Manfredonia
"Gestione dei cani in luogo pubblico o aperto al pubblico e decoro urbano"

Manfredonia, dalla pulizia “cacche” al passeggio in pubblico: ordinanza per gestione cani

"Il Comando di Polizia Municipale, il Servizio Veterinario dell’ASL FG e la Forza Pubblica in generale sono incaricati di far rispettare la presente Ordinanza"

Di:

Manfredonia. “GESTIONE dei cani in luogo pubblico o aperto al pubblico e decoro urbano”: ordinanza del sindaco di Manfredonia.

LE DISPOSIZIONI. ”Chiunque conduca un cane, proprietario e detentore a qualsiasi titolo, in luoghi pubblici o aperti al pubblico (sono compresi anche gli uffici pubblici e tutte le aree verdi comunali tra cui le aiuole) ha l’obbligo di rispettare i seguenti divieti e prescrizioni comportamentali:

1. Conduzione dei cani:
– è fatto obbligo di condurre i cani al guinzaglio in aree pubbliche o luoghi aperti al pubblico, indistintamente dalla razza. Lo stesso guinzaglio dovrà essere di lunghezza non superiore a mt.
1,50, e i proprietari e/o detentori devono essere muniti di museruola da applicare al cane in caso di rischio di incolumità pubblica o su richiesta delle autorità competenti;

– nei locali aperti al pubblico e negli uffici pubblici i cani, accompagnati dal proprietario o dal detentore, hanno libero accesso nei modi consentiti dal comma 1 del presente articolo, fatta
eccezione per motivazioni igienico-sanitarie, documentate e comunicate per iscritto dal Responsabile della struttura all’Ufficio Tutela Animali della ASL. Tale divieto deve essere reso
noto tramite l’affissione di apposito cartello, esposto all’ingresso in modo ben visibile; – sui mezzi pubblici di trasporto i cani accompagnati dal proprietario o detentore hanno libero
accesso, secondo le modalità previste dai gestori del pubblico servizio;

– i proprietari o detentori devono comunque avere cura a che i cani non sporchino e non creino disturbo o danno alcuno;

– è fatto divieto di affidare i cani a persone che per età o condizione fisica siano incapaci di garantire idonea custodia dell’animale stesso;

– il proprietario o detentore dell’animale è comunque responsabile di ogni azione del cane da lui condotto;
– i proprietari dei cani e le persone anche solo temporaneamente incaricate della loro custodia devono impedire che gli animali vaghino liberamente senza controllo;

2. Raccolta deiezioni:
– i proprietari dei cani e le persone anche solo temporaneamente incaricate della loro custodia e/o conduzione, devono provvedere immediatamente all’asportazione delle deiezioni e alla
pulizia del suolo, qualora i suddetti animali sporchino strade, piazze, corti, portici, marciapiedi e relativi riquadri delle alberature, attraversamenti stradali, accessi alle abitazioni, spazi
prospicienti i negozi, i giardini pubblici e tutte le aree pubbliche in genere o i luoghi aperti al pubblico nel territorio comunale;

– in nessun caso sarà ammesso che il proprietario, il custode o il conduttore lasci il cane vagare liberamente alla ricerca del luogo ove svolgere le proprie funzioni;

3. Detenzione strumenti idonei di pulizia:
– ogni proprietario di cani, nonché chiunque ne abbia anche solo temporaneamente la custodia e/o la conduzione, deve avere sempre con sé un sacchetto e/o apposita paletta o altro idoneo
strumento per un’igienica raccolta o rimozione delle deiezioni quando si trova in aree pubbliche od aperte al pubblico insieme al cane, ed essere quindi in grado di esibirlo, a richiesta degli organi di vigilanza;

– quanto raccolto ed opportunamente racchiuso in idonei involucri o sacchetti dovrà essere
depositato nei contenitori portarifiuti;

4. Divieto di accesso dei cani:
– è vietato condurre o lasciare entrare cani nei luoghi destinati all’esercizio del culto, nei cimiteri, negli ospedali, nei laboratori per la produzione e la lavorazione degli alimenti, nei depositi di generi alimentari, nei teatri, nei cinematografi, nelle piscine, nelle aree destinate e attrezzate ad uso esclusivo di giochi per l’infanzia, negli stadi e negli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Sono esenti dalla disciplina della presente ordinanza i cani guida che accompagnano le persone non vedenti o ipovedenti, i cani delle forze di pubblica sicurezza e della protezione civile, nell’esercizio dell’attività istituzionale;

Salva ed impregiudicata l’eventuale applicazione di sanzioni previste dalle specifiche norme di legge, statali e regionali in materia, che ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs 18 agosto 2000 n.267 – TUEL, la violazione alle norme della presente ordinanza comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 25,00 a € 500,00 che potrà essere estinta mediante il pagamento in misura ridotta (art. 16 L. 689/1981) della somma di € 50,00. Il trasgressore ed il responsabile in solido, così come individuato dall’art. 6 della Legge 689/81, sono ammessi al pagamento in misura ridotta degli importi sopra indicati, da effettuarsi entro 60 giorni dalla contestazione immediata, ovvero dalla notifica della violazione.

Entro 30 giorni dalla data della contestazione o notificazione, gli interessati possono far pervenire scritti difensivi al Sindaco, quale Autorità competente a ricevere il rapporto a norma dell’art. 17 della Legge n. 689/81, allegando nel caso documenti e possono chiedere di essere sentiti dalla medesima Autorità.

Disposta la revoca dell’ordinanza sindacale n. 58 del 20 dicembre 2011.

Il Comando di Polizia Municipale, il Servizio Veterinario dell’ASL FG e la Forza Pubblica in generale sono incaricati di far rispettare la presente Ordinanza”.

allegato

Redazione Stato Quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
31

Commenti


  • Vincenzo De Cristofaro

    Il punto 4 presenta alcuni punti molto discutibili. Troppi divieti significa mancanza di civiltà e buon senso..


  • Uffff

    Se se!!! Tanto possono fare tutte le delibere di questo mondo….ma se: non c’è nessuno che le fa rispettare e, i proprietari della maggior parte dei cani non si civiilizza (il marciapiede alberato di via Gargano è un cacatoio a cielo aperto) purtroppo non cambierà nulla. Tanto il nostro comune ha ben pensato di istituire l’aspiracacche! Un servizio che paghiamo tutti anche chi i cani non li possiede. Che schifo


  • Anna C.

    Finalmente!!!!L’amore smodato per gli animali aveva superato i limiti della decenza.Manfredonia attenta come sempre!!!Mi auguro che questa ordinanza possa essere adottata anche dal Comune di Monte Sant’Angelo che è diventato un cacatoio per cani,esteso dal belvedere fino al cimitero.E’ davvero uno schifo!


  • Raffaele Vairo

    Negli anni passati, se non ricordo male, ci sono sono state altre ordinanze sindacali simili che non hanno prodotto risultati apprezzabili. Certo, moltissimo dipende anche dalla mancanza di educazione e senso civico di tanti. Tuttavia, le ordinanze non servono se non si applicano le sanzioni agli “indegni” proprietari. Una norma senza sanzioni è una campagna senza battaglio! Io non ho mai visto sanzionare un proprietario per le deiezioni del suo cane lasciate sulla strada, sui marciapiedi o in quei pochi spazi verdi trasformati in “cacatoi” canini. Ma, forse, sono stato sfortunato…
    E’ vero che ci sono proprietari corretti e attenti nel portare con sé un sacchetto e/o apposita paletta per la raccolta o rimozione delle deiezioni del cane ma si tratta, purtroppo, di una netta minoranza.


  • Antonello Scarlatella

    F I N A L M E N T E!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Era ora. La sanzione è troppo ridotta.

    O R A L ‘ I M P O R T A N T E E’ F A R R I S P E T T A R E L’ O R D I N A N Z A.


  • Luca

    Giusto,però multiamo pure i genitori di tutti i deficenti che imbrattano le strade,multiamo chi butta le cicche per terra,chi butta per strada l’immondizia,chi rompe bottiglie per terra ecc…
    Ci vuole buonsenso in tutto,gli animali fanno parte della famiglia e vanno rispettati,anche se a qualcuno non piacciono…anche a noi non piacciono i vostri mocciosi,ma ce li facciamo scendere…


  • cittadino in difesa di Manfredonia

    Rispetto gli animali soprattutto la loro libertà e quindi tutti coloro che li Amano tanto però li riducono in Cattività non so come definirli. Comunque il punto non è questo : qualche domenica fa una mattina che giravo per Siponto ho assistito ad una scena che ancora adesso mi indispone . Una persona , peraltro claudicante , se ne andava per la sia strada , nei pressi di piazzetta del Daino : bene dal marciapiede laterale un cane di piccola-media taglia , non tenuto al guinzaglio dal suo padrone, si mette a rincorrere il malcapitato che ha rischiato di cadere a terra per sfuggire all’attacco che la bestiole gli stava facendo , ora mi si dica : è possibile che ciò accada? Il padrone dell’animale non lo portava al guinzaglio , per di più non aveva la museruola dico ma è possibile che con tanto di legge che impone la museruola , perché i cani devono portare la museruola sempre, quel poveretto ci stava rimettendo senza che nessuno pagasse per ciò?!. I cani se vengono portati in giro in luogo pubblico , qualsiasi , devono essere al guinzaglio e con la museruola perché in qualsiasi momento possono avventarsi ( anche solo perché le bestie vogliono giocare ) su chicchessia ; ciò non basta : se sono di piccola piccola taglia devono essere tenuti in braccio dal proprio padrone . Io rispetto gli animali , voglio che vivano possibilmente liberi e soprattutto rispetto le persone che amandoli fino al punto di tenerseli in casa a loro volta però che queste persone siano rispettose di me e della legge che impone un CERTO IMPEGNO in casa e fuori casa con il proprio animale in cattività. Non voglio cani che , tenuti al guinzaglio , possano comunque allungarsi e poi leccarmi le scarpe o le caviglie!!! I propri padroni dividano con i loro cani anche il piatto ed il letto se è di loro gusto : ribadisco che io non voglio essere nemmeno sfiorato . MUSERUOLE dove sono?


  • Bla..bla..

    Bravo Luca…per non parlare dei vecchietti che vanno pisciando dove capita…a loro è concesso…o no? Solo hai cani si sta a guardare e gli altri fanno i fatti.


  • MATTEO

    FINALMENTE QUALCUNO CI STA PENSANDO AL DECORO URBANO, PERO’, NON CI SONO LEGGI E REGOLAMENTI CHE TENGANO, SE POI NON SI FANNO RISPETTARE. QUESTO PERCHE’, ESISTEVANO NORME GIA’ PRIMA DI ADESSO, MA NE AVESSI VISTO UNO SOLO DI TUTORI DELL’ORDINE FARE UNA MULTA A QUESTI PROPRIETARI DI ANIMALI, SIA BEN CHIARO A ME GLI ANIMALI PIACCIONO, SOLO CHE CHI LI HA DEVE NON SOLO ESIBIRLI MA ANCHE ACCUDIRLI.
    SPERIAMO CHE CANBI QUALCOSA MA RIPETO I VIGILI DEVONO FARE IL LORO DOVERE.


  • Differenziato

    @Scarcatella, preferirebbe l’abbattimento dei cani?

    @cittadino in difesa di Manfredonia non esiste nessuna legge che impone la museruola SEMPRE ai cani

    @Anna C.che significa amore smodato?


  • agguerrito

    Bravo Luca, concordo con te.
    Giusto un’ordinanza ma tenete a bada i vostri mocciosetti….che di danni ne fanno una marea.


  • Santamaria

    Leggendo i commenti, credo che l’unica speranza che abbiamo per salvarci dalla nostra primitiva bestialita’ e inumanita, sia solo lo scoppio di una terza guerra mondiale, ogni cento anni serve, per riequlibrare i cervelli delle persone.


  • MATTEO

    Per i cani di grossa taglia c’è sempre stata la legge per la museruola.
    Anzi dirò di più oltre alla museruola si dovrebbe perdere il vizio di mandare i cani fuori casa accompagnati da bambini che non hanno neanche la possibilità di tenerli fermi figuriamoci di guidarli. Difatti e il cosiddetto DIFFERENZIATO lo dovrebbe sapere, esiste una norma che prevede che l’accompagnatore dell’animale di grossa taglia deve essere proporzionato ed in grado di poterlo bloccare in caso di problemi.


  • Bla..bla..

    Bravo Luca…per non parlare dei vecchietti urinano dove capita…a loro è concesso…o no? Solo hai cani si sta a guardare e gli altri fanno i fatti.


  • Lidia

    D’accordissimo su tutte le ordinanze,ma in un paese grande come il nostro mi chiedo un’aria x i cani ?Ma x favore emancipatevi il nostro paese va solo a regredire!!!!


  • Antonello Scarlatella

    DIFFERENZIATO.
    Veramente l’abbattimento lo farei alle persone indisciplinate ai menefrechisti, ma assolutamente non ai cani.
    Io adoro gli animali.
    Il problema che a Manfredonia si fanno le cose per moda e non per amore.
    La maggior parte delle persone adottano cani gatti perché lo fanno gli altri ma non perché amano gli animali.
    Amare gli animali significa rispettarli. Nel rispetto rientra il fatto di non far odiare un animale da parte di chi poi schiaccia la sua merda.
    Se a qualcuno non piace portare la paletta, con i tacchi a spillo perché guasta l’immagine, il cane lo facesse cagare a casa propria e non negli spazi comuni.
    Se ami il cane ami anche la sua cacca!


  • Arciere

    Cari cinofili anziché criticare state zitti e raccogliete la cacca punto e basta.Il resto sono chiacchiere. Vi piace avere un cane?allora vi deve piacere anche raccogliere la cacca, altrimenti lasciate perdere e prendetevi un peluche.


  • Differenziato

    @Matteo mi posti la legge dove si impone la museruola ai cani SEMPRE? è ovvio che un pittbull non può essere portato da un bambino.

    @Scarcatella tutto giusto, però le ammende previste dall’ordinanza mi sembrano congrue.


  • w la cultura

    Quando SI tratta di rispettare le regole tutti SI cagano sotto.il cane costa,farlo mangiare,lavarlo ECT.allora non vi disturbate a raccogliere la loro merda perche’ FA parte Della bestiola.poi mettete bagni biologici per la gente visto che I turisti sono gia’ arrivati e non sanno dove fare pipi’


  • Sepp...G'sepp

    Dal mio punto di vista l’ordinanza sindacale è sacrosanta e si, se decidi di prendere un cane decidi anche di raccoglierne gli escrementi e soprattutto condurlo in modo da non creare disturbo agli altri.
    Tuttavia l’ordinanza trascura un punto fondamentale, quello delle aree attrezzate per cani ovvero delle semplici aree recintate, dislocate in diversi punti della città dove poter lasciare libero il cane e farlo giocare senza arrecare danno a nessuno.
    Limitarsi a fare una lista di divieti è molto facile, ma quasi mai risolve i problemi


  • antonella

    Grande sindaco, finalmente dopo 5 anni di amministraziine passata 1 anno di annimistrazione corrente, totale 6 anni, è riuscito a partorire un ordinanza che si attendeva ,appunto 6 anni fa, bene bravissimo sindaco la prossima ordinanza utile quando sarà, tra un ventennio?


  • Francesco

    Tutti quelli che parlano di anziani e bambini sono sicuramente possessori di cani che non hanno mai raccolto le deiezioni dei loro animaletti (o animaloni).

    Questo articolo informa la cittadinanza di un’ordinanza sui cani, è inutile che cercate di spostare l’attenzione su altri problemi, che nessuno ha mai negato ci siano. Ce ne sono 10.000 di problemi, questa ordinanza cerca di risolverne uno.

    Speriamo solo che i vigili facciano il loro dovere.


  • una mamma

    Ora che stanno cominciando a sparire i bidoni della spazzatura i possessori di cani avranno un’altra scusa in più per non raccogliere la cacca dei loro “figliocci” “una volta che l’ho raccolta, DOVE LA BUTTO?”
    Sono previsti i bidoncini stradali, dove buttare non solo le cacche, ma anche una carta, una busta vuota di patatine!?!
    In un viaggio fatto qualche anno fa in una città del centro Italia vidi dei bidoncini attaccati al muro su cui c’era scritto “PER DEIZIONI ANIMALI” con la sagoma di un cane, e parlo di una decina d’anni fa.


  • ROSA ROSSI

    se vogliamo veramente che degli incivili diventino civili basta pattugliare il viale di siponto, il corso, la villa durante il giorno mentre la sera i padroncini escono con i cani a fargli fare i bisognini senza preoccuparsi di raccogliere le cacche. Adesso bisogna vedere quante contravvenzioni eleveranno i vigili urbani che trovano gli animali al guinzaglio ed i proprietari senza la busta!!! A TUTTI VOI DICO…FATELE FOTO E MANDATELE SU FB cosi li sputtaniamo.


  • forza donia

    Spero che i vigili comincino a multare anche quelli che fumano e buttano indisturbati le cicche di sigaretta per terra e non solo quelle…visto che è vietato ma di fatto le strade e le spiagge e i marciapiedi sono dei veri e propri posacenere!


  • Teseo col filo

    Oso far presente , alle autorità precostituite ,che la banchina
    di tramontana, del porto cosiddetto turistico , in alcune ore del giorno , è diventata
    un luogo molto frequentato da cani con padroni e non,con guinzagli
    e non e senza museruole , che sfogano i loro bisogni corporali tranquillamente
    sia sulle superfici cementate che nel campetto dell erbetta ben curata e
    frequentato anche da innocenti bambini nei loro giochi. A Voi l ardua “sentenza”. Anche le diverse aiuole, presenti agli angoli delle palazzine
    del villaggio dei Pescatori , sono frequentate dai cani …ecc.ecc.


  • Michele

    Ma qualcuno mi può dire dopo aver raccolto quello che ha lasciato il mio cane dove butto il sacchetto ??? Torno a casa mia dove ho i miei cassonetti per la differenziata ???ho devo chiamare l’ase che con due numeri non risp mai ?????


  • marco

    fatevi una passeggiata al secondo piano di zona ci sono cani in giro davanti ad un’abitazione senza custodia tutti i giorni ; e poi i padroni molto ineducati dei cani al guinzaglio non sono muniti di attrezzatura per pulire. poi ciò che resta delle aiuole diciamo così sono dei cessi per cani e persone occasionali.
    chiariamo non ce l’ho con i cani perchè esseri viventi come noi devono pur “cagare e pisciare” scusate l’esplicita espressione, ma mi fa rabbia vedere i proprietari di queste bestiole di varia taglia che espletano i loro bisogni per strada, dovunque senza pulire. mi rifaccio a qualche commento di sopra “arciere” compratevi i peluche!!!


  • Maria

    Scusate volevo un informazione. Essendo in uno stabilimento balneare privato ma che non ha nessun divieto riguardo i cani, il mio cane può fare il bagno in mare?


  • Vincenzo Sellitri

    Ma dai volete tutte queste cose contro i cani e non riuscite ad avere delle aree di sgambamento come tutte le città civili ad esempio Bari e come nel Nord aree cani ovunque,ma ci arriverete tra cinquanta anni ma ci arriverete!


  • stefania

    nel 2017 leggere certe ignoranze mi fa ridere…..ignoranti coalizzati mi fanno piangere dal ridere…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi