ManfredoniaStato news
Fotogallery Antonio Troiano

Manfredonia, “40 anni… troppo schifo per poter dimenticare” (FOTO-II)

"Nelle strade, nelle piazze e nelle scuole vogliamo praticare e ridare senso alla memoria collettiva, perché è l’unico atto di dignità per sentirsi cittadini e non sudditi"

Di:

Manfredonia. ”A quarant’anni dal disastro ambientale che ha segnato le sorti della nostra terra, gli studenti e le studentesse di Manfredonia sono scesi in piazza per riconoscere il passato, incidere sul presente, riappropriarsi del futuro. Quasi mezzo secolo fa scoppiava la colonna di ammoniaca contenente arsenico dell’Anic, industria petrolchimica situata in prossimità di Manfredonia, diffondendo una nube tossica che inquinò e avvelenò brutalmente i territori e i cittadini.

Oggi, nulla è cambiato: la speculazione e lo sfruttamento del nostro territorio continua imperterrito, con gli stessi ricatti, trasformati e cambiati di nome.

Energas è alle porte. Gli studenti e le studentesse di Manfredonia hanno attraversato in corteo le vie del centro cittadino, per ricordare quello scempio di umanità e territorio e opporsi al prossimo. Riteniamo fondamentale informare e informarci, sappiamo che la scuola è un luogo dove poter creare narrazioni nuove, immaginari condivisi e collettivi, fuori dalle logiche dell’occultamento e della disinformazione. Un luogo dove poter creare sapere vivo e condiviso che diventi baluardo contro gli abusi che da mezzo secolo subiamo passivamente.

Nelle strade, nelle piazze e nelle scuole vogliamo praticare e ridare senso alla memoria collettiva, perché è l’unico atto di dignità per sentirsi cittadini e non sudditi.

La memoria è nelle strade!” (nota stampa)

FOTOGALLERY ANTONIO TROIANO

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati