FoggiaSport
5-2 e toscani quasi in finale

Foggia, scoppola a Siena

Quasi inutile la gara di ritorno, in programma il prossimo 8 marzo allo “Zaccheria”

Di:

Foggia. Dominio toscano, Foggia con un piede e mezzo fuori dalla Coppa Italia Lega Pro. Nel match valido per la semifinale di andata del trofeo di categoria, giocato all’”Artemio Franchi” di Siena, i rossoneri crollano sotto i colpi della compagine bianconera, che si impone con un perentorio 5-2, frutto di una ripresa a senso unico.

Mister De Zerbi torna al 4-3-3, con Floriano ed il giovane Lauriola a sostegno del falso nueveSainz-Maza; dall’altro lato, Guido Carboni propone un 4-2-3-1, in cui uno degli ex di turno, Salvatore Mastronunzio, è unica punta. Partono meglio i padroni di casa, al 7’ Cedric serve Mastronunzio in area, la conclusione ravvicinata dell’attaccante è deviata da Micale in angolo. Il vantaggio della Robur si materializza dopo soli 15’: Fella recupera palla a centrocampo e si invola verso l’area rossonera, provando la conclusione dalla distanza che, deviata da Loiacono, diventa imprendibile per Micale e si insacca nell’angolino alto. Il Foggia riesce a reagire e perviene al pari al minuto 26: palla a Sainz-Maza che conclude dal limite, il tiro è stoppato e la sfera si impenna, arriva a Floriano che tenta la deviazione di testa, Bacci la respinge sui piedi di Lauriola, che può insaccare a porta sguarnita. I toscani rispondono colpo sul colpo, al 34’ La Vista si libera degli avversari e calcia dal limite, ma la conclusione diventa un assist per Cedric, che clamorosamente liscia da due passi. Il finale di tempo vede un’occasione per parte: al 44’ La Vista spara dai venti metri, la sfera termina di un soffio a lato; sul ribaltamento di fronte, Floriano ci prova dal limite, Bacci la devia sul palo interno (sbattendo con la testa contro il montante), il pallone attraversa lo specchio della porta e viene poi messo in angolo da Beye. Si va all’intervallo sull’1-1.

In avvio di ripresa, De Zerbi propone la staffetta tra centrali difensivi, sostituendo Loiacono e Di Chiara con Gigliotti e Vacca. Il secondo tempo si apre però in maniera negativa, con il Siena che al 50’ trova il nuovo vantaggio: Agostinone perde palla sul lato destro dell’area di rigore, Cedric riesce a servire De Feo che, indisturbato, può battere Micale con una conclusione in scivolata. Sarebbe legittimo attendersi una reazione ospite, ma il Foggia affonda, subendo tre gol in 10’. Al 63’ De Feo fugge in contropiede, servendo Mastronunzio, che controlla e supera Micale calciando un preciso rasoterra, siglando così il gol dell’ex (nessuna esultanza da parte della “Vipera”); trascorrono 6’ ed i bianconeri calano il poker: difesa altissima, Masullo riceve palla sulla sinistra, si accentra e crossa, pescando sul secondo palo Cedric, che di testa appoggia in rete da due passi. Mister Carboni attinge alle risorse della propria panchina, sostituendo Mastronunzio con Yamga che, soli 3’ più tardi, scappa in contropiede e, a tu per tu con Micale, lo spiazza, firmando un pesantissimo 5-1. A questo punto il match si avvia stancamente verso il triplice fischio, ancora Yamga va vicino alla marcatura al 79’, mandando la sfera a lato di un soffio con un bel colpo di testa, ma i Satanelli non reagiscono. Un lampo d’orgoglio arriva però in pieno recupero: minuto 91, Chiricò si libera di un avversario e serve Bencivenga, il cui cross basso dalla destra dell’area è preda di Floriano, che deve solo adagiare in rete per il definitivo 5-2. I rossoneri provano ad accorciare ulteriormente le distanze, ma Bacci dice di no a Gigliotti al 92’, poco prima del fischio finale, che condanna il Foggia ad un pesante K.O., rendendo quasi inutile la gara di ritorno, in programma il prossimo 8 marzo allo “Zaccheria”, e mettendo fortemente a rischio la posizione di mister De Zerbi.

TABELLINO
ROBUR SIENA: (4-2-3-1) Bacci; Pellegrini (dal 78’ Celiento), Ficagna, Beye, Masullo; Opiela, La Vista; Cedric, De Feo, Fella (dal 69’ Torelli); Mastronunzio (dal 69’ Yamga). A disp.: Montipò, Rozzi, Boron, Paramatti, Minotti, Burrai, Portanova, Cori. All.: Carboni.
FOGGIA: (4-3-3) Micale; Bencivenga, Loiacono (dal 46’ Gigliotti), Di Chiara (dal 46’ Vacca), Agostinone; Quinto, Lodesani, Gerbo (dal 63’ Chiricò); Lauriola, Floriano, Sainz-Maza. A disp.: Narciso, Agnelli, Angelo, Lanzaro, Sarno, Arcidiacono, Iemmello, De Gennaro. All.: De Zerbi.
Arbitro: sig. Di Ruberto di Nocera Inferiore.
MARCATORI: 15’ Fella (S), 26’ Lauriola (F), 50’ De Feo (S), 63’ Mastronunzio (S), 69’ Cedric (S), 72’Yamga (S), 91’ Floriano (F).
AMMONITI: Beye, Fella, La Vista, Celiento (S); Loiacono (F). – ANGOLI: 5-3 per il Siena. – RECUPERI: 0’p.t.; 3’s.t..

(A cura di Salvatore Fratello, Redazione Stato Quotidiano.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi