Cronaca

Andria, non si ferma all’alt, inseguimento con i CC; arrestato

Di:

Controlli carabinieri (st tvtro@)

Andria – I Carabinieri della Compagnia di Andria hanno arrestato Giuseppe Forenza, 52enne di Minervino Murge, noto alle forze dell’ordine, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e danneggiamento.

I militari dell’Aliquota Radiomobile, in transito per piazza Santa Maria Capua Vetere, si sono insospettiti nel notare che una Fiat Panda, alla loro vista, ha cominciato ad aumentare progressivamente la velocità, nel tentativo di allontanarsi e per questo motivo hanno intimato l’alt. Il conducente del veicolo, a questo punto, si è dato a precipitosa fuga ingaggiando un vero e proprio inseguimento protrattosi per diversi chilometri, procedendo verso Minervino Murge, sebbene gli avessero più volte intimato l’alt. Dopo aver imboccato una strada sterrata, il conducente ha abbandonato il veicolo non prima di aver tentato un’ultima manovra, speronando l’auto di servizio e quindi si è dato alla fuga per i campi. Inseguito a piedi, è stato definitivamente bloccato ed identificato nel 52enne.

Nel vano portabagagli gli operanti hanno rinvenuto 21 forme di formaggio, risultato essere il provento di furto avvenuto ai danni di un’azienda agricola di Minervino Murge, successivamente restituite al legittimo proprietario. L’uomo, inoltre, è risultato privo della patente di guida, mentre l’utilitaria era priva della copertura assicurativa obbligatoria.

Tratto in arresto, il 52enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, è stato poi associato al carcere locale.

Il veicolo, invece, è stato posto sotto sequestro.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi