Foggia
L’Associazione già dal 13 dicembre, aderisce al Satryagaha radicale

Foggia, Natale in carcere per radicali ‘M.Di Lascia’

"La riforma vera della Giustizia, l’amnistia e l’indulto nelle carceri, il riconoscimento del reato di tortura sono solo alcuni dei passi necessari per far sì che l’Italia torni ad essere una vera democrazia e non una democrazia reale"

Di:

Foggia – L’ASSOCIAZIONE radicale Mariateresa Di Lascia della provincia di Foggia, come nella tradizione radicale , trascorrerà nel carcere di Foggia il giorno di Natale. L’Associazione, che già dal 13 dicembre, aderisce al Satryagaha radicale, promosso da Marco Pannella, con un digiuno a staffetta di militanti e simpatizzanti, ritiene indispensabile ancora una volta entrare nel carcere di Foggia per verificare le condizioni di vita e di salute dei detenuti e quelle di lavoro del personale della Polizia Penitenziaria.

“Entriamo nel carcere di Foggia”- ha dichiarato il Segretario dell’Associazione, Norberto Guerriero -per ribadire la nostra convinzione di superare la “prepotenza urgenza” della condizione dei detenuti e riaffermare la necessità di una amnistia e di un indulto, che soli potrebbero garantire una nuova stagione di riconoscimento dei diritti. La riforma vera della Giustizia, l’amnistia e l’indulto nelle carceri, il riconoscimento del reato di tortura sono solo alcuni dei passi necessari per far sì che l’Italia torni ad essere una vera democrazia e non una democrazia reale”.

Come Marco Pannella, come la Segretaria di Radicali Italiani, Rita Bernardini, da giorni impegnati in visite nelle carceri italiane , l’Associazione Mariateresa Di Lascia trascorrerà questo Natale accanto ai cittadini detenuti, il 25 dicembre alle 10.00 Norberto Guerriero e Maria Rosaria lo Muzio entreranno nel carcere di Foggia, in contemporanea con quanto accadrà in molte altre carceri italiane, nelle quali entreranno militanti di Radicali Italiani e delle altre Associazioni radicali territoriali.

L’Associazione “Mariateresa Di Lascia”, inoltre, nel porgere i suoi più sentiti auguri di Buon Natale all’Amministrazione comunale, torna a chiedere al Sindaco della Città di Foggia e a tutto il Consiglio comunale la nomina di un Garante comunale per i detenuti, figura indispensabile affinché il carcere di Foggia, venga riconosciuto come parte integrante del territorio comunale e i cittadini detenuti come cittadini, al pari degli altri, della comunità foggiana.

L’Associazione radicale invita tutti i cittadini della provincia di Foggia che condividono questi obiettivi ad unirsi ai componenti dell’Associazione in questa staffetta di lotta nonviolenta, dando la propria adesione a questo documento e di comunicare la propria disponibilità via mail all’indirizzo: associazionedilascia@gmail.com o telefonicamente al numero 345 2887496.

Redazione Stato

Foggia, Natale in carcere per radicali ‘M.Di Lascia’ ultima modifica: 2014-12-23T22:35:31+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi