Manfredonia
Nota stampa

Iniziativa su ReD organizzata dagli Attivisti PES Puglia e dai GD Puglia

"Con l’approvazione in Giunta regionale del regolamento attuativo – dichiara Di Noia – si procede a vele spiegate verso il raggiungimento di uno dei punti più importanti del programma elettorale "

Di:

Foggia. A Foggia un’iniziativa su ReD organizzata dagli Attivisti PES Puglia e dai Giovani Democratici Puglia: “Questa importante misura sta per partire ed è giusto farla conoscere a tutti i cittadini pugliesi.” “Il ReD è in dirittura d’arrivo ed è giusto farlo conoscere a tutti i cittadini pugliesi.” Si apre così il comunicato stampa congiunto degli Attivisti Puglia del Partito Socialista Europeo e dei Giovani Democratici Puglia, che venerdì 27 maggio dalle ore 18,00 a Foggia (c/o la sede dell’Unione provinciale del Pd – via Taranto n. 89) terranno un’iniziativa pubblica sul Reddito di dignità, la misura di contrasto alla povertà introdotta dalla Regione Puglia con la legge n. 3 del 14 marzo 2016. Il dibattito sarà moderato da Giuseppe Marrone (Responsabile Organizzazione GD Foggia). Oltre ai saluti di Francesco Di Noia (Segretario regionale GD Puglia), Michela Mastroluca (Coordinatrice regionale Attivisti PES Puglia) e Francesco Miglio (Presidente della Provincia di Foggia), interverranno Elena Gentile (Eurodeputata PD) e Raffaele Piemontese (Assessore Regionale al Bilancio della regione Puglia). Chiuderà i lavori Marco Lacarra, consigliere regionale del PD e neo Segretario dei dem pugliesi, per la prima volta in Capitanata dopo la sua elezione.

“Con l’approvazione in Giunta regionale del regolamento attuativo – dichiara Di Noia – si procede a vele spiegate verso il raggiungimento di uno dei punti più importanti del programma elettorale di governo del centro sinistra e del Presidente Emiliano. La misura è finanziata da risorse del bilancio regionale, da risorse del POR Puglia 2014-2020 (OT VIII – OT IX FSE) e da risorse PON Inclusione 2014-2020.

Il ReD – afferma Mastroluca – in combinato disposto con il SIA (sostegno all’inclusione attiva) previsto nell’ambito delle politiche nazionali di contrasto alla povertà, metterà a disposizione dei cittadini pugliesi in condizioni di difficoltà 70 milioni di euro all’anno (per i prossimi cinque anni) con una copertura prevista di circa 20mila nuclei familiari. Si tratta di uno straordinario intervento verso chi vive in condizioni di povertà e che mira al miglioramento della posizione economica, sociale e lavorativa del soggetto beneficiario e della sua famiglia. Una misura che punta all’inclusione e all’assistenza.

Una misura – si chiude la nota – di cui andare orgogliosi e da portare alla massima conoscenza tra i cittadini.”



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!