Foggia

Edison: nessuna traccia di greggio in mare

Di:

Nave, controlli Edison (statoquotidiano2@13)

Termoli – “LA capitaneria di porto, dopo 20 ore di lavoro insieme al personale Edison non ha rilevato nessuna traccia di greggio in mare. L’allarme ambientale è rientrato del tutto e la chiazza, avvistata nella notte di lunedì 21, che ha subito fatto scattare le operazioni di sicurezza, è risultata non essere altro che un ammasso di fanghiglia e alghe”. E’ quanto riferisce la società Edison S.p.A.


L’allarme lanciato da una nota della Regione Puglia.
Come riferito, l’allarme era stato lanciato il 22 gennaio da una nota della Regione Puglia: “Una chiazza nera di petrolio minaccia le coste abruzzesi, il litorale molisano e le nostre Tremiti. In casi come questo, non avremmo mai voluto dire ‘l’avevamo previsto’, ma quello che sta accadendo in Adriatico era uno dei rischi che ci hanno sempre fatto ripetere: petrolio in mare, no grazie”, come detto dal presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, causa “lo sversamento dal campo petrolifero Rospo Mare, al largo tra Abruzzo e Molise, a 12 miglia da Termoli. Mille litri di idrocarburi sono stati liberati in superficie e le correnti li spingono verso le isole pugliesi”. Rassicurazioni erano giunte anche dal presidente del Parco nazionale del Gargano avv.Pecorella.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi