Cronaca

Terlizzi, coltivava 144 piante di marijuana in serra: arrestato

Di:

Le piante di marijuana nella serra

Le piante di marijuana nella serra (St)

Terlizzi – AVEVA allestito una grande serra per coltivare 144 piante di marijuana in un terreno di sua proprietà, ma scoperto è finito in manette. Si tratta del 25enne G.S. di Terlizzi, arrestato martedì sera dai Carabinieri della locale Tenenza con l’accusa di “coltivazione illecita di sostanze stupefacenti”.

Nell’ambito di una specifica attività investigativa, i militari, che da qualche giorno stavano monitorando gli spostamenti del giovane, lo hanno notato a bordo della sua autovettura dirigersi in una strada sterrata e raggiungere una serra posta in contrada “Zingari-Pozzo di Giugno”. A quel punto, dopo aver atteso che lo stesso entrasse nella struttura, vi hanno fatto irruzione bloccandolo proprio mentre stava effettuando delle operazioni di collaudo dell’impianto irriguo. Nella serra gli operanti hanno trovato 144 piante in buono stato di fioritura di varie dimensioni e altezza. Nella sua abitazione, invece, sono stati trovati 2600 euro in contanti, nascosti in un mobile della cucina e sequestrati in quanto ritenuti provento dell’attività illecita. A casa dei suoi genitori, infine, solo state rinvenute lampade ad alto voltaggio utili alla coltivazione della sostanza, pannelli in alluminio rifrangenti, reattori elettrici, un termostato e materiale per il taglio e confezionamento della mariujana. Tratto in arresto il 25enne è stato associato presso la casa circondariale di Trani.


Redazione Stato

Terlizzi, coltivava 144 piante di marijuana in serra: arrestato ultima modifica: 2010-09-23T19:39:10+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi