FoggiaManfredonia
A cura di Cinzia Meccola

Quando gli alunni chiamano il territorio risponde

Di:

Foggia. Maggio è il mese in cui ha inizio la primavera, ma Maggio è anche il mese nel quale “sbocciano i libri”. Questo il titolo del Programma Nazionale “Il Maggio dei libri 2016”, che quest’anno il Ministero, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, ha proposto alle scuole di tutta Italia. Anche l’Istituto Einaudi di Foggia ha prontamente risposto con l’iniziativa “Viaggio di una testuggine.. a Foggia”.L’obiettivo precipuo prefissato dall’Istituto, così come ci ha riferito la prof.ssa Emilia Formica, collaboratrice del Dirigente scolastico e responsabile della sede di p.zza Göppingen è proprio quello di riscoprire il piacere della lettura con sé e con gli altri.

“La nostra intenzione è quella di valorizzare le nuove generazioni e le professioni che si vanno formando nel nostro Istituto; la professione socio-sanitaria, per esempio, richiede alta specializzazione in quanto, formando operatori al servizio della comunità, deve mirare alla valorizzazione, alla conoscenza letteraria ed allo sviluppo del territorio. Non deve sfuggire che occorre migliorare l’ambiente scuola al fine di favorire l’apprendimento anche attraverso la partecipazione degli alunni alle varie attività proposte dal Ministero. Ovviamente, la nostra metafora intende simboleggiare il cammino verso il cambiamento ed il miglioramento che, anche se lentamente e a piccoli passi, può essere completato”. Al fine di rendere il più dinamico possibile questo evento sono stati programmati una serie di appuntamenti: la innovativa “maratona dei libri” ha preso il via con la cerimonia di apertura svoltasi il 10 maggio, presso l’istituto Einaudi alla presenza degli scrittori Giovanni Irmici e Rosario Vitale nonché dell’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Foggia A. Bove e del Presidente della 4^ Commisssione socio- culturale A. Vigiano.

Ha aggiunto orgogliosa la Prof.ssa Formica: “Già lo scorso anno il nostro Istituto è stato premiato con l’assegnazione di 25 libri nel corso della precedente edizione. Purtroppo la sede di P.zza Goppingen non usufruiva di un servizio di biblioteca sicchè, attraverso l’iniziativa del “Maggio dei libri”, quest’anno ci si è prefissati l’obiettivo di fare nascere una biblioteca anche presso questa sede. Al fine di rendere concretizzabile questo nostro progetto ci siamo rivolti,senza alcuna remora, al territorio: Comune di Foggia, Provincia di Foggia, Assessorati, Centri culturali, laboratori teatrali, ai Lions Club di Foggia. Tutti, con grande entusiasmo e celerità, hanno aderito alle nostre istanze e tutti si sono messi a disposizione perché quando gli alunni chiamano il territorio risponde”.

“Quest’anno,oltre agli incontri con gli autori, le drammatizzazioni dei brani scelti e le interviste con gli autori, abbiamo organizzato, l’11 maggio, una giornata di letture nella bella Villa Comunale di Foggia durante la quale le voci degli alunni della scuola elementare “Garibaldi “ di Foggia hanno intonato come omaggio musicale “L’inno a Foggia”, composto dall’autore foggiano Osvaldo Anzivino e musicato dalla prof.ssa Anna Maria Brando. La manifestazione si concluderà con la cerimonia di inaugurazione della Biblioteca Blu “Umberto Giordano”, dono dei Lions Club, presso la sede di piazza Goppingen. Dai 25 libri iniziali dello scorso anno si è passati a ben 780 grazie alle raccolte effettuate attraverso facebooke alle donazioni fatte spontaneamente dai privati alla nostra scuola.

Un ulteriore passo avanti nella conquista della professionalità nel nostro territorio è individuabile nel rilascio della qualifica “OOS” agli alunni dell’indirizzo socio-sanitario che frequentano il IV anno dell’Istituto Einaudi. “Questa qualifica, – precisa la prof.ssa Formica – riconosciuta a livello regionale, giusta accordo e protocollo di intesa siglato in data 11 maggio c.a. fra la Regione Puglia e la Provincia di Foggia, consentirà ai nostri alunni dell’indirizzo socio – sanitario di iscriversi presso l’albo regionale come figura professionale già al IV anno oltre ad ottenere il rilascio del diploma di scuola secondaria superiore a conclusione dei cinque anni di studi.Essere iscritto ad un Istituto professionale significa assicurarsi una formazione che consenta, già dal IV anno di frequenza, di lavorare con soggetti particolarmente esigenti quali anziani, bambini o diversamente abili.”

Emozionante la cerimonia di inaugurazione che ha preso il via con i saluti del Dirigente scolastico, Ing. Michele Gramazio, il quale ha evidenziato come la risposta immediata del Club Lions di Foggia alla richiesta avanzata dall’Istituto Einaudi per rendere una realtà concreta l’attivazione di una biblioteca è chiaro sintomo di come sia possibile una proficua interazione fra scuola e territorio. Ha ancora evidenziato il Dirigente scolastico come non sia semplice ottenere materiali e strutture per facilitare e migliorare le attività scolastiche ma è, senza dubbio,ancora più semplice abbandonare tutto all’incuria o al disinteresse. “Il mio è un invito rivolto a tutti gli studenti ad avere cura e rispetto per tutto ciò che rientra nel bene comune. Se si fanno due passi avanti e tre indietro non sarà mai possibile raggiungere i traguardi prefissati”.

La cerimonia di inaugurazione è proseguita con l’esibizione del coro dell’istituto Einaudi il quale, sotto la sapiente guida della prof.ssa Olivieri , ha intonato le note dell’Inno a Foggia accompagnata dalla performance dell’alunna Maristella Roca, campionessa regionale di ginnastica artistica. A conclusione della cerimonia, finalmente il tanto agognato taglio del nastro eseguito dal dott. Alessandro D’Ambrosio e dal Dirigente Scolastico Ing. Gramazio a suggellare la nascita di una nuova biblioteca a servizio di giovani e zelanti studenti. Determinante al raggiungimento di questo obiettivo è stato il prezioso sostegno offerto dai Lions Club di Foggia che festeggiano quest’anno il centenario della loro nascita. Il suo Presidente Dott. Alessandro D’Ambrosio ha osservato come “La collaborazione fra Lions Club Foggia e l’Istituto Einaudi nasce con il progetto “Viva la scuola” attraverso il quale sono state effettuate donazioni di defibrillatori automatici salvavita ed è stato offerto l’ addestramento al personale docente ed ATA di istituti scolastici. La collaborazione fra Einaudi e Lions è poi proseguita con l’apertura di questa biblioteca in seguito ad una “richiesta di aiuto” avanzata da questo Istituto. Nel giro di una settimana abbiamo aderito a questa petizione e la cosa si è resa fattibile consentendo al nostro Club di lasciare un segno tangibile sul territorio”.

La nascita di questa nuova “creatura” è stata allietata dalla mostra “Foggia nel cuore” realizzata dagli alunni dell’Indirizzo grafico guidati dalla professoressa Dina Battiante e dal variegato catering organizzato dal prof. Nicola Sabatino, docente di enogastronomia e cucina dell’Istituto alberghiero Einaudi(sede di via Napoli) con l’ausilio degli studenti della IV G del predetto Istituto. Ha rimarcato il prof. Sabatino come Il livello e la qualità del servizio offerto sono un imperativo categorico imprescindibile nell’esercizio della ristorazione. “Attraverso la nostra attività di somministrazione ci prefiggiamo l’obiettivo di garantire il rispetto delle normative inerenti l’igiene e la salubrità dei prodotti alimentari in uno alla alta professionalità del personale che viene formato dal corpo docente del nostro Istituto”.

Ed è innegabile come proprio attraverso manifestazioni come quelle organizzate dall’Istituto Einaudi emerga, in maniera inoppugnabile, come la scuola non sia solo riforma Renzi, maxi concorsi e polemiche, ma sia … anche tutto questo: iniziative, entusiasmo, collaborazione e ottimismo. Viva la scuola italiana quando è dalla parte degli studenti.

(A cura di Cinzia Meccola, 24.05.2016)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi