riconducibili al socio accomandatario e amministratore della società fallita, per un valore complessivo di oltre 12 milioni di euro.

Nel corso degli approfondimenti investigativi, disposti dalla Procura della Repubblica di Bari, è stato accertato che i beni suddetti erano stati ceduti a prezzi irrisori a soggetti compiacenti, in epoca assai prossima alla declaratoria di fallimento e, quindi, illecitamente sottratti alla massa attiva fallimentare in pregiudizio dei creditori della società.

L’amministratore della società fallita è attualmente indagato per bancarotta fraudolenta patrimoniale.

Bancarotta fraudolenta. Sequestrati opificio e quote società ultima modifica: 2017-08-23T11:26:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi