CulturaManfredonia
Su idea, richiesta e gentile concessione di Florian Lettl, che si ringrazia

“Manfredonia, la mia amata”: doodle “Nero su bianco”

"Il quadro è uno della serie “Giorni di nebbia”, insieme ad altre 18 opere, delle quali 8 visibili nella mostra in corso nelle "Ex Fabbriche di San Francesco"


Di:

"Wolfgang Lettl – Manfredonia, la mia amata" - "Nero su bianco" - "Il doodle odierno fa riferimento al quadro "Nero su bianco“ (1989). "Il quadro è uno della serie 'Giorni di nebbia', insieme ad altre 18 opere, delle quali 8 visibili nella mostra", dice Florian Lettl - All rights reserved – © Wolfgang Lettl

Manfredonia, 24 agosto 2017. ATTRAVERSO la pubblicazione di testi, interviste, fotogallery, e “doodle” – versioni speciali del logo della nostra testata, su un’idea di Florian Lettl -, StatoQuotidiano.it sostiene la mostra “Wolfgang Lettl – Manfredonia, la mia amata“, visitabile gratuitamente dal dal 4 Agosto al 3 Settembre a Manfredonia, presso le “Ex Fabbriche di San Francesco” inm via San Francesco.
Su idea, richiesta e gentile concessione di Florian Lettl, che si ringrazia.
All rights reserved – © Wolfgang Lettl

Manfredonia, 24 agosto 2017. ATTRAVERSO la pubblicazione di testi, fotogallery, interviste e “doodle” – versioni speciali del logo della nostra testata, su un’idea di Florian Lettl -, StatoQuotidiano.it sostiene la mostra “Wolfgang Lettl – Manfredonia, la mia amata“, visitabile gratuitamente dal dal 4 Agosto 2017 al 3 Settembre 2017 a Manfredonia, presso le “Ex Fabbriche di San Francesco” in via San Francesco.

Su idea, richiesta e gentile concessione di Florian Lettl, che si ringrazia.
All rights reserved – © Wolfgang Lettl
—————
“Il ”doodle” odierno fa riferimento al quadro “Nero su bianco“ del 1989″, dice a Stato Quotidiano Florian Lettl. “Il quadro è uno – con altri 18 – della serie ‘Giorni di nebbia’, 8 opere delle quali visibili nella mostra in corso a Manfredonia”.

"Wolfgang Lettl – Manfredonia, la mia amata" - "Nero su bianco" - "Il doodle odierno fa riferimento al quadro "Nero su bianco“ (1989). "Il quadro è uno della serie 'Giorni di nebbia', insieme ad altre 18 opere, delle quali 8 visibili nella mostra", dice Florian Lettl - All rights reserved – © Wolfgang Lettl

“Wolfgang Lettl – Manfredonia, la mia amata” – Da “Nero su bianco” – “Il doodle odierno fa riferimento al quadro “Nero su bianco“ (1989). “Il quadro è uno della serie ‘Giorni di nebbia’, insieme ad altre 18 opere, 8 delle quali visibili nella mostra”, dice Florian Lettl – All rights reserved – © Wolfgang Lettl

Nel quadro si vede un uomo seduto che legge un giornale. Stranamente, i suoi occhi sono coperti da una benda di colore nero”. “Questo vuol dire – continua Lettl – che l’uomo pensa di informarsi, attraverso la lettura, ma in verità non vede, è cieco. Nel giornale è scritto ”Nero su bianco”: tutte le cose che succedono ogni giorno le legge, e crede di essere informato sulle stesse. In verità, l’uomo è cieco relativamente alle cose che avvengono attorno a lui, nel quadro presenti nella parte destra, nello sfondo. Probabilmente – spiega Lettl – sono circostanze che non vuole vedere e così non le nota. E’ quello che puo’ accadere a tanti uomini, ogni giorno: avvengono molte cose vicino a noi, che crediamo di conoscere, mentre in verità ne restiamo all’oscuro”.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata

“Manfredonia, la mia amata”: doodle “Nero su bianco” ultima modifica: 2017-08-24T12:36:21+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi