Manfredonia
"Nel corso di quest’ultimo periodo temporale, inoltre, sono sorte anche numerose difficoltà di natura gestionale (..)"

Sindaco revoca la delega “Adriano Carbone non è più AU dell’ASE”

Riccardi "La revoca non implica alcun genere di valutazione sulle qualità personali o professionali dell’amministratore"


Di:

Manfredonia, 23 ottobre 2017. DA stamani, lunedì 23 ottobre 2017, Adriano Carbone non è più l’amministratore unico dell’Azienda Servizi Ecologici (A.S.E.) di Manfredonia. Difatti, “il sindaco Angelo Riccardi ha appena firmato il decreto sindacale attraverso il quale si stabilisce ciò.”

Lo rende noto l’ufficio stampa del Comune di Manfredonia che precisa come sia “del tutto casuale, bene specificarlo, che tale revoca avvenga proprio in concomitanza con la diffusione della notizia attraverso la quale si è appreso come l’ex direttore generale dell’azienda comunale partecipata abbia subito una misura restrittiva per un’inchiesta dei carabinieri del Comando provinciale di Brindisi al riguardo di fatti attinenti quel contesto geografico“.

“Le nomine in società partecipate – spiega Angelo Riccardi – devono considerarsi di carattere strettamente fiduciario, nel senso che esprimono la fiducia sulle capacità del nominato a rappresentare gli indirizzi dell’Amministrazione, che l’ha scelto, orientando l’azione dell’organismo nel quale si trova ad operare in tal senso. La designazione, quindi, assume connotati fiduciari, esprimendo, all’esterno, la volontà dell’ente Comune”.

Decreto n 58_2017Decreto n 58_2017

“Il nostro Comune non è stato messo nelle condizioni migliori per esercitare le proprie funzioni nell’azienda partecipata in questione e, nel corso di quest’ultimo periodo temporale, inoltre, sono sorte anche numerose difficoltà di natura gestionale – spiega meglio il sindaco – nell’esercizio del servizio pubblico affidato ad ASE SpA, difficoltà percepite anche dai cittadini, che non hanno consentito l’auspicato raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissi”.

“Preciso, infine, che la revoca di Adriano Carbone da amministratore unico dell’ASE – conclude il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi – non implica alcun genere di valutazione sulle qualità personali o professionali dell’amministratore, ben note e confermate, né è da intendersi come sanzionatoria, bensì è finalizzata a garantire la serena prosecuzione della gestione della società partecipata. Rivolgo i più sinceri ringraziamenti ad Adriano Carbone per il lavoro svolto a favore dell’azienda e della città”.

Così dalla nota stampa odierna del Comune di Manfredonia.

Sindaco revoca la delega “Adriano Carbone non è più AU dell’ASE” ultima modifica: 2017-10-23T18:32:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
20

Commenti


  • Cettola qualunque

    Che tempismo Sindaco. E i vari Canoscitore e Mazzone sono finalmente contenti adesso?


  • Vincenzo

    Ma Adriano non era in quota al gruppo area popolare ?
    Così deciso al momento della delega ?
    Se ci fate sapere il perché forse è meglio evitiamo di pensare male .


  • dadsimumpa

    ciao amore ciao amore ciao amore ciaaaaaoooooooo


  • polemico

    Sindaco a quando la tua revoca ?


  • Manfredoniano

    Non votai per questo sindaco ma adesso mi sta cominciando a piacere. Ci vuole carattere, spero contunui facendo cose.
    Solo scuotendo gli alberi cadranno le olive.


  • Antonio V.

    La politica è un gioco …e Lei un ottimo allenatore.


  • raffaele

    Sì dice a manfredonia e che c’è ste…


  • Dino

    Una cosa è sicura nella mia zona mancasa lo spazzino da un mese.


  • ORZOWAI

    CARO SINDACO (DEGLI ALTRI)….LA PREVENZIONE VIENE PRIMA DELLE REVOCHE.. PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE…..E’ RISAPUTO . C H I
    M A N E G G I A FESTEGGIAAAAA……

  • GIUSTIZIA, POLITICA E …..(è)


  • Bombolo

    Carbone hai bruciato i tuo tempo, ora fatti da parte. Le storie con questo sindaco si concludono e si aprono in tempi rapidi, esempi lampanti ne sono il defenestramento del segretario comunale Fiorentino e l’abbandono del suo successore per “PROBLEMI PERSONALI” e per ultimo le dimissioni di un dirigente da poco arrivato perchè destinato ad incarichi superiori in altro ambito territoriale. Ultimamente al comune di Manfredonia c’è un fuggi fuggi del tipo ” SI SALVI CHI PUO'” tanto, che Riccardi colto da un momento di sconforto sembra che abbia detto ” MI STANNO ABBANDONANDO TUTTI”. Non è vero noi siamo con te ma la domanda da porsi è “TU STAI CON I CITTADINI?”


  • ciro

    la pulizia e meglio di curarla via dante allinterno scuola nautico c’e’ sporcizia da sempre andate a fare pulizia …………..


  • lettore attento

    Non si scherza non è un gioco, sta arrivando mangiafuoco. Lui comanda e muove i fili fa ballare burattini…
    …………………………………………………………..

    ma se si accorge che il gioco non lo fai, se si accorge che il ballo non lo fai… allora sono guai e te ne accirgerai… attento a quel che fai… attento ragazzo che chiama i suoi gendarmi e ti dichiara… pazzo!…………………………………………………..

    Ascoltate tutta la canzone di bennato è molto illuminante…


  • tutti la stessa fine

    Non volete capire che é tutta colpa della differenziata…cavolo avete distrutto un paese e pensate di risolvere cambiando amministratori ogni 6 mesi….siete voi lo sbaglio no gli amministratori dell ASE


  • Michele

    E’ vero, le nomine in società partecipate devono considerarsi di carattere strettamente fiduciario.
    E’ anche vero, però, che le nomine devono essere fatte tenendo conto anche delle qualità professionali e manageriali dell’incaricato, soprattutto quando si tratta di posizioni di vertice e apicali dell’azienda controllata.
    La verità è un’altra, ovvero si nominano soggetti più che preparati, più che leali sul piano istituzionale, semplicemente “fedeli e asserviti” all’autorità politica.
    Mi permetto di ricordare, comunque, che Carbone nella sua esperienza professionale, prima della nomina ad A.U. di ASE SpA (posso sbagliare), non aveva mai ricoperto incarichi manageriali e direzionali di alto livello.
    Che io sappia è un commercialista che ha ricoperto solo incarichi di revisore dei conti in enti pubblici e privati.
    Il mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’Amministrazione comunale e assegnati a Carbone, configurano una sua responsabilità dirigenziale in qualità di A.U dell’ASE.
    Sul piano politico, tuttavia, la responsabilità ricade interamente sul Sindaco Riccardi che lo ha nominato!


  • Gino

    Vecchia volpe
    Appena sente puzza di bruciato
    Cerca di spegnere il fuoco


  • Gino

    Voci dicono che c’è il ballottaggio tra :
    Franco latorre
    Damiano D’ambrosio


  • COMMISSARIO PREFETTIZIO


  • antonella

    Sinceramente cominciavo a preoccuparmi che questa volta qualcosa, nel modo di fare di chi comanda, fosse cambiato in una prospettiva più utile per la città e per i contribuenti, invece dalle voci che si rincorrono, sembra essere tutto uguale a prima, tutto regolare come sempre, stessa politica.
    Non mi illudo di questa ma di una popolazione davvero disarmante che sa lamentarsi ma non sa agire.
    Senza difesa.


  • Lele69

    neanche Stalin donava tante purghe ai suoi luogotenenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi