Manfredonia

Monte Sant’Angelo, nasce ‘Cabina di Regia’ Parco nazionale del Gargano

Di:

Il commissario dell'Ente ParcoStefano Pecorella, al centro (ST)

Monte Sant’Angelo – NASCE la ‘Cabina di Regia’ del territorio del Parco Nazionale del Gargano. Il battesimo dell’importante strumento di governante del territorio, si svolgeràmercoledì 26 settembre p.v. alle ore 10.30 presso la sede dell’Ente Parco a Monte Sant’Angelo. Nel corso della conferenza stampa, che accompagneràl’evento, saranno illustrate gli obiettivi ed i criteri di funzionalità.

Alla sottoscrizione formale dell’adesione alla convenzione saranno presenti il Presidente Stefano Pecorella, il Presidente della Comunità del Parco, il Sindaco Ersilia Nobile, i sindaci dei Comuni di Apricena, Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Lesina, Manfredonia, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Peschici, Rodi Garganico, Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Sannicandro Garganico, Vico del Gargano, il Presidente del Consorzio di Bonifica del Gargano e il Commissario dell’Autorità Portuale di Manfredonia.

Una platea di istituzioni alla quale sicuramente si aggiungeranno altri, essendo il principio ispiratore della convenzione quello di un atto aperto e non limitativo della potestà di alcuno. Al centro del patto il territorio, con le sue risorse, e le politiche di sviluppo coordinato per sostenere i processi di coesione interna e di competitività territoriale. Il Gargano necessita di una nuova e vera fase di programmazione e realizzazione di interventi omogenei, per i quali un ‘Ufficio comune’ opererà sul fronte dell’intercettazione di bandi e fondi regionali, nazionali ed internazionali (come ad esempio FAS, POI, POIN, FESR, PSR).

La cabina di regia istituzionalizzata nella convenzione, comunque, con la partecipazione delle amministrazioni è operativa da qualche mese ed ha giàsvolto il lavoro di raccolta e condivisione del parco progetti dei comuni aderenti per realizzare un quadro multisettoriale di interventi integrati. “La condivisione di tale visione strategica del futuro – dichiara il Presidente, Avv. Stefano Pecorella– è orientata a realizzare un sistema aperto e ospitale, innovativo e collaborativo, avviando nuovi modelli di programmazione e progettazione capaci di promuovere lo sviluppo economico, sociale e culturale del territorio e delle comunità, con modalità compatibili con le esigenze di tutela, miglioramento e valorizzazione della componente ambientale e storico culturale. Auspico fortemente la partecipazione, non solo al momento della firma, ma soprattutto dall’attimo successivo a questa per definire concretamente gli obiettivi generali che sanciti in un piano triennale rappresenteranno le strategie di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale garganico”.

Al momento dell’apposizione delle firme seguirà quello della consegna ai sindaci della bandiera dell’Ente Parco, che sarà esposta al fianco di quella italiana ed europea all’esterno dei Comuni e nelle Aule consiliari. “Un ulteriore significativo segnale – sottolinea Pecorella – di maturità ed affermazione del valore dell’identità delle Istituzioni locali, tutte strette in quadrato con l’Ente Parco, per l’affermazione del rispetto di quel diritto di cittadinanza di tutti i garganici che, molto spesso ignorato, ha prodotto lacerazioni sociali e mancato sviluppo economico ed occupazionale”.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi