Cronaca
I lavori - l'appalto è stato vinto da una ditta di Bari - erano stati decisi dal Comune per trasformare l'edificio in un museo

Santa Maria di Leuca, crollo edificio,operaio sotto macerie

L'operaio rimasto travolto dai detriti è morto

Di:

(ANSA) Un operaio è rimasto sepolto dalle macerie dopo che la parte superiore di un edificio nel quale erano in corso lavori di ristrutturazione è crollata. E’ avvenuto in via Leonardo da Vinci, a Santa Maria di Leuca (Lecce). L’edificio, che ospitava una ex scuola elementare, è di proprietà del Comune. L’operaio rimasto travolto dai detriti è morto. I lavori – l’appalto è stato vinto da una ditta di Bari – erano stati decisi dal Comune per trasformare l’edificio in un museo. (ANSA)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Vittima sul lavoro, Damascelli (Fi): “Vicino a familiari, inaccettabile perdita”.

    “Anche oggi ci troviamo a piangere per la scomparsa di un onesto cittadino che ha perso la vita sul posto di lavoro. Sono vicino alla famiglia di Francesco Panzarino, il lavoratore bitontino vittima del crollo di un edificio leccese che si stava ristrutturando”. Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli. “È un’altra giornata di dolore -prosegue- e di ingiustizia: non si può morire per il lavoro, è inaccettabile. La sicurezza deve essere una priorità per il legislatore, che deve agire in modo deciso e incisivo in questo settore. Esprimo tutto l’affetto e la vicinanza ai suoi familiari -conclude Damascelli- e attendo con loro che si faccia luce sulle cause del crollo e sulle responsabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi