Manfredonia

Controlli Capitaneria nei mercati rionali, sequestro pesce e sanzioni

Di:

Parte del pescato posto sotto sequestro (statoquotidiano2@13)

Manfredonia – STAMANE, dopo le precedenti operazioni condotte lungo le arterie cittadine, il Nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria di Porto di Manfredonia, con la collaborazione dell’aliquota dei Baschi Verdi in servizio presso la locale Compagnia della Guardia di Finanza, intervenuta per gli aspetti fiscali concernenti il fenomeno dell’ambulantato abusivo, ha messo a segno un’ennesima brillante operazione volta al contrasto della pesca illegale presso il mercato rionale di Via Santa Restituta.


L’operazione, che è stata preceduta da un’accurata attività di monitoraggio e controllo, ha portato ad elevare sei sanzioni amministrative di Euro 1.166,67 cadauna in quanto il prodotto ittico posto sui banchi vendita erano sprovvisti delle informazioni obbligatorie al consumatore, violando le norme in materia di etichettatura.


Nel corso della stessa operazione, nei pressi dell’area mercatale stessa, sono stati rinvenuti due ambulanti che commercializzavano prodotti ittici in cattivo stato di conservazione; gli stessi sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per violazione dell’art. 5 lett. B della L. 283/62, e, il prodotto ittico ammontante a Kg 50 circa posto sotto sequestro.


Al rientro, presso il Porto commerciale, venivano controllati i documenti ad un’unità da pesca appena rientrata in banchina: dal controllo emergeva che la stessa era uscita ed entrata dal porto senza effettuare la preventiva comunicazione alla Sala Operativa, violando l’Ordinanza n° 13/2010 del Comandante della Capitaneria, comminando al Comandante della stessa una sanzione amministrativa di Euro 2000,00 circa

Il pescato sequestrato, in base alle disposizioni vigenti, è stato prontamente sottoposto ad ispezione sanitaria da parte del Servizio Medico Veterinario della ASL FG Area B che ne ha constatato il cattivo stato di conservazione e,pertanto, su disposizione del magistrato di turno è stato conferito a Ditta autorizzata per lo smaltimento e distruzione. Le operazioni di Polizia marittima continueranno nei prossimi giorni sempre con il massimo impegno allo scopo di garantire il rispetto delle leggi e la tutela della salute dei cittadini.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • marco

    conosco un ragazzo —————————–


  • peppe

    Complimenti alla Guardia Costiera. Continuate senza mai fermarvi, solo cosí si possono eliminare questi abusivi e tutelare il cittadino sulla qualitá del pesce che mangiamo.


  • squib

    Anche io mi complimento conta guardia costiera finalmente puntuali e decisivi…. continuate così siamo nelle vostre mani


  • cipster

    Anch”io mi complimento con la guardia costiera…..ma i vigili urbani contro gli a.busivi e itineranti a posto fisso…che fanno dormono?dovrebbero prendere un po’esempio da chi fa il proprio dovere….l ambulante che con la scusa di itinerante sta a posto fisso in via galilei….sono sei mesi che non si sposta da li….e i vigili non riescono a risolvere il problema..nonostante le ripetute segnalazioni da noi cittadini…che possiamo fare di piu’?che delusione i vigili urbaniiiiiiiiiiiii


  • fantasia

    heee finalmente qualcuno lavora a manfredoniaaaa tutelando noi poveri cittadini…


  • fantasia

    E tutto il pesce…e frutta che vengono venduti in via di vittorio abusivamente senza controlli non ci fa male….mha i controlli dei vigili urbani dove sono?se li fanno fare solo il giro del palzzo e poi li fanno rimettere senza multe non e’ in qualita di cittadino mi sento non tutelato da chi dovrebbe fare semplicemente il proprio lavoro….e il comandsnte dei vigili urbani che fine ha fatto?perche’non interviene richiamando tutti o vigili all’appello?va bhe tanto so che le mie parole non verranno prese in considerazione da nessuno..tanto piu da chi dovrebbe ritenerle critiche del proprio non operato, che vergogna!!!!!


  • antonio

    si si e’vero,il commerciante in via galilei sono mesi che e’ tornato occupando il suolo pubblico senza pagare un euro…non e’giusto,anche noi commercianti del mercatino di via santa restituta risentiamo dei vecchi guadagni!ma non per questo lasciamo li le nostre mogli,e abusivamente torniamo dove esercitavamo prima l’attivita’,come fa lui e personalmente ho chiamato mille volte i vigili i quali mi hanno risposto di non poter stare dietro gli abusivi hanno altro da fare….e noi commercianti che paghiamo il posto fisso al comune siamo piu’ sciocchi?mi verrebbe proprio di vendere tutto e andare a fare l abusivo senza pagare tasse allo stato e al comune….e poi vediamo se si sveglieranno i vigili urbani.so che non e facile ma loro tutti assieme possono tutelare noi che li paghiamo con le nostre tasse grazieeeee


  • massimo

    E pensare che c’è ancora gente incosciente che va a comprare da queste persone. Aprite gli occhi e andate a comprare nei negozi autorizzati se non volete mangiare schifezze. Solo così si eliminerà del tutto il fenomeno di questi pseudo commercianti.


  • Mr. Face Book

    Lasciateli lavorare altrimenti vanno a rubare!!
    Lasciateli lavorare che c’è disoccupazione!!


  • Marco

    Ma di scontrini in quel mercatino non se ne parla mai?


  • agguerrito

    Antonio, posso confermare e sottodcrivere ciò che ha detto in merito all’ambulante di via galileo galilei, il quale è munito di licenza da itinerante ma che con la stessa non può sostare più di un’ora nello stesso posto per poi spostarsi di almeno 500mt. Ma ciò non avviene. Diverse chiamate sno state fatte al comando della polizia municipale ma nulla è stato risolto. Del caso fu informata anche l’ex assessore Prencipe, ma i risultati non arrivano.
    Per non parlare della pattuglia dell’annona…… INESISTENTE.
    Visto che siamo ancora a gennaio, perchè la polizia municipale non presenta una tabella dove si evince tutto l’operato del 2012?
    Su via…..comandante lo faccia….si tratta di una sola paginetta…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi