CinemaManfredoniaSpettacoli
Il regista argentino, almeno in questi primi giorni di proiezioni, sta riscuotendo successo da tutte le latitudini

IT

"Il casting per il secondo capitolo, in cui compariranno i nostri sette amici, ormai cresciuti, è appena cominciato…appuntamento a settembre 2019 per vivere con altrettanto pathos il prosieguo della storia"


Di:

Andrés Muschietti sorprende tutti e colleziona un film con i fiocchi.

Dopo la mini serie tv, uscita nei primi anni ’90 con protagonista Tim Curry, questa è, a tutti gli effetti, la prima versione cinematografica tratta dal capolavoro omonimo di Stephen King. Data la complessità dell’opera, ci sono voluti più di trent’anni per realizzare una trasposizione al cinema degna di questo nome e i risultati si stanno mostrando all’altezza delle grandi aspettative.

Il regista argentino, almeno in questi primi giorni di proiezioni, sta riscuotendo successo da tutte le latitudini. Lo stesso scrittore ne tesse le lodi e ne incoraggia la visione ai suoi fan più scettici, dal giorno in cui ha potuto vederne l’anteprima; dichiarando di averlo visto per ben due volte e di averne apprezzato soprattutto quei dettagli particolari e risolutivi per comprenderne appieno la trama narrativa.

Il primo capitolo (il secondo uscirà il 9 settembre 2019) viaggia spedito nel tunnel di orrori e paure che percorrono i sette protagonisti della storia, annoverando il film verso un genere più a sfondo horror/giovanile, piuttosto che come un vero e proprio horror di genere, seguendo quella scia di film che fece tanto bene anni addietro (Ricordate i “Goonies”?).
La trama del film è ambientata sul finire del 1980, a differenza del romanzo in cui la data della narrazione era compresa tra il ’57 e ’58, mentre il secondo capitolo sarà ambientato ai giorni nostri. L’intreccio temporale con cui era organizzato il romanzo viene a mancare nel film per mille ragioni legate alla sua produzione, ciononostante gli sceneggiatori, al pari del regista, hanno fatto un ottimo lavoro.

Trama – 1988. Nella cittadina di Derry, un bambino di nome George Denbrough, scompare, così come altri ragazzini, risucchiato in uno scarico fognario da una creatura vestita da clown, mentre insegue la sua barchetta durante un alluvione. Bill (Jaeden Lieberher), fratello maggiore di George, assieme ad altri ragazzini: Richie (Finn Wolfhard)), Stan (Wyatt Oleff), Eddie (Jack Dylan Grazer), Ben (Jeremy Ray), Beverly (Sophia Lillis) e Mike (Chosen Jacobs), continuamente vessati dai bulli del posto, fondano il “Club dei Perdenti” ed iniziano delle personali ricerche sui bambini scomparsi. Quando scopriranno che dietro tutte le sparizioni vi è una figura demoniaca, nota come Pennywise, il più delle volte vestita da clown, in grado di prendere le sembianze dei loro incubi, nutrirsi così delle loro paure più ancestrali e con il quale tutti si sono imbattuti almeno una volta, decidono di farsi coraggio, unire le forze per dargli la caccia, al fine di interrompere questa maledizione che perdura e sconvolge la città di Derry da tantissimi anni. Ci riusciranno?

Per tutti coloro i quali non avessero letto il romanzo, non sveliamo altri particolari che potrebbero rovinare la sorpresa finale.

I ragazzi si dimostrano all’altezza della situazione, calandosi alla perfezione nel profilo di ogni protagonista, dettagliatamente tracciato nel romanzo di King e rispecchiandolo con perfetta dedizione e cura dei dettagli.

Pennywise/IT è interpretato diligentemente da Bill Skarsgård. L’attore svedese, figlio d’arte e fratello di altrettanti attori (Alexander e Gustaf) è celebre soprattutto per la sua performance nella serie tv targata Netflix: “Hemlock Grove”.

Con i suoi trecento milioni superati, IT giganteggia al box office e batte di gran lunga il record attribuito al film di William Friedkin (L’esorcista) uscito nel 1973, che guadagnò all’epoca 232,9 milioni di dollari, scalzando così la bambina indemoniata e diventando il film horror più imponente e retribuito della storia del cinema.

Il casting per il secondo capitolo, in cui compariranno i nostri sette amici, ormai cresciuti, è appena cominciato…appuntamento a settembre 2019 per vivere con altrettanto pathos il prosieguo della storia.

Donato Prencipe
LINK: http://iraccontidelcinema.it/2017/10/18/it-andres-muschietti-2017/

IT ultima modifica: 2017-10-23T11:28:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi