CronacaFoggia
"Organizzato dalla rete Campagne in Lotta, dai lavoratori del sindacato Si Cobas e da altre realtà autorganizzate del Foggiano"

Foggia, Corteo di protesta dei migranti del “Ghetto” (foto)

"La necessità di costruire questa piazza è nata per rispondere alle nuove direttive del Ministero dell’Interno con le sue sempre più stringenti politiche securitarie e repressive"

Di:

Foggia, 24 aprile 2017. SI è svolto stamani, 24 aprile 2017, un corteo nazionale a Foggia dal nome “No Confini No Sfruttamento!”, organizzato dalla rete Campagne in Lotta, dai lavoratori del sindacato Si Cobas e da altre realtà autorganizzate del Foggiano e provenienti da tutta Italia per partecipare al corteo.

“La necessità di costruire questa piazza è nata per rispondere alle nuove direttive del Ministero dell’Interno con le sue sempre più stringenti politiche securitarie e repressive: l’emergenza strutturale che caratterizza gli insediamenti abitativi presenti da decenni nella provincia di Foggia e di Gioia Tauro, si fa sempre più difficile nei distretti di produzione agricola, dove si trovano ancora oggi veri e propri campi di lavoro per migranti e richiedenti asilo, deportati e rinchiusi al loro interno, senza possibilità di relazione con l’esterno e sotto sempre più un severo controllo”. Lo riporta il sito www.radiondadurto.org

fotogallery enzo maizzi

fotogallery SQF



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi