ManfredoniaSpettacoli
"Puglia Sounds Export 2017" e "Progetti Speciali Inediti"

Pubblicati i nuovi bandi Puglia Sounds

Capone: "Puntiamo sull'internazionalizzazione, sul lancio dei giovani e sul potenziamento degli artisti già strutturati"

Di:

Bari. “La musica è lavoro e il lavoro deve essere valorizzato e rispettato. È questo l’obiettivo della Regione Puglia che con Puglia Sounds punta a costruire un ecosistema musicale regionale favorevole alla crescita e allo sviluppo dell’intera filiera. Dagli artisti alle band, ai festival, alle imprese, alle etichette, la Puglia della musica è una Puglia che esprime talento e competenza. Per valorizzarli la Regione, in questi anni, è intervenuta mettendo in campo una serie di strumenti a sostegno degli operatori e di una maggiore qualificazione dell’offerta e dei servizi musicali. Abbiamo voluto rinnovare quest’impegno e arricchirlo di qualche novità”.

Così l’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Loredana Capone, lancia i due nuovi bandi di Puglia Sounds: “Puglia Sounds Export 2017” e “Progetti Speciali Inediti”, da oggi online sul sito www.pugliasounds.it.

Il primo, “Puglia Sounds Export 2017”, finanziato con duecentomila euro e finalizzato alla circuitazione live degli artisti pugliesi all’estero nel periodo compreso tra il 1 giugno e il 15 dicembre 2017, si caratterizzerà, per la prima volta, di due categorie: artisti/gruppi “young” e artisti/gruppi “senior”. I primi dovranno aver maturato, nel biennio 2015/2016, massimo dieci date internazionali, mentre i secondi minimo dieci.

Una scelta fortemente voluta dall’Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia che ha inteso, da un lato, garantire l’opportunità di start up ai nuovi artisti emergenti ma, dall’altro, consolidare il percorso di chi da più tempo opera e investe nel settore. In quest’ottica un’ulteriore distinzione sarà applicata: tra “senior5” e “senior10”, ovvero, tra gli artisti/gruppi che nella propria proposta progettuale avranno presentato cinque date internazionali e quelli che, invece, ne avranno presentate dieci. Saranno tre, dunque, le tipologie di intervento previste dal bando: gli “young”, che dovranno presentare una programmazione all’estero per un numero minimo di due giornate e un totale di minimo due concerti, in uno o più Stati esteri, per un contributo di circa cinquemila euro; i “senior5”, che dovranno presentare una programmazione all’estero per un numero minimo di cinque giornate e un totale di minimo cinque concerti, in uno o più Stati, per un contributo di circa diecimila euro; i “senior10”, che dovranno presentare una programmazione all’estero per un numero minimo di dieci giornate e un totale di minimo dieci concerti, in almeno tre Stati, per un contributo di circa ventimila euro.

Il secondo bando, “Progetti Speciali Inediti”, finanziato con cinquantamila euro, è, invece, una novità assoluta e consentirà ad artisti/gruppi rock, indie-rock, jazz, soul, R&B, hip hop, elettronica, di esibirsi, nel corso di Medimex 2017, con uno showcase della durata di minimo 40 minuti. Saranno almeno cinque i progetti speciali inediti finanziati per un contributo di circa dieci mila euro.

“Con “Puglia Sounds Export 2017” – ha aggiunto l’assessore regionale – abbiamo voluto puntare sull’internazionalizzazione e sul lancio dei giovani artisti e, al contempo, sul potenziamento delle competenze degli artisti già strutturati. Il bando sui “Progetti Speciali Inediti” ci aiuterà, invece, a costruire, attraverso il coinvolgimento degli artisti e delle band pugliesi, l’ossatura della prossima edizione di Medimex che da quest’anno sceglie di aprirsi a tutta la città e di costruire un ponte virtuale musicale tra la nostra regione e il resto d’Italia, tra la nostra regione e il resto del mondo”.

“Con questi due avvisi introduciamo elementi importanti finalizzati al rilancio della filiera musicale pugliese – dichiara Cesare Veronico, coordinatore Puglia Sounds- Da una parte nel bando Puglia Sounds Export 2017 incentiviamo per la prima volta l’internazionalizzazione di progetti degli artisti più giovani, favorendo la loro crescita e il futuro dell’intero comparto. Dall’altra garantiamo un’importante presenza di musica pugliese nella prossima edizione del Medimex, la nostra vetrina più importante, con un bando che incentiva la produzione di progetti musicali inediti che saranno al centro della programmazione live e di conseguenza promossi al grande pubblico e agli addetti ai lavori italiani ed internazionali”

Le proposte progettuali dovranno essere consegnate, per il bando “Puglia Sound Export 2017”, entro le 13 di giovedì 11 maggio 2017 per il periodo di programmazione compreso tra il 1 giugno e il 15 dicembre, mentre entro le 13 di martedì 11 luglio 2017 per il periodo di programmazione compreso tra il 1 agosto e il 15 dicembre. Per il bando “Progetti Speciali Inediti” la scadenza è fissata per le 13 di venerdì 10 maggio 2017. Potrà essere presentata una sola proposta progettuale per ciascuna scadenza e nel caso in cui pervengano più proposte progettuali (anche di diversi soggetti proponenti) riferite a uno stesso artista/gruppo musicale, nell’ambito della stessa scadenza, sarà ammessa alla procedura soltanto la prima in ordine di arrivo.

I due bandi rappresentano una delle azioni di work in progress previste nell’ambito del Piano Strategico della Cultura per la Puglia 2017-2025, Piiil – Prodotto, Identità, Innovazione, Impresa, Lavoro.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This