Regione-TerritorioStato prima
"Nessun cambiamento ulteriore del testo ma solo piccoli aggiustamenti formali che confermano l’impianto"

Unioni civili, questa sera l’emendamento, domani la fiducia

L’Italia aspetta da venti anni questa legge e domani in senato faremo questo primo decisivo passo

Di:

“Nessun rinvio sulle Unioni civili. I tempi sono confermati”, chiarisce la vicesegretaria del PD Debora Serracchiani. “Questa sera presentazione dell’emendamento e domani fiducia. Nessun cambiamento ulteriore del testo ma solo piccoli aggiustamenti formali che confermano l’impianto. L’Italia aspetta da venti anni questa legge e domani in senato faremo questo primo decisivo passo”.

Sulle adozioni il PD chiede di avviare “un’articolata e approfondita attività conoscitiva sul tema della riforma delle adozioni”, in commissione Giustizia alla Camera. A richiederla Walter Verini, a nome dei deputati del gruppo, anche alla luce degli sviluppi dell’iter del ddl Unioni civili in corso al Senato da cui è stato stralciato l’articolo relativo alla stepchild adoption. La presidente della commissione, Donatella Ferranti, ha fatto presente che “i tempi e le modalità di svolgimento delle audizioni saranno definiti nella prossima riunione dell’ufficio di presidenza, previsto per oggi. L’indagine conoscitiva non sarà relativa a un provvedimento, ma – viene spiegato – punterà ad analizzare la normativa attuale (datata 1983) allo scopo di capire su quali punti e come intervenire”.

Intanto continuano i tentativi del M5S di giustificare il dietrofront sull’emendamento Marcucci
. “La vicenda dei messaggi e i goffi tentativi di giustificazione del senatore Airola per il dietrofront M5S sull’emendamento Marcucci sono l’ennesima prova schiacciante che in quel movimento non esiste democrazia, che i tanti senatori fanno solo chiacchiere e che le scelte arrivano dallo studio Casaleggio con diktat perentori e indiscutibili, con buona pace della trasparenza e dell’uno vale uno”, dichiara il deputato PD Marco Di Maio.

*****
Ieri il presidente dei senatori PD, Luigi Zanda ha sintetizzato l’esito politico dell’assemblea dei senatori dem per decidere la linea da seguire nell’esame del ddl sulle unioni civili, che converge “sulla richiesta di fiducia da parte dell’esecutivo. Il governo impegna il massimo che può impegnare, con la fiducia sul ddl sulle unioni civili. Mi sembra che sia il documento più serio, a dimostrazione di quanto il PD tenga a questa stagione sui diritti”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!