CronacaStato news
Nota stampa

Medicina emergenza – urgenza, “Affermazione scientifica dei Riuniti”

La Dott.ssa Patrizia Pasqua Papapicco ha descritto l’attività svolta negli ultimi due anni nella Sezione di Terapia Semintensiva del Pronto Soccorso

Di:

Foggia. Dal 18 novembre al 20 novembre si è svolto a Napoli presso la Città della Scienza il X Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza.
Nell’ambito di questo importante evento scientifico, gli “Ospedali Riuniti” di Foggia hanno fornito un rilevante contributo, presentando le risultanze di una serie di programmi di ricerca svolti all’interno del Dipartimento di Emergenza-Urgenza. In particolare, il Dott. Vito De Filippis e la Dott.ssa Rosalba Fiorile hanno presentato una nuova tecnica di monitoraggio del paziente critico, basata sull’analisi dei gas espirati (Capnografia). La Dott.ssa Cinzia Moret Iurilli ha tracciato le linee fondanti di una nuova tecnica per il trattamento ventilatorio dello scompenso cardiaco acuto avanzato, riportandone i vantaggi dimostrati in relazione alla prognosi.

La Dott.ssa Patrizia Pasqua Papapicco ha descritto l’attività svolta negli ultimi due anni nella Sezione di Terapia Semintensiva del Pronto Soccorso. Infine, il Dott. Davide Savino ha illustrato una innovativa tecnica didattica in Medicina d’Urgenza, condotta tramite simulazione avanzata su modelli umani, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana della Provincia di Foggia. Tutti i contributi presentati hanno riscosso grande attenzione e hanno posto gli “Ospedali Riuniti” di Foggia in un ruolo rilevante nel panorama scientifico nazionale riguardante la Medicina di Emergenza Urgenza.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati