Politica

Riordino sanità, Campo attacca il Governo, piano Pd

Di:

Paolo Campo

Paolo Campo attacca il Governo sul piano di riordino sanitario (archivio)

Foggia – “Bisogna avere intelligenza e forza sufficienti per impedire al Governo di penalizzare i cittadini pugliesi, esclusivamente per ragioni di avversità politica, e per coniugare il risanamento necessario con l’altrettanto indispensabile miglioramento della qualità del servizio sanitario, particolarmente nelle aree in grave ed evidente deficit strutturale”. Il segretario provinciale del Partito Democratico di Capitanata, Paolo Campo, sintetizza così l’esito del confronto che ha visto impegnati la segreteria provinciale, gli amministratori locali e i segretari di circolo con l’assessore regionale al Lavoro e Welfare, Elena Gentile, e i presidenti delle commissioni consiliari Sanità, Dino Marino, e Lavoro, Franco Ognissanti, sul piano di riordino ospedaliero elaborato dalla Giunta Vendola e sottoposto al vaglio del Consiglio regionale.

CONTRO IL GOVERNO – “La scomposta azione politica del Governo Berlusconi sta complicando oltre modo una vicenda di per sé già complessa da gestire – continua Campo – e sta notevolmente aggravando il livello di sostenibilità sociale di un intervento che, al contrario, deve essere frutto di equilibrio e ponderazione. Ai pugliesi deve essere ben chiaro che bloccare il turn over del personale significa mettere a rischio la sopravvivenza stessa del servizio sanitario, giacché non si potranno portare a conclusione i concorsi e non si potranno rinnovare i contratti a tempo determinato. E’ inaccettabile, inoltre, che mentre imperversa la propaganda federalista l’agenda della riorganizzazione della sanità pugliese sia dettata da ministri e funzionari governativi il cui obiettivo sempre più evidente è minare la credibilità politica e istituzionale del presidente Vendola”.

Nel merito delle soluzioni fino a qui prospettate dal presidente e dall’assessore regionale alla Sanità – “che vorremmo vedere maggiormente e direttamente impegnata nell’attività di comunicazione delle scelte e dei loro esiti” – il segretario provinciale del PD di Capitanata annuncia “l’elaborazione di una proposta organica di riorganizzazione del servizio sanitario che tenga conto, per un verso, delle motivazioni dei tagli e, per altro verso, delle peculiarità sociali e morfologiche del nostro territorio e degli impegni assunti nel recente passato dalla Giunta e dal Consiglio regionali”.

Alle attività di tutela del servizio nei centri di Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis e Torremaggiore – “dove più evidente dovrebbe essere l’intervento di razionalizzazione” – si aggiungono le richieste della comunità garganica – “in attesa che si concretizzi l’istituzione dell’ospedale di Vico del Gargano previsto dal Piano regionale per la Salute”.

“Il Partito Democratico ha responsabilmente assunto l’onere di supportare il presidente Vendola e la Giunta nell’azione di risanamento finanziario e riorganizzazione del servizio sanitario – conclude Paolo Campo – senza con questo rinunciare a svolgere il ruolo attivo di elaborazione programmatica e raccordo politico tra il territorio ed i diversi livelli di governo. A maggior ragione quando ad essere in gioco è la salute dei cittadini.


Redazione Stato

Riordino sanità, Campo attacca il Governo, piano Pd ultima modifica: 2010-09-23T15:42:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • pio

    paolo ricordati che esiste anche la san michele.(i dipendenti)


  • aldo

    lo pensavo piu intelligente!ma sta delirando?perchè nn dice che conviene anche a Vendola tutto ciò?visto il bilancio disastroso della sanità pugliese?


  • andrea

    Paolo cosa dici, cosa fai come mai perchè…….hanno mangiato tutti alla tavola della sanità mentre i dipendenti, infermieri, medici, operai ed altri nemmeno le briciole…Nel privato chi è diventato ricco non di certo il dipendente della San Michele che ha solo lavorato….Adesso Paolo pure tu cominci a raccontare le storielle……Sei stato sindaco di Manfredonia e non ti sei accorto di nulla adesso pensi alla sanità o alla tua salute, visto che quella dei dipendenti della San Michele stà da tempo messa male… Ooooooo Paolo chiudiamo questa penosa canzone…… Sistemiamo i dipndenti tutti e di tutte le aziende, non chiudiamo gli Ospedali ma facciamo qualche c…..di controllo come si deve e a chi se lo merita…….vedrai quanti soldi usciranno o non si dovranno pagare piu.


  • andrea

    a proposito, Paolo tu leggi stato quotidiano………


  • andrea

    e quelli del Comune di Monte Sant’Angelo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi