FoggiaStato news
"Sono francamente rammaricato dal fatto che in troppi, ancora una volta, abbiano perso l’occasione per discutere dei problemi della città"

Riorganizzazione Servizi comunali, Landella “Nessuna accusa ai consiglieri”

Di:

Foggia. “Rispetto ai tentativi di strumentalizzazione politica che stanno accompagnando in queste ore le parole che ho pronunciato nel corso della conferenza stampa tenuta ieri, al fine di illustrare il provvedimento di riorganizzazione dei Servizi comunali, voglio precisare, come peraltro emerge chiaramente da un ascolto attento dell’incontro con i giornalisti, che non ho in alcun modo rivolto accuse ai consiglieri comunali né ho fatto riferimento a non meglio precisate ‘pressioni’. Viceversa, ho inteso formulare un appello alla politica affinché in una fase così delicata per il funzionamento della macchina comunale – e conseguentemente per la qualità dei servizi erogati alla nostra comunità – dimostri concretamente il proprio senso di responsabilità. Ricordo infatti di aver invitato il dirigente del Servizio Personale, Claudio Taggio, a non ascoltare neppure eventuali indicazioni del sindaco, proprio nell’ottica della divisione netta tra l’aspetto che attiene gli indirizzi politici e quello che riguarda la gestione amministrativa. Sono francamente rammaricato dal fatto che in troppi, ancora una volta, abbiano perso l’occasione per discutere dei problemi della città, rifugiandosi nella solita e consueta polemica personale. Ne è prova evidente la circostanza per la quale nessuno ha discusso di un provvedimento – per l’appunto quello della riorganizzazione della rete dei Servizi comunali – dalla straordinaria rilevanza, atteso da anni, basti pensare che l’ultima firma del contratto decentrato risale al 2005 ed è scaduto nel 2012, limitandosi scientificamente a cavalcare l’ennesima polemica infondata ed inutile”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!