ManfredoniaSport

Calcio a 5, spettacolo fra Manfredonia e Cagliari al Paladante

Di:

Formazione Manfredonia c5 (Ph: Lucia MELCARNE)

Manfredonia – UN buon Manfredonia, sebbene ancora in fase di collaudo, ha calcato sabato il parquet del Palascaloria nell’amichevole di lusso contro il Cagliari C5 del manfredoniano Vacca. Non solo bel gioco ma anche tanto carattere espresso dai calcettisti del Presidente Esposto. L’incontro è stato fortemente voluto dal Presidente della squadra sarda che coglieva così l’occasione per rivedere il proprio paese e salutare parenti ed amici di vecchia data come lo stesso allenatore sipontino Vaz. Un test importante per i biancocelesti che hanno avuto la possibilità di misurarsi con una grande formazione di Serie A2, in lizza per la vittoria del Campionato nella prossima stagione sportiva.

La partita terminava 1-2 dopo i 40 minuti effettivi, regalando ai numerosi intervenuti un vero e proprio spettacolo di Futsal allo stato puro. I sipontini partono subito bene impostando sin dai primissimi minuti un gioco tattico che poco ha da invidiare a quello sardo. Prima Caetano colpisce il palo, poi De Araujo lo sfiora e dall’altra parte un superbo Amoruso respinge i tiri al volo del giocatore della Nazionale Italiana Ruggiu. Al 10’ arriva il vantaggio del Cagliari ad opera di Manunza, a seguire il contropiede di Cotrufo che, vincendo un contrasto, trova Weber reattivo a respingere e Caetano pronto a mettere la palla in rete per il pareggio. Il secondo tempo segue la falsa riga del primo e solo uno sfortunato disimpegno in fase difensiva consente a Isco di portare la sua squadra in vantaggio senza molte difficoltà.

Buona prestazione della squadra sipontina che in non poche occasioni ha strappato applausi di consenso al pubblico presente e che in questa delicatissima prova ha saputo ben figurare al cospetto di grandi nomi del Calcio a 5 nazionale e internazionale.
Esprime parole di fiducia il Presidente del Manfredonia al termine della gara dicendosi soddisfatto del gioco mostrato, nonostante i duri carichi di lavoro svolto in settimana non ancora del tutto smaltito. “Un risultato un po’ bugiardo, poiché ce la siamo giocata alla pari fino all’ultimo secondo, non percependo la differenza di categoria in diverse circostanze, e questo ci gratifica molto”. Esposto ha apprezzato non solo il contributo degli innesti italo-brasiliani, ma ha rimarcato di voler puntare soprattutto sulla crescita del settore locale così da dare un impulso positivo allo sviluppo del Calcio a 5 a Manfredonia. Dello stesso avviso si dice Mister Vaz sottolineando con prudenza che la preparazione è ancora in atto e che la strada da percorrere è ancora lunga.

Prossimo test amichevole Sabato 29 Settembre in casa contro il Futsal Bisceglie (B) in vista dell’imminente inizio del Campionato. La partita Manfredonia C5 – Cagliari C5 sarà trasmessa Lunedì 24 Settembre alle ore 21.00 su TeleBlu Life (Canale 666 del Digitale Terrestre) grazie alle riprese di Antonio Caterino, incluse le interviste di Antonio Guerra ai protagonisti della gara e altri contenuti riguardanti il Manfredonia C5.

TABELLINI
MANFREDONIA C5: Amoruso, Castriotta, Ese, Caetano, Silva Lombardi, Natalino, Contrufo (K), De Araujo, Totaro, Spano, Trotta, Santoro, Falcone.
CAGLIARI C5: Weber, Vanderlei, Isco, Manunza, Serginho, Dalemore, Oliveira, Barbarossa, Cavalli, Murru, Ruggiu.
Marcatori: Manunza (C), Caetano, Isco (C).

(A cura Michela Quitadamo – Ufficio Stampa Asd Manfredonia C5)



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • ciro

    quel ragazzo con la juke a cogliere le patate…è una pecca per la squadra ed è anche capitano,ma dai ci sono più forti in squadra e visibile a tutti…donia olè…


  • antonio cotrufo

    Certo se vuoi vengo con te..cosi guadagno qualcosa… Non ci sono problemi.. se vuoi ti lascio il numero di cell e quando vai mi fai uno squillo. Ciao buona serata.


  • futsaLove

    Certo che l’invidia fa parlare i muti…e scrivere gli ignoranti! Non so se hai più bisogno di lezioni base di scuola calcio, dal momento che é evidente che capisci poco di calcio a 5, o proprio lezioni base di scuola dell’obbligo. A tua scelta! Forse le patate hanno tolto tempo al tuo “studio”, e allora potrebbe essere una buona scusante. In bocca al lupo.


  • antonio cotrufo

    Ah dimenticavo.. andiamo con la tua macchina..la Juke é bianca si sporca. Aspetto il tuo squillo oppure vieni sabato ore 18 al palazzetto e ci mettiamo d accordo. A presto


  • ciro 2

    caro Ciro a quanto pare non ti è concesso scrivere una opinione senza subire minacce dal capitano (bel esempio di disciplina) e dalla sua ragazza (addetta stampa :O); sarà abituato a vivere in una bolla di falsità. Per quanto riguarda la mia opinione, non ho mancato di essere presente a nemmeno una partita in casa e sono d’accordo con Ciro…bel tiro di certo e qualità discreta ma troppo agitato e permaloso, un capitano ha caratteristiche diverse. Non basta avere la ragazza addetta stampa per taroccare la realtà parlando di SPETTACOLO, mettere sempre foto del ragazzo e elogiare le sue prestazioni per far diventare una giocatore un fenomeno.


  • Redazione

    Basta cortesemente; siete rappresentanti di uno sport bellissimo avvalorato da un’ottima comunicazione stampa; basta con questa sterile polemica; confrontatevi per risolvere presunte problematiche evitando di attaccarvi; a subirne le conseguenze è l’immagine complessiva; confidando nel vs buon senso; grazie; Red.Stato


  • futsaLove

    Ciro 2, voglio rispondere non certo per alimentare polemiche (anzi..sarà il campo a toglierle tutte) ma per chiarire solo alcuni punti. Innanzitutto nessuno ha minacciato nessuno (rileggi bene le 2 righe), e se Ciro può esprimere i suoi concetti (abbastanza offensivi) nella forma che più gli compete, deve anche mettere in conto che qualcuno gli risponda cosa e come vuole. Se avesse avvalorato la sua tesi come magari hai fatti tu Ciro 2 (seppure tesi del tutto discutibile) il discorso sarebbe già stata diverso. Venendo a noi, Antonio Cotrufo gioca nel Manfredonia C5 (SERIE B) da 10 anni e ne è capitano da 3. Visto che siete a conoscenza nei minimi dettagli anche della vita privata, ti porto una delucidazione: l’attuale addetto stampa della società lo è effettivamente da 2 mesi. Dunque se qualcuno avesse mai elogiato le qualità del capitano, le volte in cui quest’ultima può averlo fatto si riducono ad un max di 3 (e io aggiungo invece che non è mai successo). La fotografa ufficiale della società è invece un’altra persona, ed è quindi a suo gusto e piacimento che scatta le foto. Se Cotrufo è Capitano del Manfredonia C5 e soprattutto se gioca la quasi totalità dei 40 minuti effettivi (se non tutti), le motivazioni sono ben altre. Ma non starò di certo io qui ad elencarle!!!
    Voglio concludere senza alcuna polemica lasciando solo un pensiero. Credo che a Manfredonia, purtroppo, manchi la CULTURA reale del Calcio a 5. Sommersi dall’importanza ( con tutte le dovute ragioni e senza voler togliere niente a nessuno) del Manfredonia Calcio, fino ad oggi il Futsal non ha mai trovato il suo autentico posto (sebbene il Manfredonia militi in una Serie Nazionale come quella di B), ed è per questo che manca un vero vivaio giovanile di calcio a 5, perchè questo sport non è praticato dalla tenera età. I ragazzi che si avvicinano vengono dal calcio e le loro difficoltà sono enormi, perchè questi sono 2 pianeti diversi. Lo stesso vale per chi viene ad assistere il sabato alle partite confondendo il calcio a 5 con partite di calcetto ad un livello superiore. Non è così. Il calcio a 5 non è calcetto, cosi come non è il fratello minore del calcio a 11. Si tratta di tutta un’altra disciplina! Mi auguro che il calcio a 5 riesca davvero ad entrare nell’educazione dei più piccoli così da formarli da subito a questo bellissimo sport!


  • Antonio Cotrufo

    Caro Ciro e Ciro 2, qui nessuno ha minacciato.. anzi.. io non minaccio nessuno!! Se sono permaloso bhè ognuno ha il suo carattere, non tutti sono perfetti.
    Se proprio vuoi sapere qualche altra cosa, la mia pecca più grande è proprio il tiro.
    Siamo in democrazia, tutti possono esprimere giudizi, ma entrare poi nel personale diventa fastidioso.
    Comunque accetto tutte le critiche, siamo in un paese democratico, ma al contrario tuo io uso firmarmi quando scrivo qualcosa.
    Mi piacerebbe avere un confronto di persona con te, tanto ho visto che sai tutto, macchina, capitano, ragazza, saprai anche dove abito, quindi se non vuoi venire al palazzetto tutti i santi giorni puoi trovarmi a casa, o se vuoi ci incontriamo dove vuoi, per un confronto faccia a faccia costruttivo, di persona, non nascosto dietro una tastiera.
    Buona giornata e buon lavoro.


  • Michele Ognissanti

    Bravo Antonio.Purtroppo, come ben sai, chi gioca a Futsal a Manfredonia deve sottostare al costante giudizio di chi si crede meglio e parla per invidia solo perchè vorrebbe stare al tuo posto. Chi ci è stato per davvero in uno spogliatoio sa che il capitano prescinde dalla tecnica individuale, ma per lo più è un autorità dentro lo spogliatoio per carisma, grinta, personalità, ecc.ecc. Per tutti i fantagiocatori/allenatori di Futsal che scrivono in questo blog: fate critiche costruttive per il bene del Manfredonia C5.
    Ciao Antò, ci vediamo al Palazzetto per l’inizio del campionato ed in bocca al lupo CAPITANO.Fateci sognare.


  • Matteo

    si davvero presuntuoso quel ragazzo non è un leader un capitano come si fa.Bho…come si dic ………..


  • Redazione

    Cortesemente moderazione; Red.Stato


  • giuseppe

    A ——————————–


  • Fuente sempre

    Apprezzo l’agonismo e la grinta messa in campo per difendere la maglia del proprio paese, anche a suon di parolacce..disprezzo l’ignoranza di chi si morde i gomiti e rosica e sparlacchia aldilà della balaustra, xkè vorrebbe essere la al posto di quei ragazzi..da appassionato, non ho parole! c’è anche questo schifo in quel palazzetto!…NON C’È NESSUNO CHE VI OBBLIGA AD ANDARE A VEDER GIOCARE IL MANFREDONIA C5! STATEVENE A CASA E FATE UN FAVORE ALLE COMUNITÀ! E VALE PER MANFREDONIA COME PER FOGGIA..Complimenti al Donia!


  • Redazione

    Bene, con questo commento chiudiamo questa polemica; grazie a tutti; buon lavoro; Red.Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi