GarganoManfredonia
Sarà presentato venerdì 26 giugno alle 20.30 presso l'Auditorium Santa Chiara di Foggia

Presentazione di UMBRA, il cortometraggio girato in Foresta Umbra

Lavoro liberamente ispirato al libro di narrativa per ragazzi “La magia della foresta. La foresta Umbra e il tasso” (Pacilli editore) di Laila Campobasso

Di:

Foggia, 24 giugno 2015 – Sarà presentato venerdì 26 giugno alle 20.30 presso l’Auditorium Santa Chiara di Foggia il cortometraggio UMBRA girato nella Foresta Umbra del Parco Nazionale del Gargano.

Il corto, presentato da Cpm film, è il risultato di un progetto scolastico pluriennale dell’Istituto comprensivo “Alfieri Garibaldi” di Foggia, di cui è responsabile e coordinatrice la prof.ssa Maria Antonietta Di Pietro con la collaborazione di Carlo Fenizi che del corto firma la regia. Il lavoro, liberamente ispirato al libro di narrativa per ragazzi “La magia della foresta. La foresta Umbra e il tasso” (Pacilli editore) di Laila Campobasso, della collana editoriale Di terra di mare presieduta da Ester Fracasso, esalta le bellezze e la magia del territorio.

UMBRA è una fiaba ambientata nella Foresta Umbra che racconta la storia di Vitalba, una ragazzina curiosa ma con la testa sempre tra le nuvole. Ciò che la rende felice è andare in foresta con suo padre a raccogliere funghi. Il giorno tanto atteso è arrivato: quel viaggio in foresta, però, non è come tutti gli altri. Poco dopo il loro arrivo, infatti, Vitalba si perde. L’incontro con personaggi misteriosi e magici le cambierà la visione della vita e lei non sarà più la stessa.

Alla presentazione prenderanno parte il cast, il regista e l’equipe tecnica.
Il progetto vede la partecipazione di maestranze locali che hanno guidato gli alunni delle classi II A e III G della Scuola secondaria di primo grado “Alfieri”. Fabrizio Rinaldi si è occupato della fotografia, del montaggio e degli effetti visivi; Roberto Ugo Ricciardi del suono; Anna Maria Cardillo delle scenografie e dei costumi; Sara La Porta di trucco e acconciature; Marco Adabbo della direzione della produzione. Il soggetto è degli alunni della II A e della III G dell’Istituto comprensivo, la sceneggiatura di Maria Antonietta Di Pietro e di Carlo Fenizi.

Il manifesto è firmato da Denisio Esposito degli Esposito Bros, fumettisti foggiani della Sergio Bonelli Editore. Il graphic designer del manifesto è Giovanni Rinaldi. Autore ed esecutore delle musiche originali è Antonio Tosques.

Il cast di UMBRA, inoltre, vede come protagonista la nota attrice Cloris Brosca, l’attore foggiano Fabio Maggio e la piccola Giulia Rotunno.
Il cortometraggio – in collaborazione con l’Istituto comprensivo “Alfieri Garibaldi” – è finanziato dalla prof.ssa Di Pietro, dalla Fondazione Banca del Monte di Foggia e dalla Farmacia Santa Rita e vanta il patrocinio di Apulia Film Commission, dell’Ente Parco del Gargano e della Fondazione Apulia Felix. Fondamentale è stata la collaborazione delle famiglie degli alunni, di associazioni, di privati e di aziende locali.

Biografie
Carlo Fenizi, regista. Carlo Fenizi è regista e sceneggiatore.
Nato in Puglia, a Foggia, nel 1985. Ha studiato a Roma Letteratura e Cinema e si è laureato con lode in Letteratura e Lingua, Studi Italiani ed Europei, presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma La Sapienza. A Firenze ha studiato regia alla scuola di cinema Immagina.
A Cuba si è specializzato presso la EICTV, Escuela Internacional De Cine y Tv. Nel 2008, in Spagna, scrive e dirige La luce dell’ombra, sua opera prima, un noir dal taglio grottesco. Nel 2011 scrive e dirige Effetto Paradosso, il suo secondo film prodotto da CPM. Nel 2013 è il regista del film Quando si muore… una commedia per la tv prodotta da Parsifal Produzioni. A ottobre del 2013 viene premiato a Milano al 5th International Social Commitment Award. Ha diretto cortometraggi, spot e videoclip. Collabora con le scuole in progetti di formazione cinematografica. www.carlofenizi.com

Cloris Brosca, attrice. Lavora per molti anni in teatro, cinema e televisione con Tino Buazzelli, Gigi Proietti e Eduardo De Filippo. Il suo talento colpisce Massimo Troisi che la vuole nel cast del film Ricomincio da tre (1981); nel 1986 recita ne Il camorrista e nel 1990 in Stanno tutti bene, entrambi di Giuseppe Tornatore. Viene scoperta dal grande pubblico nel 1994, quando nel programma Luna Park interpreta con successo il ruolo della Zingara per 8 anni, personaggio che le conferisce grande notorietà e che, nonostante il contesto televisivo, mette in risalto il suo talento e la sua preparazione teatrale. Nel 2006 è nel cast della serie tv di Rai1 Raccontami con la regia di Riccardo Donna. Continua a lavorare nel cinema in molti film tra cui Caos calmo (2008) di Antonello Grimaldi e Il sesso aggiunto (2010) di Francesco Antonio Castaldo. In Effetto Paradosso, di Carlo Fenizi, è la coprotagonista interpretando il ruolo di Alice. Diretta da Carlo Fenizi, partecipa anche al film Quando si muore.
www.cloris.it

Esposito Bros, autori del manifesto.
Dimostrano fin da piccoli una forte propensione per il disegno e per il fumetto subendo una forte attrazione verso la scuola franco-belga.
Nel 1974 rientrano in Italia dalla Svizzera dove sono nati e, dopo aver conseguito la maturità presso l’Istituto d’Arte di Foggia, città dove oggi vivono e lavorano, iniziano brevi collaborazioni presso agenzie pubblicitarie e giornali locali. Per qualche tempo i due fratelli si dividono, ma ritornano a lavorare insieme presentando alla stessa casa editrice alcune tavole realizzate a quattro mani. Qui incontrano Carlo Chendi che li presenta ad Alfredo Castelli, il quale affida loro tavole di prova, mai pubblicate, per la serie in preparazione Zona X.

Nel 1989 cominciano la loro lunga collaborazione con la Sergio Bonelli Editore e nel 1990 iniziano a lavorare per Martin Mystère. I loro lavori sono apprezzati da Antonio Serra, che propone loro di entrare a far parte dello staff di Nathan Never. Qui creano la macchina del protagonista, il palazzo della polizia e la prima visione dei bassifondi della città a livelli.

Nel 1995, contemporaneamente al lavoro per Nathan Never, i fratelli continuano a collaborare con Castelli e realizzano l’episodio pilota della miniserie La stirpe di Elän, creando graficamente tutti i personaggi, gli ambienti e i vari mezzi volanti. Nel 2005 disegnano “Il mistero di Lovecraft”, una storia a fumetti sceneggiata da Alfredo Castelli uscita in allegato allo speciale 2005 di Martin Mystère, tratta dal film “Il mistero di Lovecraft – Road to L.”. Dal 2008 collaborano con Moreno Burattini disegnando Zagor.

Antonio Tosques, autore ed esecutore delle musiche
Chitarrista poliedrico ha suonato in diversi contesti musicali. Nel ’92 partecipa come finalista al Roma Jazz Fest per giovani emergenti al foro italico con l’Antonio Tosques quartet. Dal 1994 al 2000 si esibisce in ambito pop accompagnando Francesca Alotta, Jo Squillo ,Irene Fargo, partecipando anche a trasmissioni televisive come “Domenica in”.
Dal 2000 si dedica completamente al jazz e musica improvvisata in genere, ha suonato con musicisti di fama nazionale e internazionale come: Bob Mover, Massimo Manzi, Mike Melillo, Paolino Dalla Porta, Paolo Birro, Robert Bonisolo, Kile Gregory, Pierluigi Balducci, Ernst Rijseger, Luciano Biondini, Giuseppe Spagnoli, Fabio Accardi, Mirko Signorile, Daniele Scannapieco, Gianni Le Noci, Sandro Satta, Tom Kirkpatrick, Rachel Gould, Mia Cooper, Fabio Mariani, Pietro Jodice, KeyJay Forrest, Cristal White, Brian Horton, Kelvin Sholar, MarcoSannini, AzShiOsada. Con il gruppo ArtJazzquartet è risultato, nel luglio del 1999, fra i tre vincitori del concorso nazionale di Musica Jazz comune di Baronissi sezione professionisti, con la giuria presieduta da Giovanni Tommaso, classificandosi al secondo posto.

Nel giugno 2002 viene selezionato al concorso “Premio Massimo Urbani” e, sempre nello stesso anno, viene selezionato al 4° Concours International de Soliste de Jazz di Montecarlo dove partecipa e si classifica 3° riscuotendo gli elogi della giuria specializzata. Nell’estate del 2003 vince con l’Artjazzquartet il prestigioso concorso internazionale di Jazz “Barga Jazz”(Toscana). È finalista nelle edizioni V e VII Concurso Internacional de grupos de jazz de Granada (Spagna) con l’Antonio Tosques quartet – 2006/2008. Il suo primo lavoro discografico da leader ”Synopsis” porta le note di copertina di Paolo Fresu ed è stato recensito dalla famosa rivista americana “jazzreview” che ha definito Tosques come uno dei nuovi talenti a livello mondiale.

Ha tenuto concerti in Italia ed Europa in importanti manifestazioni.
Collabora attivamente con il bassista Pier Luigi Balducci. Ha insegnato dal 2004 al 2008 all’Università della musica di Roma e presso “Percento Scuola di Musica di Roma. Insegna attualmente chitarra jazz presso diversi conservatori di musica. www.antoniotosques.com



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi