PoliticaStato prima
"Il nostro sarà il governo della riscossa degli italiani"

M5s, Di Maio candidato premier spinge all’unione

"Il primo candidato premier di una forza politica scelto e votato interamente in Rete"


Di:

Luigi Di Maio candidato premier e leader movimento dopo le primarie online M5s. L’esito della consultazione è stato comunicato a Rimini. “La responsabilità che mi avete affidato – ha detto il vice presidente della Camera – è grande ma tutti insieme ce la possiamo fare perché noi siamo il M5S e non dobbiamo mai dimenticarlo”. “Porterò avanti il mio ruolo con disciplina e onore”, aggiunge. “Il nostro sarà il governo della riscossa degli italiani. Formeremo una squadra di governo di cui essere orgogliosi”. Alle prossime elezioni “gli italiani dovranno scegliere tra vivere e sopravvivere”. Lo riporta l’Ansa.

”Ringraziamo tutti gli iscritti che hanno partecipato e che hanno consentito un record mondiale: il primo candidato premier di una forza politica scelto e votato interamente in Rete. Non è stato facile, anche considerati i vili attacchi hacker di quest’estate che ci hanno fatto sudare sette camicie in agosto per innalzare la sicurezza e l’affidabilità del Sistema Operativo. Ma visto il risultato di oggi, non si può che essere soddisfatti. Quindi ringraziamo anche tutti i tecnici che hanno sacrificato le loro meritate vacanze, affinché oggi potessimo celebrare quest’ulteriore passo in avanti della democrazia diretta online. (…) abbiamo notato dei tentativi di attacchi, simili ai precedenti, che sono stati respinti. La nostra casa era difesa come una fortezza e le nostre telecamere di sicurezza virtuali hanno registrato tutte le tracce lasciate utili per la loro identificazione, che saranno prontamente girate alla polizia postale. Ringraziamo infine tutti i candidati.

Dal blog “Nota di demerito va ai media, ai giornalisti, ai commentatori, agli opinionisti..”
Una nota di demerito va ai media, ai giornalisti, ai commentatori, agli opinionisti, ai soloni dell’informazione che, dall’alto delle colonne dei loro giornali che non compra più nessuno e dall’alto dei loro talk e tg che registrano sempre meno ascolti, si sono messi a giudicare e denigrare, mossi unicamente da fini politici e senza la cultura di base minima per capire quello che abbiamo realizzato. “Immaturi”, “caos”, “truffatori”, “verticisti” sono solo alcuni degli insulti che ci hanno rivolto. Ci siamo abituati, non ci scalfiscono. La notizia è che tutti hanno avuto la possibilità di candidarsi (e nessuno è stato spinto a farlo per costruire competizioni farlocche) e tutti hanno avuto la possibilità di votare. La notizia è che non c’erano correnti che si confrontavano, ma persone che si proponevano. La notizia è che siamo proiettati nel futuro, non rivolti al passato. Se questo sia un bene o un male, lo decideranno gli elettori al momento del voto, non certo chi deve compiacere l’editore o il politico di riferimento”.

M5s, Di Maio candidato premier spinge all’unione ultima modifica: 2017-09-24T09:55:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • pensionato

    in tutto questi giornalisti,c’è anche il giornale di travaglio?le vostre sono delle primarie false dettate dal comico.Si può mai votare un come di Maio, che dice tutto il contrario di tutto,una persona calato dall’alto, senza personalità,un burattino che dirà sempre signor si al comico.Mi avete fregato una volta ma non mi fregate più,dovete dare la possibilità di votare ha tutti i due Milioni di voti che avete preso e non solo ai quaranta mila che tengo il PC,ecco per che sono delle primarie false


  • No gpl

    Vai Di Maio a Manfredonia avrai migliaia di voti!!


  • Ex elettore pd

    Con il cacchio avrete più il mio voto sciagurati inetti, voterò i giovani del 5 stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This