CronacaManfredonia

Meteo, attesa neve sul Gargano (LIVE)

Di:

Spazza neve a Monte Sant'Angelo (st - archivio@)

Roma – OGGI maltempo al centrosud, Sicilia, Emilia Romagna, neve a quote collinari tra Romagna e Marche a 500m, temporali sulla Calabria e di nuovo dalla sera in Sicilia. Venerdì instabile al sud, Sardegna, Sicilia e adriatiche, venti più freddi da nordest, neve a quote basse su Marche, Abruzzo e Molise fino alla Puglia, anche a 100m di quota. Sabato e domenica venti più freddi da nord, neve a quote basse sulle Adriatiche tra Molise e Puglia. Gelate altrove intense sul Veneto. Lunedì nuovo peggioramento con maltempo e neve a quote basse al nord e Toscana. E’ quanto riferiscono gli esperti de Ilmeteo.it.

Venerdì giunge aria ancora più fredda da Nord con nevicate in collina tra Marche, Abruzzo e Molise, ancora rovesci e temporali sparsi al Sud con neve oltre 700-1200m, ma in calo sin verso i 500-600m a fine giornata su Appennino campano, Daunia, Gargano e Lucania. Fiocchi dunque attesi a Potenza, Campobasso, non esclusi anche a San Giovanni Rotondo, sul Gargano. Tanta neve anche su Sila, Pollino, Aspromonte e sui rilievi etnei oltre 1000-1100m, con accumuli anche di 30/40cm sui versanti occidentali oltre i 1500m.

Protezione civile: situazione meteo. La Protezione civile regionale comunica che nelle giornate di oggi e domani, giovedì 24 e venerdì 25 gennaio, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutta la Puglia. Inoltre, a partire dalla mattinata di oggi si prevedono venti dai quadranti occidentali di burrasca, con raffiche di forte intensità che interesseranno tutto il territorio regionale e mareggiate lungo le coste esposte.

Le precipitazioni potrebbero dar luogo ad allagamenti, principalmente in corrispondenza di aree depresse (locali seminterrati e al piano terreno, vie, sottopassi), e creare disagi alla circolazione. Inoltre, a seguito dell’attivazione di un costante monitoraggio eseguito dalla Protezione civile regionale, è stato registrato un incremento dei livelli idrometrici dei seguenti corsi d’acqua: Ofanto, Carapelle e Cervaro. La Sala Operativa ha provveduto a contattare ed allertare i Comuni ricadenti nei bacini di riferimento, che non hanno al momento segnalato particolari criticità.

VIDEO



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi